Trebisacce-24/11/2012:Intitolata un’importante arteria cittadina non ancora presente nella locale toponomastica, all’ingegnere Domenico Angiò, già responsabile dell’Ufficio tecnico provinciale

Trebisacce, 24.11.2012

Con una sobria ma pregnante cerimonia, l’amministrazione comunale ha intitolato un’importante arteria cittadina non ancora presente nella locale toponomastica, all’ingegnere Domenico Angiò, già responsabile dell’Ufficio tecnico provinciale, a cui ha dato i natali la vicina Albidona ma che a tutti gli effetti è stato cittadino adottivo di Trebisacce. Alla presenza del sindaco Franco Mundo che ha introdotto la cerimonia di intitolazione, del vicesindaco Andrea Petta, dell’assessore all’urbanistica Filippo Castrovillari, del presidente del consiglio comunale, Giampiero Regino e del consigliere regionale Mario Franchino, un folto ed attento pubblico ha partecipato all’evento inaugurale. Al presidente del Rotary club “Trebisacce – Alto Jonio”, Leonardo Micelli, è stato affidato il compito di ricordare la figura dell’ingegnere capo dell’Ufficio tecnico provinciale, Domenico Angiò, riferendone le doti professionali ed umane che ne hanno contraddistinto il suo percorso di vita diviso tra gli affetti familiari ed il lavoro. “Un professionista prezioso – ha detto Micelli – della cui attività ha beneficiato tutto il comprensorio. Un esempio da additare alle nuove generazioni per educarle alla professionalità, all’onestà ed al senso del dovere, incarnati in un uomo che al culto della famiglia ha associato uno smisurato amore per questo territorio”. A ringraziare per l’intitolazione, la figlia di Domenico Angiò, Fanny che, a nome della madre, del fratello Francesco, dello zio Salvatore, fratello gemello del compianto Mimmo, dei parenti tutti, tra lacrime di commozione si è detta onorata per l’attenzione riservata al padre. L’intervento di Mariano Bianchi, sindaco della precedente amministrazione che ha individuato le strade della nuova toponomastica ed i personaggi cui intitolarle, ha preceduto lo scoprimento della targa che ufficialmente individua la nuova arteria comunale dedicata alla memoria dell’ingegnere Domenico  Angiò.

Franco Maurella

Nelle due foto: la figlia di Domenico Angiò, Fanny, ringrazia il sindaco Mundo e le autorità

La targa con l’intitolazione della strada con figlia, fratello e nipoti di Angiò

529total visits,1visits today