Daily Archives: 9 dicembre 2012

Trebisacce-09/12/2012: Asta di Solidarietà 2012

Trebisacce:10/12/2012

Ha avuto un significativo successo di partecipazione attiva e di risultato pratico l’asta di solidarietà “Piccoli pensieri per donare un sorriso”, organizzata, domenica  9 dicembre, presso il Miramare Palace Hotel , dal Rotary Club Trebisacce Alto Ionio, di cui è presidente Leonardo Micelli. Soddisfatto per la buona riuscita della serata il Presidente Micelli che  ha  sottolineato: “ l’importo di 2600 euro  servirà  ad aiutare “chi è meno fortunato di noi”e dato l’attuale momento di crisi e di disagio socio-economico l’importo raccolto dall’asta rappresenta una cifra di tutto rispetto”. Diversi oggetti sono rimasti in rimanenza, ma saranno utilmente utilizzati nel prossimo mercatino del 16 dicembre che sarà curato dai giovani iscritti al Rotary. Tale risultato-ha dichiarato Micelli- è stato raggiunto grazie all’impegno e alla determinazione di tutti, alla partecipazione attiva dei commercianti, artigiani, artisti, imprenditori, pensionati, lavoratori dipendenti pubblici e privati. Presenti quasi tutti i rotariani  per dare il proprio contributo e anche operativo: Loredana Latronico (già presidente), Angela Napoli (già presidente), Aurora Triolo (presidente eletta), Teresa Calvosa (tesoriera del Club), Clara Latronico (già dirigente scolastica del Filangieri), il già preside della scuola media di Oriolo Gullà,Pino Sposato (già presidente) , Antonio Micelli (membro del direttivo) e ancora medici e politici e tutti accompagnati dalle gentili consorti. E ancora diverse signorine e giovanotti,  vestiti di tutto punto,  pronti a girare tra il pubblico con gli oggetti per farli apprezzare da vicino e incentivarne l’offerta. Una bella sinergia sociale che ha rappresentato un’occasione per fare e farsi un regalo tra i tanti oggetti esposti e battuti all’asta dall’artista Mario Brigante: Vini, Spumanti, Panettoni, Grappe e Liquori, Quadri d’autore, Borse, Cinture, Gioielli, Porcellane,ecc.

Franco Lofrano

 

 

Trebisacce-06/09/12/2012: Fidapa:La Natività

Trebisacce-09/12/2012: Al via l’orario invernale. Ma i treni….non ci sono

Jonio- NO ALLE TRIVELLAZIONI DELLA SHELL NELLO JONIO-08/12/2012: IL SINDACO DI AMENDOLARA CIMINELLI CONVOCA IL CONSIGLIO.

Jonio- NO ALLE TRIVELLAZIONI DELLA SHELL NELLO JONIO-  IL SINDACO DI AMENDOLARA CIMINELLI CONVOCA IL CONSIGLIO.

 

Spingono i petrolieri perché le indagini esplorative tese alla ricerca dell’oro nero avvengano anche nel mare dello jonio cosentino. Se n’era parlato già nell’aprile del 2010, governo Berlusconi. Fortunatamente, per noi,  il disastro del Golfo del Messico,  provocato dalla fuoriuscita di milioni di barili di petrolio che ancora oggi, in parte, galleggiano sulle acque della  Louisiana, del Mississippi, dell’Alabama e della  Florida, hanno consigliato al Ministro dell’epoca, Claudio Scajola, nel giorno delle sue dimissioni (3 maggio 2010), a sospendere ogni tipo di perforazione. Passato questo brutto ricordo,  i padroni del petrolio, ritornano alla carica anche con il consenso del governo Monti che ha inserito nel decreto “Cresci Italia” questo tipo di approvvigionamento, strategico come scelta di politica economica dell’Italia.  Il sindaco del Comune di Amendolara, Antonello Ciminelli, venuto a conoscenza di questa iniziativa scellerata per il nostro limpido mare jonio, si è subito attivato convocando per lunedì mattina un Consiglio comunale ad hoc per deliberare contro qualsiasi tipo di trivellazione . All’incontro saranno presenti tutti i sindaci dei nove Comuni della fascia costiera dello jonio.  Il comune di Amendolara, inoltre, si renderà promotore presso la popolazione, coinvolgendo anche le scuole e tutti i sindaci contro questo ennesimo scempio che si vuole consumare e contro un ulteriore scippo di futuro che si vorrebbe far realizzare alla multinazionale Shell. Proprio nei pressi della famosa “Secca” di Amendolara , una vera e propria isola dove le quantità di specie ittiche sono presenti in ogni giorno dell’anno, potrebbero essere posizionate  le prime trivelle. “Per questo motivo – spiega Ciminelli- è stato istituito il  blog “Secca-Tevi” per dire alla gente di dimostrare tutta l’indignazione in merito e perché ci siamo seccati di subire queste cose. Tutti potranno dire la loro, manifestare il dissenso o eventualmente anche il consenso. Si rispettano tutti i pareri. La battaglia sarà dura perchè la legislazione in merito è molto permissiva e consente tale l’operazione. Ci dobbiamo battere contro questa iniziativa e contro le scellerate concessioni per le trivellazioni”.

8 dicembre 2012.                                                                  ALESSANDRO ALFANO

corigliano@calabriaora.it

 

Francavilla Marittima-09/12/2012:Giuseppe Greco e Graziella Santagada sposi ( di Pino Cozzo)

Giuseppe Greco e Graziella Santagada sposi

di Pino Cozzo

 

Nel giorno dedicato dalla Chiesa cattolica alla festività dell’Immacolata Concezione di Maria, Giuseppe e Graziella hanno coronato il loro sogno d’amore nella Cappella del Santuario della Madonna della Armi, nel territorio di Cerchiara. Una giornata piuttosto fredda, dal punto di vista meteorologico, che è stata però ampiamente riscaldata dall’affetto e dall’amore dei tanti parenti ed amici che hanno potuto e voluto circondare gli sposi ed i loro genitori. Certamente commovente e toccante la funzione religiosa, certamente bello e importante il pranzo di nozze, che si è tenuto nella splendida cornice del Castello Flotta di Mandatoriccio marina. Visibilmente commossi ed emozionati, i giovani sposi si sono lasciati avvolgere dal calore dei tanti ospiti che hanno riservato loro tanti sorrisi gioviali, tanti abbracci sinceri, tante manifestazioni di stima e di bene. Una cerimonia solenne, che ha saputo solennizzare una storia che un destino piuttosto avaro aveva ostacolato, alla quale, però, la misericordia infinita del Signore ha voluto dare un epilogo giustamente e naturalmente diverso. Se vi è il timore della morte, che pure non spaventa, e che non deve terrorizzare chi fa della vita immateriale una ragione di vita, senz’altro è vivo il sentimento che fa pulsare l’anelito, è vivo l’odore della passione, è viva quella lama di eternità che è puntellata nell’animo di ognuno e mantiene accesi la luce di speme e il fluire del sangue. Solido è il legame con l’amore che ha l’orma della fanciullezza impressa, e accoglie ora la conclusione di un percorso, fatto di ansie e di paure, di timori e di speranze, di sogni e di aspirazioni.  Lì, affondano le radici; lì, gli amici più cari lasciano spazio alla memoria, alla riflessione, al dolore; lì, quella tela ben disegnata imbriglia la natura, ferma il tempo, intreccia i sensi. È utile ed importante saper entrare nella scena, quel palcoscenico che rende protagonisti del tempo vissuto, e che eterna l’immagine ed il ricordo, che rinsalda i legami, che affina gli animi, che ci fa tasselli di un mosaico. Tutto passa, tutto finisce, quel che resta è il ricordo di un’azione, di un gesto, di una carezza, di un sorriso, di una parola, che dia senso alla vita, che renda felici, che riscatti l’uomo, legandolo alla sua donna, a quella creatura cui da sempre, da un lontano disegno divino, è stato destinato. L’afflato di una forza vivente, di un alito di vita, di un’energia attiva che si accosti e che dia un senso all’umanità, lo ha riaccostato a Dio, che ne ha nobilitato l’animo, e raccoglie tutta la sua linfa per gridare “AMORE”. Auguri, ragazzi, auguri a voi e alle vostre famiglie, che vi hanno assistito con profonda dedizione. Voglia il futuro riservarvi tutte quelle soddisfazioni che un passato crudele ha cercato di negarvi.

Trebisacce-08/12/2012: Inaugurazione della mostra del Maestro d’arte Antonio Leonardo Odoguardi

e-mail: odosart@alice.it

 

 

 

CARO LEONARDO,

è la tua prima personale di pittura, un avvenimento storico.

Per questo appuntamento, che va oltre le collettive o le mostre a cui hai sempre dato il tuo apporto,  non ho voluto farti mancare il mio sostegno  e quello dell’Associazione. Apparteniamo allo stesso orgoglioso Albero della Memoria. La tua attività creativa è anche sinonimo  di difesa delle radici e dell’humus identitario. La Personale di pittura che ci proponi è una sintesi del tuo itinerario artistico e creativo, variazione sul tema. E’ una antologia che racchiude unitariamente le varie tappe, le fasi artistiche evolutive della tua opera. E’ la rivisitazione degli studi effettuati negli anni, le riflessioni sugli aspetti formali.  In questa rilettura si possono monitorare alcuni fondamentali passaggi di contenuti e tecniche: dal classicheggiante, alla versatilità della spatola. Inconfondibili l’uso dei colori e gli effetti  meravigliosi delle campiture, il misto pennelli-spatolate. L’esito che viene dai tocchi ai risalti, dalle terre agli acrilici e oli, dagli impasti alle sperimentazioni. Fino alle novità dell’arte presepiale e alle figure femminili senza volto ( e dunque senza tempo)  o le danzatrici, altre figure femminili a cui assegni una simbologia diversa: novità assoluta nella tua ricerca pittorica.

 

Una Personale, una vita di pittore, serio e costante, racchiusa in 34 pezzi.  I tuoi quadri, i tuoi affreschi, le nature morte, i paesaggi, le scene epiche, gli scorci, le tue sculture e  gli splendidi presepi ci confermano un Odoguardi ingegnoso, paziente, preciso  Maestro e Artista.

Visti i risultati, il critico Sgarbi ti ha suggerito di continuare con la tecnica delle “terre”. Tra i tuoi successi, i primi riconoscimenti ottenuti, vorrei ricordare il giudizio positivo espresso dal grande Maestro Luigi Guerricchio, in occasione di una “estemporanea” (1° classificato)  tenutasi a Trebisacce negli anni ’80.

A  suggellare ciò che dico ricordiamo  il 1° Premio  Nazionale sui Presepi-anno 2008, V edizione, Comune di Val d’Elsa (Siena) dove è stata riconosciuta la tua magica arte presepiale ed esposta permanentemente nella Chiesa Madre del comune toscano. Dunque, rivederti operativo è un buon segno. Per la cultura e per i tanti giovani che ti riconoscono  punto di riferimento. Non ami il clamore e le luci della ribalta. Lo so.

In questa occasione molti ti conosceranno, forse per la prima volta, ma dovranno recuperare alla loro esperienza e attenzione, un Artista che è stato ed è di riferimento in tutto il territorio per le novità, le produzioni, i successi , i forti messaggi proposti.

 

Un abbraccio affettuoso

Prof. PIERO DE VITA

 

 

Con il patrocinio del Comune di   Trebisacce

con la collaborazione dell’ Albero della Memoria

il Maestro d’arte Antonio Leonardo Odoguardi

Presenta

La  prima  personale di pittura

L’inaugurazione  si terrà

il giorno 08/12/2012   alle ore  18:00

presso la sala polivalente   “  La Fornace “   

*  *  *

L’esposizione resterà aperta fino al giorno  07/01/2013

Dalle ore 9.30 alle 12:30 /dalle 17:00 all

 

Trebisacce-09/12/2012: Rotary: Asta di Solidarietà 2012