Daily Archives: 2 gennaio 2013

Mormanno-02/12/2012: la Diocesi avvia i lavori di consolidamento dei locali ospitanti attività commerciali.

Diocesi di Cassano All’Jonio

Ufficio Comunicazioni Sociali

             

 

COMUNICATO STAMPA

 

Mormanno: la Diocesi avvia i lavori di consolidamento dei locali ospitanti attività commerciali.

Interessati dagli interventi anche il seminario estivo e la cappella di Santa Maria degli Angeli.

Intanto ha aperto i battenti in paese il centro di ascolto della Caritas diocesana.

 

 

 

Presenza, preghiera, lavoro.

È ispirata a queste tre linee guida la missione della Chiesa cassanese nei territorio colpiti dal sisma, al confine tra Calabria e Basilicata. Come annunciato sin dai primi di dicembre, nel giorno di Capodanno il vescovo della Diocesi di Cassano all’Jonio, monsignor Nunzio Galantino, nel pomeriggio ha celebrato messa a Laino Borgo, in locali messi a disposizione dal Comune, prima di recarsi in visita alla casa di riposo per anziani, facendo successivamente tappa a Mormanno, per lo scambio degli auguri all’interno della tendostruttura allestita dalla Protezione Civile per ospitare attività comunitarie e di animazione. «Avvertiamo come nostro dovere – ha commentato monsignor Galantino a margine dell’incontro, nel corso di un’intervista rilasciata al Tg3 Calabria – richiamare la continua e costante attenzione delle istituzioni e dell’intera opinione pubblica nazionale su quello che appare essere un terremoto dimenticato. Per questo continueremo a profondere il massimo impegno per stare vicini alle popolazioni, tentare di alleviare la sofferenza di tanti fratelli e sorelle, condividerne il peso».

Obiettivi che la diocesi ionica è impegnata a tradurre in concretezza anzitutto attraverso la preghiera e la predisposizione di servizi ed attività che consentano il normale prosieguo delle attività di culto, nonostante la chiusura per inagibilità di gran parte delle chiese del comprensorio. Inoltre, attraverso i fondi dell’otto per mille, messi a disposizione della Cei su richiesta di monsignor Galantino, si sta procedendo alla programmazione e realizzazione di opere materiali di non poco conto. Sono già a buon punto, ad esempio, gli interventi consolidamento dell’immobile di proprietà della Diocesi che al piano terra ospitava 8 esercizi commerciali, oggi con le saracinesche abbassate per inagibilità dell’edificio: la conclusione dei lavori è prevista per la metà del mese. Identica la tempistica prevista per l’avvio della messa in sicurezza di parte del seminario estivo danneggiata dal sisma e della cappella adiacente la chiesa di santa Maria degli Angeli. Inoltre, ha aperto i battenti il centro di ascolto Caritas, aperto ogni giorno (dal lunedì al venerdì) dalle 10 alle 12, per raccogliere istanze e richieste d’aiuto, ma pure per favorire l’accompagnamento al lavoro e l’attuazione del progetto di assistenza psicologica, per il quale gli esperti avvieranno percorsi formativi per i professionisti ed i volontari locali, mentre si è già proceduto alla mappatura del territorio per individuare le priorità e verificare bisogni ed esigenze in primis di anziani, ammalati e bambini. «Uniamoci, affidiamo il nostro impegno e il nostro territorio a Maria Santissima», conclude monsignor Galantino. «Sono certo che, con l’aiuto del buon Dio, potremo uscire da questa prova più rafforzati».

Cassano allo Ionio, 2 gennaio 2013

Ufficio Diocesano delle Comunicazioni Sociali

Il direttore

Don Alessio De Stefano

 

 

Info:

0981 71007

392 9221501

 

 

Cassano All’Ionio-02/01/2013: Il Comune di Cassano All’Ionio ha aderito al “Sistema Regionale SUAP”.

COMUNICATO STAMPA

 

Il Comune di Cassano All’Ionio ha aderito al “Sistema Regionale SUAP”.

Il Sindaco: “Strumento per accrescere la competitività del sistema produttivo ed imprenditoriale sia sull’efficacia dell’azione pubblica in tema di supporto alle imprese e promozione del territorio”.

 

Il Comune di Cassano All’Ionio, guidato dal Sindaco Giovanni Papasso,  per come suggerito dalla Provincia di Cosenza ed a seguito di numerosi incontri a cui ha partecipato anche l’assessore municipale alle Attività Produttive Antonino Mungo, con delibera di giunta municipale, ha approvato  lo schema  del “Protocollo d’Intesa per la costituzione del Coordinamento Provinciale SUAP (Sportelli Unici per le Attività Produttive) nel territorio della Provincia di Cosenza”. Con lo stesso atto deliberativo di Giunta, con successiva presa d’atto in Consiglio, il Comune ha, altresì, aderito

al “Sistema Regionale SUAP”, per come articolato nel D.D.S.  n. 3712 del 21.04.2011 e nelle Linee Guida per l’Organizzazione ed il Funzionamento dello Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP)” approvate con Deliberazione di Giunta Regionale n. 235 del 17 maggio 2012.

Come si ricorderà, la Provincia di Cosenza ha avviato un importante Progetto integrato finanziato dal POR FESR 2007-2013, Asse VII – Sistemi Produttivi, Linea di Intervento 7.1.1.2 – Azioni per semplificare gli iter procedurali connessi alla localizzazione e alla operatività delle imprese ( Sportelli Unici per le Attività Produttive).

Il progetto, a cui ha aderito il Comune di Cassano All’Ionio, in particolare ha spiegato il Sindaco Giovanni Papasso, si propone di fornire ai Comuni ed a numerosi altri Enti gli strumenti normativi e tecnologici, la formazione del personale, l’affiancamento consulenziale e l’assistenza tecnica utili a consentire a ciascun Comune o Ente di rientrare pienamente nei livelli minimi essenziali indicati come obbligatori dal DPR 160/2010. Provvedimento, quest’ultimo che, in linea con le direttive europee, ha introdotto fondamentali innovazioni regolamentari per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo Sportello Unico per le Attività Produttive (Suap) ed ha istituito il portale «impresainungiorno», che costituisce il punto di contatto a livello nazionale per l’attuazione della Direttiva 123/2006 del Parlamento e del Consiglio Europeo, una delle più significative degli ultimi anni in tema di , competitività, crescita economica e servizi nel mercato interno comunitario.
Un ruolo particolarmente rilevante avrà il Sistema Informativo Suap per la gestione dei procedimenti amministrativi, che la Regione Calabria ha acquisito, con la procedura del riuso, dalla Regione Sardegna, il quale, una volta messo a disposizione dei Comuni e degli altri Enti, permetterà di assolvere in maniera efficace agli adempimenti del citato DPR 160/2010. Il sistema informativo, oltre al software per la gestione dei procedimenti amministrativi, ha una sezione dedicata alla promozione territoriale, coordinata a livello provinciale, che permette di consolidare la rete di tutti gli attori della Pubblica Amministrazione.

Si tratta, quindi, di un progetto di grande importanza, del quale la Provincia di Cosenza ha assunto la responsabilità attuativa nell’ambito delle proprie competenze sancite dalla legge regionale 34/2002 sul decentramento amministrativo. Progetto in grado di impattare positivamente sia sulla competitività del sistema produttivo ed imprenditoriale sia sull’efficacia dell’azione pubblica in tema di supporto alle imprese e promozione del territorio.

Cassano all’Ionio, lì 2  gennaio 2013

 

                                                          Ufficio Stampa del Sindaco

                                                                                                                F.to Pasquale Golia

Oriolo-02/01/2013: Esperienza formativa gratificante vissuta a Parigi per gli studenti dell’Ist. Professionale.

Oriolo: 02/01/2013

 

Esperienza linguistica straodinariamente positiva quella vissuta dagli studenti dell’Istituto Professionale ,di cui è dirigente scolastico Adriana Grispo, che, grazie al progetto Pon: “Ambienti per l’apprendimento (Fers), che gode dei fondi strutturali europei, hanno potuto vivere a pieno e per ben tre settimane un periodo intenso di studio e di relax negli ambienti francesi. In particolare nell’ambito di un programma per lo sviluppo delle competenze chiavi cofinanziato dall’UE Fse e dalla regione Calabria, assessorato alla Cultura e beni Culturali, è stato possibile attuare il progetto Pon-Por Calabria obiettivo –azione C5 stage nei paesi Europei e nello specifico la Francia, all’interno della splendida Parigi. Il progetto formativo ha coinvolto gli studenti del triennio dell’Ipsc di Oriolo che è sede associata dell’I.I.S. “A. Aletti” di Trebisacce. Il gruppo di 15 studenti ha così potuto partecipare allo stage presso il Globy Mundus 7 rue du cherche-midi 75006 di Parigi. Agli studenti alla fine è stato consegnato un attestato di partecipazione e un certificato Europass. Durante il periodo di tirocinio gli studenti hanno soggiornato nell’accogliente e confortevole  New Hotel Candide in Parigi. Le pause dallo studio sono state riempite da escursioni e visite guidate per meglio cogliere le straordinarie bellezze  artistico-culturali francesi : Ile de la Citè,Notre-Dame,Eglise de la Madeleine, Palais Royal, il Gran Louvre, Place del la Concordie, Musee d’Orsay tanto per citarne alcuni. Sangineti Antonio nella sua qualità di docente tutor-accompagnatore ha affermato di essere soddisfatto e gratificato dall’esperienza vissuta con gli studenti che si sono comportati benissimo e hanno partecipato con entusiasmo e interesse ad ogni appuntamento previsto dal programma del progetto C5 e la ricaduta culturale in sede di verifica finale ha fatto registrare lusinghieri risultati, quasi per l’intero gruppo che ha pienamente vissuto l’esperienza lavorativa e dello stage di alternanza scuola-lavoro attraverso la quale i ragazzi hanno potuto confrontarsi e misurarsi con una realtà nuova e diversa da quella scolastica.

Franco Lofrano

Cosenza-02/01/2013:Primarie Pd, passo indietro di Marini In bilico anche Rosetta Console

Primarie Pd, passo indietro di Marini
In bilico anche Rosetta Console

Il veterano del Partito democratico ha deciso di ritirarsi dalla primarie dopo quasi 17 anni in parlamento Marini ha deciso di rinunciare alla deroga scrivendo una riservata a Bersani che sarà resa pubblica solo dopo le elezioni. Anche Rosetta Console ha annunciato il ritiro della candidatura

di MARIA FRANCESCA FORTUNATO

Primarie Pd, passo indietro di Marini
In bilico anche Rosetta ConsoleCesare Marini

di MARIA F. FORTUNATO
COSENZA – Non ci saranno primarie per Cesare Marini. Nonostante la deroga, richiesta e concessa assieme ad altri nove “veterani” del Partito Democratico dalla direzione nazionale del partito, e la distanza ravvicinata con l’apertura delle urne. Alla vigilia delle primarie calabresi per la scelta di deputati e senatori fioccano i ritiri a Cosenza.
Ha iniziato ieri Cesare Marini – quasi diciassette anni di permanenza in Parlamento, tre legislature al Senato dal ‘94 al 2006 e l’ultima alla Camera dal 2008, affiancata all’impegno come sindaco di San Demetrio Corone – con una lettera al segretario Pierluigi Bersani, che renderà nota solo nei prossimi giorni per evitare strumentalizzazioni, spiega, a ridosso del voto. Potrebbe proseguire oggi con quello di Rosetta Console. L’ex assessore provinciale, di provenienza socialista come Marini, si è presa alcune ore di riflessione per sciogliere le riserve. Perché la sua candidatura, dice il circolo Pd di Cassano, è «ardua» e «difficoltosa». Primarie rese impraticabili, insomma, per «il ristrettissimo lasso di tempo a disposizione, l’impossibilità a consultare l’anagrafe della platea-primarie da un lato e il netto svantaggio che accusano pesantemente le periferie e le loro espressioni rispetto a chi occupa tutti i centri decisionali e di potere  del partito dall’altro», spiegano ancora da Cassano. È quel richiamo agli elenchi degli aventi diritto al voto che non va sottovalutato: prima ancora che dall’alto Jonio cosentino, era arrivato anche da Catanzaro e potrebbe ritornare ancora alla vigilia del voto o subito dopo.
LA COMPETIZIONE. Con il ritiro di Marini e la riserva da sciogliere della Console, i candidati in campo a Cosenza resterebbero undici: Luigi Guglielmelli, Franco Laratta, Ernesto Magorno, Mario Maiolo, Giovanni Manoccio, Giuseppe Terranova, Bruno Villella, Enza Bruno Bossio, Valeria Capalbo, Stefania Covello, Daniela De Marco. Qui per conquistarsi un posto utile nelle liste della Camera e del Senato – o almeno quei pochi che resteranno, al netto dei capilista scelti da Bersani e dei candidati blindati che rientreranno nel 10 per cento selezionato da Roma – la competizione sarà vera.
E chi è stato escluso dal voto, di certo non starà a guardare. È il caso di Sandro Principe, capogruppo regionale del Pd che non ha ottenuto la deroga (da largo del Nazareno hanno precisato che la rinuncia alla candidatura era stata sollecitata dalla stessa segreteria nazionale) e che ieri si è fatto promotore di una affollata riunione al Museo del Presente, alla quale hanno partecipato amministratori provenienti da tutta la provincia. Una sola indicazione di voto, per ora, ed è quella del sindaco di Diamante Ernesto Magorno, renziano di tradizione socialista. Il ticket sarà completato oggi, con la scelta della donna che sarà sostenuta dai principiani, con un occhio di riguardo, anche qui, alle candidate socialiste.

COSENZA – Non ci saranno primarie per Cesare Marini. Nonostante la deroga, richiesta e concessa assieme ad altri nove “veterani” del Partito Democratico dalla direzione nazionale del partito, e la distanza ravvicinata con l’apertura delle urne. Alla vigilia delle primarie calabresi per la scelta di deputati e senatori fioccano i ritiri a Cosenza. Ha iniziato ieri Cesare Marini – quasi diciassette anni di permanenza in Parlamento, tre legislature al Senato dal ‘94 al 2006 e l’ultima alla Camera dal 2008, affiancata all’impegno come sindaco di San Demetrio Corone – con una lettera al segretario Pierluigi Bersani, che renderà nota solo nei prossimi giorni per evitare strumentalizzazioni, spiega, a ridosso del voto. Poche ore dopo è seguita quella di Rosetta Console. L’ex assessore provinciale, di provenienza socialista come Marini, si è presa alcune ore di riflessione poi ha sciolto le riserve. Perché la sua candidatura, dice il circolo Pd di Cassano, è «ardua» e «difficoltosa».
Primarie rese impraticabili, insomma, per «il ristrettissimo lasso di tempo a disposizione, l’impossibilità a consultare l’anagrafe della platea-primarie da un lato e il netto svantaggio che accusano pesantemente le periferie e le loro espressioni rispetto a chi occupa tutti i centri decisionali e di potere  del partito dall’altro», spiegano ancora da Cassano. È quel richiamo agli elenchi degli aventi diritto al voto che non va sottovalutato: prima ancora che dall’alto Jonio cosentino, era arrivato anche da Catanzaro e potrebbe ritornare ancora alla vigilia del voto o subito dopo. Con il ritiro di Marini e la riserva da sciogliere della Console, i candidati in campo a Cosenza resterebbero undici: Luigi Guglielmelli, Franco Laratta, Ernesto Magorno, Mario Maiolo, Giovanni Manoccio, Giuseppe Terranova, Bruno Villella, Enza Bruno Bossio, Valeria Capalbo, Stefania Covello, Daniela De Marco.

Trebisacce-05/01/2013: Arriva la Befana

Trebisacce-04/01/2013:L’Associazione Turistica PROLOCO di TREBISACCE presenta Venerdì 04/01/2013 dalle ore 20.30 c/o Cinema Teatro Gatto * MUSICART *

L’Associazione Turistica PROLOCO di TREBISACCE
presenta
Venerdì 04/01/2013 dalle ore 20.30 c/o Cinema Teatro Gatto
* MUSICART *
Musica in Teatro tra Arte e Poesia
Concerto dei GIULLARI: vent’anni insieme tra palchi e applausi.
Performance di RICICLART, Dibattito, Poesia, Arte, Danza
Estrazione Riffa Proloco compresa nell’INVITO