Daily Archives: 4 gennaio 2013

Trebisacce-04/01/2013: “verso la PROGETTAZIONE PARTECIPATA insieme per costruire reti”

Trebisacce:04/01/2013

“Verso la Progettazione Partecipata insieme per costruire reti” è il tema su cui si è snodato l’interessante incontro svoltosi ,lo scorso venerdì 4 gennaio, presso la saletta della Cmaj, di Via Galileo Galilei, Palazzo Gatto, su iniziativa di Vincenzo Arvia, presidente dell’Aps “Vacanzieri insieme per l’Italia e…”, a cui ha partecipato la Vice Presidente del CSV Volontà Solidale,  Nadia Gambilongo, referente della I^ Conferenza provinciale sulla progettazione partecipata, in programma per il prossimo 12 gennaio a Cosenza. L’iniziativa è nata con lo scopo di coinvolgere il territorio su tematiche –problematiche in aderenza con l’analisi dei bisogni da ciascun soggetto effettuata con la partecipazione di associazioni e di rappresentanti istituzionali di riferimento sul territorio. Tanti i suggerimenti e le proposte emerse durante gli interventi che sono state riportate e sintetizzate in un documento finale redatto dagli organizzatori e che saranno oggetto di discussione nel tavolo tematico:” Tutela e valorizzazione del territorio” che si terrà a Cosenza. Al dibattito con varie tematiche sono intervenuti:Vincenzo Laschera e Antonio Gerundino di Amendolara (membri direttivo Anas zonale Alto Jonio),Giovanni Mulè e Guido Valenzano della Fondazione “Farina” di Roseto Capo Spulico, Armando Mangone (Rizoma), Michele Maggio (A.D.A-Trebisacce), Domenico Stamati di Plataci (Bashke-Insieme), Francesca Panio di Francavilla (ass. Santa Maria-Onlus),Tiziana Altomare (Poiesis-Promozione e Marketing del territorio attraverso i beni culturali), Chidichimo Rinaldo (presidente associazione per lo sviluppo e la promozione dell’Alto Jonio Cosentino), Walter Amato di Corigliano (A.D.A), Piero De Vita (Albero della Memoria), Castrovillari Filippo (assessore ai lavori pubblici comune Trebisacce). I docenti Ettore Angiò,Vincenzo Santagada e Dante Brunetti, Domenica Franca Staffa (dirigente scolastico del “Filangieri” di Trebisacce), ecc. “Intanto occorre un metodo di lavoro condiviso!” ha chiosato Gambilongo, perché si vive il problema di fare rete con le associazioni e di lavorare insieme. Il Csv è una grande associazione che raccoglie le altre di volontariato e offre sul territorio competenze varie con uffici aperti al pubblico che possono seguire le varie fasi di progettazione. Occorre avere la capacità di selezionare pochi obiettivi e raggiungerli; una lista lunga di problemi non ci porta lontano. E’ necessario puntare sulla formazione ed è per questa ragione che a Cosenza il 12 avremo l’incontro con esperti di primo livello, per poi passare alla formazione a distanza che promuoverà e valorizzerà la cultura del volontariato.

Franco Lofrano

 

CASTROVILLARI-04/01/2013: MANO PESANTE DEL PM ANTIMAFIA NEI CONFRONTI DEGLI IMPUTATI NEL PROCESSO “Anja” DEI TRAFFICANTI DI DROGA.

CASTROVILLARI MANO PESANTE DEL PM ANTIMAFIA NEI CONFRONTI DEGLI IMPUTATI NEL PROCESSO  “Anja” DEI TRAFFICANTI DI DROGA.

 

Mano pesante del pm  distrettuale antimafia, Elio Romano, nei confronti dei presunti trafficanti  di droga, italo-albanese, nell’inchiesta denominata “Anje”, in corso di svolgimento presso l’aula bunker del Tribunale di Castrovillari. Per gran parte degli imputati è stata chiesta una pena di 13 anni e 4 mesi, nonostante le attenuanti generiche. Il collegio giudicante era composto da: Loredana De Franco, presidente, e dai giudici a latere, Luna Calzolaro e Luca Colitta. E’ stato ascoltato l’ultimo testimone, Pierluigi Lanzillotta, agente di polizia giudiziaria, che ha esposto i fatti di sua conoscenza. Un business di smercio di cocaina, eroina e marijuana, secondo i giudici castrovillaresi, fruttato diversi migliaia di euro, messo in atto da trafficanti albanesi, in combutta con la mala calabrese.  Fortunatamente scoperto  attraverso un’accurata operazione d’intelligence,  abilmente messa in atto dal Goa della Guardia di Finanza. Vi sarebbero  coinvolti anche “picciotti” della sibaritide che avrebbero avuto come referente e capo della organizzazione, tale Harifi Naim, soprannominato “il Principe d’Albania”, tra l’altro, recentemente assolto per analogo reato dal Tribunale di Bari. Costui, domiciliato a Castrovillari, difeso dal Prof. Giovanni Brandi Cordasco Salmena dell’Università di Urbino, sarebbe stato a capo di questa organizzazione che avrebbe fornito i mercati di Cassano, Scalea, Cetraro, Santa Maria del Cedro, Trebisacce, Rosarno, Cosenza e Gioiosa Jonica. In ogni area c’era il referente che si occupava dello smercio della “roba”. Ricordiamo che in questo max processo presso il tribunale del pollino, inizialmente erano incriminate 92 persone, tra cui il “principe d’Albania”. Circa venti degli imputati hanno preferito far ricorso al rito abbreviato. Altri hanno scelto il rito ordinario. Dal nutrito elenco degli imputati cogliamo alcuni  nominativi per i quali la condanna massima chiesta, come già scritto, è di 13 anni e 4 mesi: M. E. di Trebisacce, difeso dall’avvocato Rosetta Rago; N. S. di Cassano, difeso dall’avvocato Liborio Bellusci; B. R. difeso dall’avvocato Luca Donadio. La prossima udienza, con le arringhe degli avvocati difensori, è fissata per il 15 marzo 2013.

4 gennaio 2013.                                                         Alessandro Alfano

Villapiana. “Una matassa imbrogliata”, commedia teatrale in vernacolo di Pino Nigro.

Villapiana. “Una matassa imbrogliata”, commedia teatrale in vernacolo di Pino Nigro.

Appuntamento con la commedia popolare del grande Eduardo Scarpetta oggi alle 21 presso il centro polivalente di Villapiana Scalo dove il regista e coreografo Pino Nigro porterà in scena “Una matassa imbrogliata”, una delle più famose e divertenti opere dell’autore partenopeo, rivisitata e tradotta in dialetto villapianese da Nigro che vestirà anche i panni di attore sul palcoscenico del Palacongressi accompagnato dagli interpreti Domenico Filardi, Franco Cesarini, Diana Giacobini, Mariarosa Pizzulli, Mariafrancesca Rovitti, Martina Arvia, Adolfo De Santis, Fausto Somma, Mariella Zito, Mario Agresti, Antonietta Vito, Antonio Zaccaro, Giusy Leone. Assistenti alla regia Giusi Lingria e Giuseppe Vuoto. Nel corso della serata sarà allestita una mostra di quadri “Centro d’Arte Juno” di Mena Stasi di Trebisacce. La manifestazione è stata patrocinata dall’assessorato al Turismo, spettacolo e cultura.

Pasquale Bria

Villapiana-04/01/2013: Si chiude con successo l’iniziativa culturale “Un libro sotto l’Albero.

Villapiana. Si chiude con successo l’iniziativa culturale “Un libro sotto l’Albero.

Con la presentazione del libro “Pioggia di pensieri” della giovanissima autrice Antonietta Vito si è conclusa l’iniziativa culturale denominata “Un libro sotto l’Albero” promossa dall’amministrazione comunale, assessorato alla cultura, in collaborazione con l’associazione giovanile “La meglio gioventù” (in precedenza erano stati presentati “Cronache di fine impero” di Franco Laratta, “Ulivi” di Mariagrazia Scarnecchia, “La Piazza” di Gianni Mazzei). L’autrice del libro, studentessa al liceo Classico di Trebisacce, sin da piccola ha sempre mostrato uno spiccato interesse per la cultura e in particolare per la lettura da cui è nata la passione per la scrittura. “Pioggia di pensieri” è una collana di racconti della realtà quotidiana vissuta a Villapiana. Dopo la relazione critica illustrata da Melissa Mannato, sono intervenuti i sindaci Roberto Rizzuto di Villapiana e Antonio Carlomagno di Cerchiara, che ha osannato il valore di cultura. Nel suo intervento conclusivo l’assessore alla Cultura Felicia Favale ha espresso grande soddisfazione per il successo che l’iniziativa ha ottenuto in particolare tra i giovani che hanno mostrato un vivo interesse su tutti gli argomenti trattati, dalla politica, alla poesia, il teatro, la letteratura. “La cultura che prende piede tra i giovani è un dato molto positivo, e lo è ancor più – ha affermato Favale- se ad essere coinvolti sono anche i giovani e gli studenti dei paesi vicini. E’ stata un’esperienza che ci ha fatto crescere culturalmente- ha aggiunto Favale- che in futuro seguiremo ancora con molto interesse”.

Pasquale Bria

Trebisacce-06/01/2013: Il presepe vivente alle ore 18 -Chiesa B.V.M.

Trebisacce-01/01/2013: Un pò di musica all’interno dell’isola pedonale

Rocca Imperiale-04/01/2013: Emozionante concerto gospel

Calabria Ora-pag.28-del 04/01/2013

Trebisacce-04/01/2013: Si schianta contro lo svincolo. Muore un 43enne.

Calabria Ora-pag. 28- del 04/01/2013

Cassano All’Ionio-03/01/2013: Psi:“Le tue idee per la tua Italia”,

PARTITO SOCIALISTA ITALIANO

COORDINAMENTO SEZIONI

CASSANO ALL’IONIO (CS)

 

Comunicato-stampa

 

I socialisti di Cassano hanno aderito, con vivo entusiasmo, alle primarie  delle idee  che  il Partito Socialista Italiano ha inteso organizzare su tutto il territorio nazionale.

Il titolo della mobilitazione nazionale, “Le tue idee per la tua Italia”, chiarisce molto bene il senso dell’iniziativa socialista,  che mira a portare gli italiani e gli elettori riformisti  ad esprimersi sui temi più salienti della vita comunitaria nazionale, indicando le priorità e le esigenze su cui dovrà basarsi il programma di governo del centrosinistra.

Ai cittadini che vorranno aderire all’iniziativa, infatti, sarà consegnato in ogni seggio elettorale o presso i gazebo, che saranno allestiti nelle piazze delle città italiane, un questionario diviso per aree tematiche con la possibilità di scegliere varie opzioni, quali per esempio la patrimoniale sulle grandi ricchezze e l’abrogazione dell’IMU, il sostegno a chi studia con merito, il microcredito per chi ha perso il lavoro, la  riduzione della pressione fiscale sui redditi da lavoro dipendente e pensioni, la forte riduzione delle spese militari, l’equiparazione alla media europea del finanziamento alla ricerca, l’incandidabilità dei condannati in primo grado,  la drastica riduzione del numero dei parlamentari.

Il Partito Socialista di Cassano, in perfetta sintonia con il Partito nazionale, Sabato 5 gennaio, con inizio alle ore 10.00, infatti, allestirà un Gazebo  in Piazza Municipio a Cassano centro per consentire anche ai cittadini di questa città di esprimere la propria opinione e di partecipare direttamente alle scelte programmatiche di chi si candida a governare il Paese.

I socialisti intendono, con le primarie delle idee, dar prova di un nuovo modo di interpretare la politica, attraverso  scelte operate dal basso, con la concreta ed attiva partecipazione di tutti alla costruzione dei programmi politici,   che andranno a condizionare  la vita della società nel futuro ormai prossimo e, nel contempo,  di essere tenacemente e coerentemente legati al principio che le idee vengono prima degli uomini e delle donne sulle cui gambe dovranno camminare.

“Le primarie delle idee”, quindi, è la forma di partecipazione ideata dai socialisti per riavvicinare  i cittadini alla Politica e alle Istituzioni, che devono tornare ad essere sentite come “proprie”,  non come qualcosa da disdegnare o rifiutare.

Per  i socialisti di Cassano quella di Sabato 5 gennaio è solo  l’inizio di una grande battaglia che li vedrà, come per tradizione, protagonisti ed impegnati a sostenere la coalizione di centrosinistra alle prossime elezioni politiche, convinti che solo i programmi e le forze riformiste siano in grado di dare una svolta a questo Paese, che deve necessariamente lasciarsi alle spalle i mali del ventennio berlusconiano e populista.

Cassano All’Ionio, 3 gennaio 2013                                           IL SEGRETARIO

(Elena Ferrari)