Cassano All’Ionio-09/01/2013:Il giovane giornalista calabrese Pasquale Golia nominato dal Consiglio FCI della Calabria Presidente regionale del Settore Giovanile. “Con il Presidente Dionesalvi, vogliamo creare in Calabria le Scuole di ciclismo”.

                                                               COMUNICATO STAMPA

 

Il giovane  giornalista calabrese Pasquale Golia nominato dal Consiglio FCI della Calabria Presidente regionale del Settore Giovanile. “Con il Presidente Dionesalvi, vogliamo creare in Calabria le Scuole di ciclismo”.

 

Il ciclismo e lo sport rappresentano una palestra di vita importantissima per i giovani. La Federazione Ciclistica Italiana, comitato Calabria, con il nuovo corso inaugurato dal neo Presidente eletto, Salvatore Dionesalvi, intende puntare tutto sul binomio ciclismo e giovani. Proprio per questo, il Consiglio regionale della FCI Calabria, ha nominato, nel corso della prima seduta,  chi dovrà guidare il ciclismo giovanile in Calabria.  La scelta del Presidente Dionesalvi e del Consiglio FCI Calabria è ricaduta su Pasquale Golia, giovane giornalista calabrese, di Cassano All’Ionio (Cs), da cinque anni al seguito delle grandi corse ciclistiche internazionali, il quale per il prossimo quadriennio olimpico 2013-2016 sarà il Presidente regionale del Settore Tecnico giovanile del ciclismo calabrese. “Si tratta di una nomina che premia la passione e la professionalità  nello sport e nel ciclismo di un nostro ragazzo – ha spiegato il Presidente Dionesalvi – si tratta di una scelta giusta, visto che Pasquale, nonostante la sua giovanissima età, può portare in dote al ciclismo calabrese una importante esperienza maturata al seguito di Giro d’Italia e Tour de France in primis e poi di tutte le altre corse a tappe internazionale. Credo che insieme a Pasquale Golia potremo lavorare bene per trasmettere ai ragazzi calabresi passione e valori propri di questo sport e riuscire così ad alimentare il ciclismo in Calabria”.

Pasquale Golia da anni racconta per quotidiani locali e nazionali il grande ciclismo. Inoltre è autore di un bellissimo libro sul Giro d’Italia “Inseguendo un sogno Rosa”, che ha riscosso in tutto il Paese notevole successo, in cui racconta l’avventura al Giro, in un anno in particolare, quello del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, tra gioie e dolori,come la morte di Wouter Weylandt. Golia nel 2012 è stato uno dei pochi giornalisti italiani ( 20 in totale), l’unico calabrese in 99 anni, accreditati al Tour de France.

 

“Ringrazio il Presidente Dionesalvi per la fiducia e l’incarico conferitomi – ha commentato il neo responsabile del settore giovanile del ciclismo calabrese -. Sono onorato e felice di poter lavorare nella mia regione per educare i giovani allo sport ed apprezzare così questa splendida disciplina. E’ chiaro che buona parte dell’azione del Comitato regionale dovrà essere rivolta verso i giovani, con progetti educativi elaborati dalle varie società sul territorio e con gare da svolgersi in tutta la nostra Calabria. Il ciclismo dovrà entrare nelle scuole, attraverso lezioni fatte agli alunni da alcuni campioni del ciclismo. Assieme al Presidente regionale della FCI Salvatore Dionesalvi mireremo all’istituzione in Calabria delle scuole di ciclismo: un progetto innovativo a beneficio delle nuove generazioni ciclistiche. Partner di questo progetto saranno i Comuni, le società ciclistiche del territorio, e sponsor nazionali e locali disposti ad investire nell’educazione dei ragazzi, specie nelle aree più disagiate della nostra provincia. Nella mia idea progettuale ci sono dei veri e propri Bike Park: un percorso dove allenarsi o semplicemente passeggiare con familiari e amici in tutta sicurezza, perché chiuso al traffico.

 

 

Credo che sostenere i valori dello sport, soprattutto tra i più giovani, sia un dovere perché l’attività sportiva oltre a insegnare l’impegno, la disciplina e lo stare insieme è anche fondamentale per un corretto stile di vita che va adottato fin da piccoli. Così com’ è mia intenzione lanciare ogni anno nelle scuole primarie un concorso  che stimoli i ragazzi a raccontare il ciclismo, con un tema letterario o con un disegno. Sotto l’aspetto agonistico, in questi mesi lavoreremo per portare al meeting nazionale – categoria giovanissimi – di Andalo (Trentino), la prossima estate, una rappresentativa calabrese che sappia ben figurare”.

Cosenza, lì 9 gennaio 2013

 

 

                                                                                                                                      Ufficio comunicazione FCI Calabria

403total visits,1visits today