Cassano All’Ionio-16/01/2013:Confronto tra il Sindaco di Cassano All’Ionio e il Commissario Delegato per l’Emergenza Ambientale. Il Comune non si è opposto ad altri 1.000 tonnellate di rifiuti, poi rispetto dell’accordo sottoscritto a Giugno.

COMUNICATO STAMPA

 

Confronto tra il Sindaco di Cassano All’Ionio e il Commissario Delegato per l’Emergenza Ambientale. Il Comune non si è opposto ad altri 1.000 tonnellate di rifiuti, poi rispetto dell’accordo sottoscritto a Giugno.

 

A seguito delle iniziative del Prefetto di Cosenza Raffaele Cannizzaro, e di quanto avvenuto nel corso dell’ultimo mese in ordine allo smaltimento degli rsu nel territorio della Regione Calabria ed in particolare nella provincia di Cosenza, lo scorso 15 gennaio, il Sindaco di Cassano All’Ionio ed il Commissario Delegato per il superamento della situazione di criticità nel settore dello smaltimento dei rifiuti hanno avuto un cordiale e determinato confronto.

Il Sindaco Papasso, nel corso dello stesso, ha fortemente rivendicato il rispetto dell’accordo stipulato lo scorso giugno con lo stesso Commissario delegato all’Emergenza Ambientale che limitava i conferimenti nella discarica di La Silva ai Comuni dell’Alto Jonio cosentino e a 15.000 tonnellate di rsu annue, e pertanto, l’indisponibilità del Comune di Cassano a ricevere i rifiuti di altri comuni.

Il Commissario per l’Emergenza Ambientale Vincenzo Speranza, invece, dal canto suo, ha rappresentato al Sindaco di Cassano All’Ionio la gravissima situazione in ordine allo smaltimento degli rsu, chiedendo una nuova disponibilità e solidarietà, entro ristretti quantitativi e limiti temporali, nei confronti delle popolazioni interessate al fine di alleviare il gravissimo disagio che stanno subendo.

Dopo un approfondito confronto, il Sindaco di Cassano All’Ionio, anche a seguito dell’invito, rappresentatogli anche per iscritto, del Prefetto di Cosenza e per alleviare il disagio dei cittadini che stanno sopportando la gravissima emergenza ambientale, ha dichiarato che non si opporrà al conferimento in discarica, da qui al prossimo 31 gennaio, di altre 1000 tonnellate di rifiuti. e  provenienti da Comuni non contemplati nel protocollo d’intesa sottoscritto lo scorso  19 Giugno  tra il Sindaco Papasso e lo stesso Speranza. Si tratta, dunque, di una concessione e di un ulteriore atto di solidarietà, dettato dalla straordinarietà della situazione ed auspicata da tanti Sindaci, dal Presidente della Provincia, Mario Oliverio e dallo stesso Prefetto di Cosenza, dott. Raffaele Cannizzaro. Nel contempo, il dott. Vincenzo Speranza, Commissario per l’Emergenza Ambientale, si è impegnato, per iscritto, a rispettare lo stesso protocollo d’intesa, e dunque a limitare i conferimenti a 15.000 tonnellate annue, di comuni dell’Alto Jonio cosentino, compreso Cassano. Inoltre, su richiesta del Sindaco Giovanni Papasso, il Commissario Speranza ha disposto l’erogazione al Comune di Cassano All’Ionio di 100.000  euro, per i costi di gestione della discarica.  Il Commissario Delegato Vincenzo Speranza, si è impegnato altresì ad erogare al Comune, nelle prossime settimane, l’ulteriore credito del Comune fino al 31 dicembre, e quantomeno quello relativo ai costi di gestione. Il Commissario, inoltre, al fine di limitare i disagi per la popolazione e l’afflusso di molti mezzi in discarica, si impegna ad autorizzare il conferimento nella citata discarica  solo previo passaggio da una “stazione di trasferenza”, impegnandosi altresì a far conferire i rifiuti nella citata discarica nell’assoluto rispetto delle modalità previste dalla normativa vigente

“Con la sottoscrizione dell’ulteriore accordo, tra il sottoscritto ed il Commissario Speranza, sono stati ribaditi ancora una volta i contenuti del protocollo d’intesa sottoscritto lo scorso giugno, che, tra l’altro, prevede il conferimento presso la discarica di C.da Silva degli rsu dei soli comuni dell’Alto Jonio cosentino, compreso Cassano, e fino alla concorrenza di 15.000 tonnellate annue. E’ stato pertanto, definita e chiarita una vicenda che improvvidamente qualche collega sindaco intendeva offuscare e mettere in discussione. Con la sottoscrizione del verbale nei fatti è stato sancito che il territorio di Cassano non è visto e non sarà utilizzato come pattumiera. Ho dichiarato che non ci opporremo a conferimento di altre 1000 tonnellate di rsu per dimostrare la solidarietà dei cittadini di Cassano nei confronti delle popolazioni dei comuni che stanno vivendo un grandissimo disagio per l’emergenza ambientale. Non mi sono opposto anche per rispondere positivamente alle pressanti richieste dei colleghi sindaci interessati, del Presidente della Provincia di Cosenza, on. Mario Oliverio, e soprattutto del Prefetto di Cosenza, dott. Raffaele Cannizzaro, che ringrazio per la vicinanza e per la sensibilità dimostrata nel capire gli intendimenti della popolazione di Cassano All’Ionio.

E’ arrivato però il momento a che le Istituzioni preposte (Ufficio del Commissario e Regione Calabria) elaborino un serio e concreto piano che superi l’emergenza e programmi degnamente il futuro in materia di smaltimento dei rifiuti solidi urbani e di tutela ambientale.

Auspico altresì che mai più si verifichi in Calabria, quanto si è verificato nel Comune di Oriolo, dove a cura del Commissario per l’emergenza Ambientale, è stata realizzata una discarica con la non modica spesa di un miliardo delle vecchie lire e che non è stata mai messa in funzione poiché interessata da un movimento franoso. Pertanto, nella speranza che rigore e trasparenza possano essere azionati nella gestione di così delicato settore, dichiaro la mia più totale disponibilità volta a tutelare gli interessi collettivi, l’igiene e la salute pubblica”.

Cassano all’Ionio, lì 16 gennaio 2013

 

                                   Ufficio Stampa del Sindaco

                                                                                               F.to Pasquale Golia

 

234total visits,1visits today