Trebisacce-26/01/2013: Schiumerini replica a Vitola

Voglio rispondere con garbo a quello che ha...

Gianpaolo Schiumerini 26 gennaio 12.29.23
Voglio rispondere con garbo a quello che ha scritto Dino Vitola rispondendo al comunicato di SEL.Sono convinto che il garbo, contrapposto alle ingiurie, distingua le persone al di lá delle scelte politiche. Nella lista capeggiata da Bianchi nessuno nascondeva la propria appartenenza: vi erano esponenti della destra e della sinistra senza i camuffamenti propri degli uomini di spettacolo. Qui non siamo a Castrocaro e la politica é una cosa seria perché riguarda la vita della gente che si rappresenta. Quella era una lista civica che si contrapponeva ad un’altra lista civica giacché, anche nella lista di Soldato, erano presenti elementi di partiti che non erano organici al centrosinistra (l’udeur, per esempio). Vivere Trebisacce, invece, era una lista di centrosinistra la cui giunta é stata fatta garantendo la rappresentanza di tutte le componenti: i partiti e gli indipendenti ( Vitola!)
Lo stesso sindaco non é uno qualunque essendo consigliere provinciale del Partito Socialista. La scelta di candidarsi con Scopelliti, quindi, mette in imbarazzo lo stesso Sindaco ed é incoerente rispetto alle cose che Vitola ha detto durante la campagna elettorale e rispetto alla scelta di essere candidato in una lista rappresentata dal PD, da SEL e dal PSI. E non diró che Vitola ci chiese, durante la formazione della lista, di essere candidato in quota SEL per avere l’appoggio di un partito. Tutto qui per una questione che, per quanto mi riguarda, si puó ritenere chiusa anche perché continuo a pensare che, al di lá della sua scelta, egli potrá continuare ad essere, nel suo campo, una risorsa per Trebisacce.

156total visits,1visits today