Italia-28/01/2013: Candidato alla Camera l’ingegnere Simone Billi

Nuova immagine1

Candidato alla Camera l’ingegnere Simone Billi

Il giovane manager ha accettato di candidarsi tra le fila del Pdl per gli italiani all’estero e presenta il suo sito web www.SimoneBilli.it

 

Zurigo-  Si chiama Simone Billi, è un ingegnere fiorentino, ha 37 anni, vive a Zurigo, e lavora come manager in una multinazionale svizzera. Dopo la laurea in ingegneria, ha completato la formazione professionale sul Diritto di Proprietà Industriale Europeo ed Internazionale all’Università Robert Schuman di Strasburgo.

Si è occupato in ambito legislativo di molte problematiche, tra le quali la protezione del made in Italy,  e l’esportazione del know-how del commercio internazionale. Ha lavorato su alcune proposte di legge, tra le quali una per l’introduzione di un nuovo istituto in materia di proprietà industriale, la “Proprietà Interna”, discussa in Parlamento e diventata legge nel 2009.

Simone Billi, che dal 2006 segue il mondo dell’emigrazione,  ha accettato la candidatura alla Camera dei Deputati per “Il Popolo della Libertà, Centrodestra Italiano” nella circoscrizione Estero, ripartizione Europa (dal Portogallo alla Russia, compresa la Turchia).

“Sono fiero di poter rappresentare gli italiani che, come me, vivono e lavorano all’estero – ha dichiarato l’ingegnere Billi- e portano il loro know-how in giro per il mondo. Voglio impegnarmi per dare voce a tutti quelli che oggi non ce l’hanno, la nuova emigrazione, fatta di troppi cervelli in fuga, che l’Italia non riesce purtroppo  a trattenere. Mi impegnerò a rappresentare anche gli studenti Erasmus, che ancora oggi non hanno possibilità di votare all’estero, perché una esperienza formativa così importante non comporti l’esclusione da un naturale esercizio di democrazia. Voglio lavorare –continua- per rafforzare il Sistema Italia, facendo tesoro dell’estro culturale e della creatività che distingue da sempre gli italiani. Voglio un’Italia che  premia il merito e non lascia partire i suoi figli più bravi, ma che, invertendo la tendenza, diventi Paese appetibile anche per giovani meritevoli provenienti da altri Paesi”. Per conoscere meglio Simone Billi è online il sito web ww.SimoneBilli.it

309total visits,1visits today