Cosenza-16/02/2013:”SCOPELLITI: APPROVA CONTRO IL TAVOLO MASSICCI L’ATTO AZIENDALE DELL’AZIENDA OSPEDALIERA DI COSENZA “SOLO” PER FAR DIVENTARE PRIMARIO LA COORDINATRICE PROVINCIALE DEL PDL DI COSENZA

“SCOPELLITI: APPROVA CONTRO IL TAVOLO MASSICCI L’ATTO AZIENDALE DELL’AZIENDA OSPEDALIERA DI COSENZA “SOLO” PER FAR DIVENTARE PRIMARIO LA COORDINATRICE PROVINCIALE DEL PDL DI COSENZA

Scopelliti sa benissimo che l’atto aziendale previsto per l’AO di Cosenza non può essere approvato perchè il Tavolo Massicci nella riunione congiunta del 7 novembre 2012 ha sospeso tutti gli atti aziendali  “fintanto che la Regione Calabria non adotterà un documento di aggiornamento delle linee guida regionali per l’adozione degli atti aziendali che recepisca le osservazioni ministeriali e sia coerente con il predetto atto complessivo di programmazione di tutte le reti assistenziali (pag. 17 e 18 del verbale del Tavolo Massicci del 07.11.2012)”. Inoltre anche l’Asp di Cosenza, nonostante, la mancanza del documento regionale di aggiornamento delle linee guida per l’adozione degli atti aziendali sollecitato dal Tavolo Massicci, ha provveduto ad adottare deliberazioni di riorganizzazione attraverso avvisi interni del’Asp stessa  che non solo sono in contrasto con le decisioni del Tavolo Massicci ma procureranno confusione e disorganizzazione nella struttura sanitaria e danno erariale con il solo scopo di favorire logiche clientelari ed elettorali.

Ma la vicenda più eclatante è l’approvazione con D.P.G.R. n° 24 del 12.02.13 dell’atto aziendale dell’AO di Cosenza in spregio e disattendendo quanto previsto dal Tavolo Massicci in data 07.11.2012 solo al fine di favorire un inquadramento organizzativo dell’AO di Cosenza che consenta il salto di qualità dell’Unità operativa Semplice di Odontoiatria a Unità operativa Complessa di Odontoiatria e Stomatologia che, tuttavia, non è prevista nell’ospedale HUB. In realtà la spiegazione è molto semplice: Scopelliti vuole favorire in quell’UOC la nomina della Coordinatrice provinciale PDL Cosenza a danno dell’intero Ospedale HUB di Cosenza.

 

Cosenza 16.02.2013

Ufficio stampa

 Federazione provinciale Cosenza

252total visits,1visits today