Castrovillari-02/03/2013:PAMELA VILLORESI RACCONTA FAUSTO COPPI

Nuova immagine

COMUNICATO STAMPA

 

PAMELA VILLORESI RACCONTA FAUSTO COPPI

Sabato al teatro Sybaris la storia sul grande campione per la regia di Maurizio Panici

 

Oggi come ieri abbiamo bisogno di eroi o campioni che ci insegnino la fatica del vivere, l’etica della sfida leale, la sana competizione che arricchisce e non divide: oggi come allora possiamo tifare per loro e per degli ideali che sono stati il pilastro di questo paese. E’ un misto di sentimento e storia quella che traspare dallo spettacolo “Il mio Coppi pedala, pedala” in scena al Teatro Sybaris di Castrovillari sabato 2 marzo. Lo spettacolo che vede in scena Pamela Villoresi, nei panni di Maria, la sorella dell’intramontabile campione del ciclismo italiano, fa parte del cartellone della rassegna di teatro e musica “Primafila” organizzata dall’Associazione culturale “Novecento”, presieduta da Luisa Giannotti, sotto la direzione artistica di Benedetto Castriota.

 

Nello spettacolo – su soggetto di Albe Ros, il testo di Daniela Morelli, il supporto video di Andrea Giansanti e i costumi di Lucia Mariani – il regista, Maurizio Panici, fa vivere all’attrice italiana il momento drammatico dell’agonia di Coppi. Maria, la sorella maggiore del ciclista, cerca di trattenerlo con la forza del suo amore e della sua pedalata. Con la memoria di una vita vissuta in fuga, una vita che ora sta per fuggire davvero. L’atleta, il campione indiscusso e amato, fragile e fortissimo si trova ad affrontare la sua ultima prova, la più impegnativa. Attraverso il racconto di Maria riscopriamo l’uomo Fausto, la sua infanzia, il suo mondo, un mondo fatto di malinconia e sacrifici. Attraverso la fatica del campione riscopriamo la fatica di una nazione che si stava ricostruendo, un paese che usciva da una guerra devastante e attraverso lo sport, soprattutto attraverso il più povero degli sport, il ciclismo, ritrovava la voglia di uscire per le strade, ritrovava la gioia di vivere.

 

Coppi: un uomo-mito che con la propria energia, con il suo corpo, la sua tenacia e la sua passione, sfida da solo le strade fangose, le montagne, il mondo, quasi a proporsi come simbolo di un’umanità alla ricerca di una realizzazione assoluta, come mito fecondatore dei sogni di cui l’immaginazione popolare ha bisogno per sentirsi un’unica grande forza. Questo mito raccontato dalla sorella maggiore del Campionissimo dà un sapore sferzante e delicato a una storia di cui tutti ancora vogliamo nutrirci. L’opera teatrale rientra tra le manifestazioni che si possono avvalere del marchio del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, in quanto Fausto Coppi, unico sportivo, è stato inserito tra i 18 grandi personaggi della nostra storia nazionale, che a partire dal 1861, più degli altri, hanno contribuito all’unità del Paese.

 

 

Per informazioni e prevendite dei biglietti ci si può rivolgere direttamente presso la sede dell’Associazione Culturale “Novecento” in Via Boccaccio, 14 a Castrovillari, o contattare direttamente il box office ai numeri 0981.489008 e 388.0565704. I biglietti degli spettacoli sono anche disponibili presso la Dany Music di Via Mazzini e presso Antico Caffè 900 di Via Roma a Castrovillari. Ma si può anche prenotare il biglietto comodamente da casa attraverso la biglietteria automatizzata all’indirizzo www.sinfonybiglietteria.it.

 

334total visits,2visits today