Roseto Capo Spulico-20/02/2013: La Scalisiana giallorossi di Mister Vincenzo Scalise

MisterScalise con la moglieRoseto-Scalisianascalisiana1scalisiana2scalisiana3scalisiana4Scalisiana x

Trebisacce: 20/02/2013

La “Scalisiana giallorossi” è la scuola di calcio che da 17 anni è presente sul territorio grazie alla innata passione del Mister Enzo Scalise e della moglie, nelle funzioni di Presidente, Antonietta Pugliese e dei loro tre figli. La scuola porta il cognome del mister proprio perché è una sua creatura. La scuola utilizza il campo sportivo di Roseto Capo Spulico e quello di Trebisacce, dove si allenano i giovani calciatori a vari livelli: primi calci, pulcini, esordienti, giovanissimi. La Scalisiana promuove spesso tornei dilettantistici per un sano confronto sportivo e di aggregazione giovanile con i calciatori di tutte le altre squadre organizzate dal comitato interdistrettuale di Rossano. Enzo Scalise è originario di Savelli, ma risiede ormai da anni nel comune di Trebisacce dove con la moglie e i suoi tre figli manda avanti la “Scalisiana” che ormai vanta tanti calciatori usciti e piazzati in squadre di livello superiore e qualcuno finito persino nella serie A del Napoli come Fornito. Enzo Scalise con orgoglio informa che per la prima volta e probabilmente nel prossimo giugno i calciatori in erba di tutte le scuole calcio calabresi sosteranno per due o tre giorni a Roseto e a Trebisacce per partecipare ad un torneo calcistico che vedrà i giovanissimi selezionati confrontarsi e offrire a tutti uno spettacolo sportivo emozionante. Così ancora, continua a raccontare Scalise, che a breve scenderanno gli amici sportivi da Roma in visita alla scuola calcio  e ancora i pulcini e gli esordienti di Ascoli scenderanno il prossimo marzo per giocare qui sul territorio e per promuovere quella crescita sportiva di sana aggregazione e confronto. Gli allenamenti continuano sempre no stop per un minimo di due giorni settimanali sia a Roseto che a Trebisacce e non sono pochi i calciatori che accompagnati dai genitori si spostano da Roseto a Trebisacce e viceversa. Ai bambini che si avvicinano al calcio Enzo Scalise dedica tutto il tempo possibile perché è convinto che bisogna subito offrire loro un ambiente sano e amorevole per farli appassionare al gioco del calcio che spesso ai più regala tante piccole e grandi soddisfazioni. Da calciatore protagonista ad allenatore di squadre dilettantistiche anche a mister Scalise non sono mancati i momenti di gloria sportiva con tanti riconoscimenti ricevuti in varie e diverse circostanze. La sua grande passione per il calcio, che è da sempre quasi il suo motivo principale di vita, lo ha spinto anni fa a promuovere una annuale manifestazione tutta dedicata ai “Piccoli Amici” dove per una intera giornata i piccolissimi si incontrano e giocano divertendosi e nello stesso tempo anche i genitori ne approfittano per distrarsi e socializzare con persone provenienti da diverse regioni. I due campi di calcio purtroppo sono in terra battuta e non rappresentano l’ideale per i bambini, ma bisogna accontentarsi, sottolinea Scalise, e determinato va avanti nonostante i disagi e continua a seguire il suo cuore. Esperienza bellissima e da ricordare è quella vissuta dai giovani calciatori giallorossi  lo scorso 23-24 e 25 novembre quando  i giovani atleti accompagnati dai genitori si sono recati, su invito del Presidente Claudio Peroni, in visita alla ASD Ciampino dove sono stati accolti calorosamente. Ospite d’eccezione il calciatore, già multi campione, De Sisti che ha anche promesso a Mister Scalise di scendere in Calabria per visitare lo stupendo patrimonio ambientale e di togliersi il desiderio-piacere di visitare il mondo calcistico dilettantistico del territorio. I calciatori in erba hanno avuto modo di confrontarsi e di giocare con i propri coetanei . Pronto un osservatore speciale che ha selezionato alcuni giovani del 2001-2002e 2003 e che prossimamente verrà personalmente a riosservarli per  confermare il giudizio già positivo espresso. Scambio di doni tra i giovanissimi calciatori. La Scalisiana ha offerto nell’occasione delle ceste contenenti i limoni di Rocca Imperiale, il tipico “Biondo” di Trebisacce e prodotti tipici locali e dei Gagliardetti ,invece, offerti dal Sindaco Franco D’Urso del Comune di Roseto Capo Spulico e dal sindaco di Trebisacce Franco Mundo che hanno mosso l’invito ai dirigenti dell’Asd Ciampino e a tutti i calciatori di venire in Calabria a visitare le bellezze naturali che il territorio offre. Un bel modo, quindi, di praticare la socializzazione e l’aggregazione sociale in un momento in cui i giovani sono soggetti, purtroppo, ad alternative in strada poco salutari. E così ancora si ricorda una domenica dello scorso maggio vissuta all’insegna dello sport pulito, spontaneo e innocente. Un momento di sana aggregazione giovanile. E’ per tutti una vera gioia guardare i piccoli pulcini inseguire il pallone e atteggiarsi a grandi calciatori, seguiti dagli sguardi attenti ed esperti dei mister e dei genitori. E’ questa l’atmosfera di aria tranquilla e sportiva che si è vissuta durante lo svolgimento della 15° manifestazione sportiva di calcio, svoltasi lo scorso 27 maggio, presso il campo comunale, organizzata dalla S.C. Scalisiana, con il patrocinio del comune di Roseto e con la collaborazione dei ristoranti “La Stiva” e il “Miramare”. La manifestazione di calcio del settore giovanile ha visto in campo la categoria dei piccoli amici 2005/2006 e la categoria dei pulcini della prima fascia (2001-2002) e della seconda fascia (2003/2004). Ben 13 le squadre partecipanti: S.C. Scalisiana, Mirto, Rossanese, Siti sport Lauria, Real Cosenza, Policoro, Sporting Club Corigliano, La Sibaritide, Jonica calcio Rossano, Bari, Geos-Trebisacce, Scanzano, Gigi Meroni-Altomonte. Tra i piccoli amici e i pulcini si “quasi” confondeva il Mister Vincenzo Scalise che correva da una parte all’altra del campo per assicurare agli ospiti presenti una dignitosa accoglienza e ospitalità oltre ad organizzare le varie partite con le squadre. Mister Scalise, ex brillante calciatore, mantiene sempre quello spirito giovane e competitivo, nonostante i suoi 20 anni siano oggi un piacevole ricordo. Ha seminato e bene negli anni perché può vantarsi di aver fatto crescere nella tecnica del calcio tanti ma tanti baby calciatori che oggi giocano con squadre importanti. Un calciatore che ha portato per mano tanti giovanissimi verso il mondo del calcio, verso uno stile di vita sano, contribuendo a tenerli lontani dalle strade e da pericoli vari. La manifestazione è iniziata alle ore 9.00 con la sfilata delle società sportive partecipanti sul lungomare di Roseto. Le gare sono iniziate alle ore 10.00 con una pausa pranzo e sono riprese nel pomeriggio alle 15,45. La premiazione è iniziata alle ore 19.00. A consegnare le meritate medaglie a tutti i baby e simpaticissimi calciatori il sindaco Francesco Durso e il consigliere delegato allo sport Rocky Paladino. Nell’occasione i genitori  e i partecipanti tutti hanno avuto modo di apprezzare la mostra di oggetti di legno d’ulivo appositamente allestita. Presente ad assicurare il servizio di soccorso sanitario l’equipe dei volontari della Misericordia di Trebisacce con l’ambulanza.

 

Franco Lofrano

 

 

413total visits,1visits today