Trebisacce-07/03/2013: Al via il premio artistico letterario “Silvana Palopoli”

Palopoli SilvanaFoto3833Foto3834Foto3835Foto3836

Trebisacce: 07/03/2013

“Essere per creare, creare per essere” è l’essenza che racchiude il titolo prestigioso del premio artistico letterario “Silvana Palopoli”, promosso dall’Ipsia “Aletti”, diretto da Adriana Grispo. Lo scorso giovedì 7 marzo, l’Ipsia attraverso una conferenza stampa, tenutasi nell’aula magna, ha presentato il concorso dedicato al ricordo della dirigente Silvana Palopoli, scomparsa lo scorso 28 giugno all’età di 50 anni. L’Ipsia è l’ultimo istituto da lei diretto e proprio il 7 marzo, giorno del compleanno della Palopoli, l’Ipsia ha voluto istituire un concorso culturale in sua perenne memoria. Il concorso prevede, ha spiegato il docente Piero De Vita,  la partecipazione di tutte le scuole regionali e presenta tre tipologie o sezioni: A) per le scuole primarie (racconti e favole); B)scuole medie (scrittura creativa, iconografia, grafica, fotografia, disegno);C) scuole superiori per lavori sulla multimedialità. Gli interessati parteciperanno inviando all’Ipsia una sceda di adesione. Ogni sezione, a vari livelli, si prefigge di stimolare la creatività e la partecipazione degli studenti. La docente Mirella Franco ha tracciato un profilo della Palopoli e ne ha raccontato la sua storia ricca di successi e pubblicazioni. La dirigente scolastica Adriana Grispo ha sottolineato che occorreva qualcosa di importante come il concorso per ricordarla e tenere sempre vivo nel mondo della scuola il suo ricordo. Lo stesso titolo del concorso continua a dare ai giovani l’input necessario per creare e per scrivere come nello spirito della dirigente Palopoli. Così allo stesso modo il quadro di Troiano, inserito nella locandina, riproduce un tramonto che non è mai tale, ma che si evolve e allo stesso modo i libri in movimento che simboleggiano il fatto che non si finisce mai con la conoscenza. In sostanza l’immagine della sintesi della filosofia di vita della Palopoli. E’ stato avviato un <<Fondo Palopoli>> che raccoglierà tutti i contributi possibili, quali pubblicazioni, articoli, pensieri, opere e quant’altro da rendere fruibili a tutti anche on line. Insomma una sorta di banca dati sulla dirigente Palopoli da rendere fruibile erga omnes. Anche un Comitato d’onore allargato è stato costituito e lavorerà per il premio. Per il prossimo maggio è stato previsto anche un premio <<speciale>> destinato ad alunni ex e in corso dell’Ipsia che si sono distinti in qualsiasi campo, un modo come un altro-ha sottolineato Adriana Grispo- per mantenere sempre vivi i rapporti con chi da studente ha conosciuto la nostra scuola. La docente Elirosa Gatto ha ripercorso il lato umano e professionale della Palopoli e ha inviato il messaggio agli studenti di ricordarsi sempre delle figure importanti che hanno lasciato una segno indelebile all’interno dell’intera comunità scolastica. Piero Palopoli, fratello della dirigente, in rappresentanza della famiglia, visibilmente emozionato, ha ringraziato di cuore tutti per la lodevole iniziativa intrapresa. Caterina Violante, delegata comunale alla cultura, ha espresso parole di elogio per le iniziative promosse dalla scuola e del concorso in particolare che merita di essere pubblicizzato e sostenuto.

Francesco Lofrano

 

294total visits,3visits today