ROSETO CAPO SPULICO-11/03/2013: FESTEGGIATA UN’ALTRA CENTENARIA. NONNA TERESA ARCARO.

tn_Nuova immagine1tn_Nuova immagine2tn_Nuova immagine3tn_Nuova immagine4

ROSETO CAPO SPULICO. FESTEGGIATA UN’ALTRA CENTENARIA.  NONNA TERESA ARCARO.

 

Un secolo e non lo dimostra. E’ il traguardo raggiunto da nonna Teresa Arcaro nata a Roseto Capo Spulico nel lontano 1913, festeggiata da parenti, amici, dall’Amministrazione comunale e dai calciatori della squadra di calcio  Juvenilia che milita in prima categoria e che, proprio domenica scorsa, con la vittoria sul Parenti per uno a zero, si è avvicinata ai playoff. Un secolo di vita che porta bene al paese di Federico II e di Roberto Guiscardo. E’ un paese che vanta molti ultracentenari tra i suoi cittadini. Il sindaco, Franco Durso, anch’egli longevo, però come amministratore locale, ne va orgoglioso e medita la segnalazione all’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) per verificare se vi siano particolari cause genetiche o, se il tutto è  riconducibile a un particolare stile di vita, di clima e di cibi sani e genuini che portano alla lunga vita. Prima i festeggiamenti religiosi nella chiesa madre del capoluogo  dove il parroco, don Antonio Cavallo,  ha celebrato la Santa Messa, gremita da amici e parenti e, poi nella casa municipale, appositamente aperta di domenica al pubblico dove, l’arzilla signora Teresa, soddisfatta e emozionata per la gioiosa partecipazione dei suoi concittadini, ha ricevuto una targa ricordo e ha spento le candeline messe su una gustosa torta mangiata da tutti presenti. Anche  l’arma dei Carabinieri della locale stazione, era presente alla cerimonia. La neo centenaria, senza figli, è stata sposata con un impiegato delle Ferrovie dello Stato. I suoi cinque nipoti, negli anni, non le hanno fatto mancare dedizione e affetto.

11 marzo 2013.                                                         Alessandro Alfano

347total visits,2visits today