Roseto Capo Spulico-14/03/2013:Francesco Guarino, 27enne, ha vinto la medaglia di bronzo nella gara internazionale di cucina di Massa Carrara.

DSCN1310DSCN1315IFIFIFIF

Roseto Capo Spulico:14/03/2013

 

Francesco Guarino, 27enne, ha vinto la medaglia di bronzo nella gara internazionale di cucina di Massa Carrara.  Si tratta di un concorso  aperto alla partecipazione di concorrenti di tutto il mondo, da qui la denominazione “internazionali di cucina”. E’ una competizione molto prestigiosa a livello internazionale ed è l’evento di punta organizzato dalla federazione italiana cuochi (F.I.C.) che è l’unico organo che tutela la professione di cuoco in Italia. Gli internazionali di cucina rappresentano  la manifestazione in ambito culinario più importante in Italia per i motivi già scritti e pertanto è inserito nel circuito internazionale di altri concorsi, quale ad esempio le olimpiadi di cucina. Francesco Guarino è stato molto bravo, pur trovandosi alla sua prima partecipazione, perchè si è confrontato nella categoria più competitiva ( 40 partecipanti nella sua categoria del concorso per singoli cuochi con il piatto caldo)  ed ha partecipato nella categoria senior perchè da un anno non poteva più rientrare nella categoria junior. La categoria senior la dice lunga sulla portata di questa vittoria e sull’impegno che  ha richiesto questa competizione nella quale Francesco Guarino, supportato in tutto dal datore di lavoro Michele Cosentino, si è confrontato con persone molto più esperte di lui e tanti di questi sono tornati a casa a mani vuote mentre Francesco si è  portato a Roseto Capo Spulico la medaglia di bronzo facendo onore ai prodotti del nostro mare jonio. Il piatto che Francesco ha presentato è stato preparato con le ” mazzancolle fresche dello Jonio”, in particolare pescate nell’area di mare di Trebisacce e fornite dall’imprenditore di prodotti ittici Mimmo Catera, con sole tre “mosse” , con le quali si sono assemblati 30 ingredienti, combinati in modo armonico, e per preparare il piatto sono stati necessari 4 metodi di cottura diversi che esaltano i sapori nel migliore dei modi e ciò rende  onore ai prodotti del nostro mare. Il metodo usato per la preparazione fornisce un’idea chiara della complessità e della bontà del piatto. Francesco Guarino,27 anni, lavora da tempo come cuoco presso il ristorante “Alla Corte di Federico II” sito all’ingresso principale dell’artico castello rosetano di proprietà della famiglia Cosentino. Il piatto premiato è stato già inserito all’interno del menù a disposizione della esigente clientela dal palato raffinato. Francesco è gioioso per la vittoria incassata e siamo certi che la vuole condividere con i proprietari e con tutti i cittadini di questo lembo di terra.

Francesco Lofrano

307total visits,1visits today