Castrovillari-12/05/2013: Un popolo in cammino: 500 persone al pellegrinaggio mariano.

Nuova immagine1Nuova immagine2Nuova immagine3

Diocesi di Cassano all’Jonio

Ufficio Comunicazioni Sociali

             

 

COMUNICATO STAMPA

Un popolo in cammino: 500 persone al pellegrinaggio mariano.

Fedeli in preghiera tra i santuari di Castrovillari e Cassano.

 

 

 

In 500 in preghiera sotto le stelle, a piedi nella notte.

Una massiccia partecipazione popolare ha segnato il quinto pellegrinaggio tra i santuari della Madonna del Castello (a Castrovillari) e quello della Madonna della Catena (a Cassano), promosso dalla diocesi cassanese su iniziativa del vescovo, monsignor Nunzio Galantino. Una distanza di 14 chilometri, dipanati come sottile filo rosso sui sentieri sparsi tra i colli e le campagne delle vallate del Coscile e dell’Eiano, percorsi con l’intento, ha ricordato il Presule, di «riscoprire ed interiorizzare l’insegnamento della Madre di Cristo, riflesso nella figura della madre di ogni uomo. La Vergine è icona di fede e di pietà, emblema di una conversione che genera la guarigione del corpo, ma soprattutto dell’anima, lenendo tante solitudini. Ella rappresenta è il progetto dell’umanità così come pensato da Dio, è la vocazione ultima della Chiesa ed il modello da imitare, perché tutti si possa divenire finalmente fratelli e sorelle, protesi verso il prossimo e responsabili gli uni degli altri». E proprio la vocazione è stato il tema della riflessione, ispirata al messaggio diffuso in occasione della Cinquantesima giornata di preghiera per le vocazioni. «Invochiamo l’intercessione della Vergine e l’aiuto di Dio – ha detto in proposito monsignor Galantino – perché possano illuminare ed assistere il cammino di tutti i sacerdoti, sostenendoli e fortificandoli nel  loro operato quotidiano».

La marcia orante s’è poco dopo la mezzanotte di domenica, con l’arrivo al santuario della Madonna della Catena. Lungo il tragitto, sotto il coordinamento di don Giovanni Maurello e Raffaele Vidiri, assistenza e logistica sono stati curati dai volontari delle Misericordie di Cassano e Trebisacce, in collaborazione con la Caritas diocesana, l’Ufficio diocesano di pastorale giovanile e l’Ufficio liturgico diocesano. Tutti già al lavoro in vista del prossimo appuntamento. «L’augurio», ha anticipato il vescovo, «è che anche il prossimo anno il popolo diocesano possa ritrovarsi in cammino per rafforzare il legame di fede che lo unisce alla Madonna ed a Cristo suo figlio. La nostra diocesi e la sua gente vivono ed hanno un cuore che pulsa d’amore e di speranza. E questa, in tempi che tutti dicono essere bui, è la notizia più bella».

La giornata di domenica è proseguita poi con i festeggiamenti in onore della Madonna della Catena, di cui si è celebrata l’annuale festa, con la santa messa presieduta da monsignor Galantino.

Cassano allo Ionio, 12 maggio 2013

                                     

                                               Per l’Ufficio diocesano Comunicazioni Sociali

                                                        Il direttore

                                                        Don Alessio De Stefano

534total visits,2visits today