Trebisacce-24/06/2013:Incendi boschivi: al via la campagna estiva. Prevenzione: proprietari mantengano puliti i terreni.

Incendi boschivi: al via la campagna estiva. Prevenzione: proprietari mantengano puliti i terreni.

 

Si è aperta venerdì 21 giugno la campagna estiva antincendio boschivo – AIB 2013. Come previsto dalla legge quadro sugli incendi boschivi, sono state inviate a Regioni e Province Autonome le “Raccomandazioni per un più efficace contrasto agli incendi boschivi, di interfaccia, e ai rischi conseguenti” a firma del Presidente del Consiglio dei Ministri. Le raccomandazioni, definite sulla base delle indicazioni contenute negli strumenti di pianificazione proposti dal Capo del Dipartimento della Protezione Civile, delineano con precisione le azioni necessarie a ridurre il rischio incendi boschivi e a fronteggiare le situazioni emergenziali che ne derivano, in termini di sensibilizzazione, prevenzione e monitoraggio, di razionalizzazione dell’impiego delle risorse e di pianificazione d’emergenza. Dopo un 2012 particolarmente impegnativo sia per numero di incendi che per superfici bruciate, la passata stagione invernale, particolarmente piovosa, ha da un lato ridotto la probabilità di innesco e propagazione delle fiamme, ma ha favorito d’altro canto la crescita di vegetazione e, quindi, la massa combustibile. Il fenomeno degli incendi, tuttavia, seppure favorito da condizioni climatiche e/o dalla vegetazione, è sostanzialmente frutto di intervento umano, per dolo o per colpa: per questa ragione la prevenzione si fa, prima di tutto, attraverso campagne di sensibilizzazione e di educazione all’ambiente, oltre che con attività di prevenzione e, soprattutto, di costante monitoraggio. Un primo intervento tempestivo sui focolai da parte delle squadre a terra consente, infatti, di operare in modo più efficace e di ridurre il numero di casi di particolare gravità per cui si rende necessario il supporto da parte dei mezzi aerei. L’impegno di tutti i soggetti istituzionalmente coinvolti nell’ottimizzazione dell’impiego dei velivoli statali e regionali è particolarmente importante anche alla luce della forte riduzione – dovuta alla mancanza di risorse finanziarie – del numero di velivoli che compongono la flotta aerea antincendio di Stato.

Un efficace strumento per la prevenzione degli incendi boschivi e di interfaccia è l’emissione dell’Ordinanza Sindacale emessa da tutti i Comuni del C.O.M. grazie al sollecito dell’Associazione Volontari Protezione Civile di Trebisacce che opera presso il C.O.M.. La stessa Ordinanza detta le regole per prevenire gli incendi infatti tutti i proprietari affittuari, o a coloro che a qualsiasi titolo godono di terreni ricadenti all’interno del Territorio Comunale, devono provvedere, alla pulizia ed eliminazione delle sterpaglie, rovi, fieno, rami e vegetazione secca in genere, rifiuti o di qualunque altro materiale di qualsiasi natura che possa essere fonte d’incendio.

Dal 21 giugno al 30 settembre 2013 ogni Comune riceverà, ogni giorno, via fax il bollettino di previsione regionale incendi boschivi sul quale verrà indicato lo scenario di previsione con l’indicazione della suscettività all’innesco ed alla propagazione degli incendi boschivi che può essere BASSA, MEDIA O ALTA.

RICORDIAMO CHE CHIUNQUE AVVISTI UN INCENDIO DEVE DARNE COMUNICAZIONE IMMEDIATA AD UNA DELE SEGUENTI AUTORITA’:

 – CORPO FORESTALE DELLO STATO Tel. 1515

– VIGILI DEL FUOCO Tel. 115

– REGIONE CALABRIA – PROTEZIONE CIVILE N. VERDE 800496496 (H24)

– CARABINIERI Tel. 112

– COMUNE DEL LUOGO DELL’INCENDIO.

 

 

201total visits,1visits today