Trebisacce-05/07/2013:Scongiurata la chiusura notturna dalle ore 20,00 alla ore 8,00 del Punto di Primo Intervento del CAPT di Trebisacce per mancanza di personale.

Comune di Trebisacce

Il sindaco

Comunicato stampa

Scongiurata la chiusura notturna dalle ore 20,00 alla ore 8,00 del Punto di Primo Intervento del CAPT di Trebisacce per mancanza di personale.

Appena ricevuta la notizia dal locale responsabile  del PPI dott.Giorgio  Ferrara e dal rappresentante della FIALS Antonio Paolino,  ho ritenuto opportuno incontrare con  urgenza il  Direttore Generale dell’ASP dott. Gianfranco Scarpelli, per evitare che ciò accadesse rendendo vano il grande lavoro che stiamo portando avanti.

Il dott. Scarpelli,unitamente  al responsabile delle emergenze dott. Borselli, dopo un’attenta ricognizione delle risorse,mi ha  assicurato che il servizio notturno continuerà ad essere garantito e quindi il PPI rimarrà aperto H24 in attesa di un effettivo potenziamento e /o modifica del piano operativo .Per la sensibilità dimostrata  sento il dovere di ringraziarlo,unitamente all’assessore Saverio Laregina ,anche per aver mantenuto fede all’impegno di dotare il CAPT di una nuova e moderna TAC, che sarà avviata ufficialmente giorno 5 luglio p.v.

 Sarebbe stata un ulteriore danno e una forte contraddizione ,anche in virtù di quanto apparso proprio stamani in prima pagina su alcuni organi di stampa regionali,  circa  la volontà da parte della Regione di predisporre il nuovo  Piano operativo sanitario regionale ,che dovrebbe prevedere nuovi servizi sanitari per Praia a Mare e Trebisacce.

Tale notizia conferma quanto già comunicatomi dal Presidente Scopelliti, prima con lettera del febbraio scorso e poi personalmente  la settimana scorsa, che  di fatto recepisce le osservazioni e richieste inoltrate allo stesso ,circa la necessità di rivedere la rete delle emergenze-urgenze con servizi di diagnosi ,cura e ricoveri,idonei a  drenare l’emigrazione sanitaria verso la Basilicata e la Puglia(peraltro aumentata vertiginosamente negli ultimi tre anni, anche per le solo analisi diagnostiche), e contestualmente  ridurre le spese sanitarie, garantire alle popolazioni di una vasta zona cure  necessarie ed adeguate , fronteggiare le urgenze-emergenze e nello stesso tempo evitare l’intasamento degli ospedali spok, incapaci di soddisfare l’utenza dell’intera Calabria ionica nord.

Pertanto al momento,senza alcuna enfasi, non possiamo che dare atto ed esprimere apprezzamento al Presidente Scopelliti per aver inserito nel piano operativo 2013-2016 , nuovi servizi nella struttura sanitaria di Trebisacce con l’auspicio che la proposta venga recepita dal tavolo Massicci e venga corretto un grave errore politico,sociale ,sanitario ed economico.

Infine non possiamo non evidenziare come la politica del confronto istituzionale,corretta ,seria e propositiva,anche nel rispetto della diversità politica, a volte produca ottimi risultati,premiando chi lavora seriamente e in silenzio .Le urla ,le offese e le polemiche sterili non ci appartengono,  perché  lontani dalla nostra formazione politica e culturale.A noi interessano i fatti!

Trebisacce lì 3.7.2013

Il Sindaco

Avv. Francesco Mundo

395total visits,2visits today