Amendolara-24/07/2013: Conferenza stampa “Alchimia di parole”

Nuova immaginezsNuova immagineszCastellanacastelloNuova immagine2 Nuova immagine3Nuova immagine7Nuova immagine7 Nuova immagine8

Le foto sono del Prof. Dante Brunetti

Amendolara:24/07/2013

Si è svolta e con successo, lo scorso mercoledì 24 luglio, all’interno della sala del Castello, la conferenza stampa sul tema “Alchimia di parole”, organizzata in sinergia dall’associazione di agricoltura multifunzionale Love Green e la Biblioteca Minnicelli di Rossano, ospitati dalla cordiale e simpatica castellana e comproprietaria Tiziana Giannettasio,  che hanno annunciato per il mese di agosto un progetto-programma intenso di 4 giorni e ognuno dei quali proporrà momenti di arte, cultura, musica, tradizioni. Si tratta in sostanza di un evento originale che coinvolgerà tutti i gusti delle persone e soddisferà anche le aspettative più esigenti. Diversi artisti, provenienti da varie località italiane, esporranno le loro opere d’arte la cui fruizione pubblica sarà supportata da concerti di viole e violoncelli e da video a tema. E’ stato previsto dagli organizzatori anche un spazio dedicato alla “Stanza delle memorie” dove ogni partecipante potrà raccontare e raccontarsi la propria storia che conterrà eventi antichi da far conoscere e scoprire per la memoria comune di un passato che non bisogna cancellare. Ancora nel programma illustrato dalla direttrice della biblioteca Ombretta Gazzola e dall’agronomo Rocco Arcaro, vedrà la luce un documento artistico, quasi a dire l’arte nell’arte, rappresentato dal “Libro dell’Artista”, che raccoglierà tutta l’esperienza dell’evento e ne conserverà il valore autentico da trasmettere al prossimo e ai posteri, man mano. Nel libro dell’artista ci sarà anche tutto il materiale relativo al primo concorso di ricette dell’Alto Jonio. Ai potenziali partecipanti si precisa che la scadenza per inviare le ricette all’associazione Love Green è il prossimo 31 luglio e che bisogna usare per la stesura la propria grafia e un supporto possibilmente diverso dal solito formato A/4 di carta comune allo scopo di presentare un lavoro di pregio e unico per la storia dell’enogastronomia dell’Alto Jonio. Il vincitore del concorso- si è detto- preparerà e cucinerà la propria ricetta durante la serata di premiazione. Ha moderato i lavori il giornalista Vincenzo La Camera e ha aperto i lavori porgendo i saluti Tiziana Giannettasio. Ombretta Gazzola nell’occasione ha anche annunciato che con la biblioteca “Chidichimo” e con la biblioteca della Fondazione Farina è nata una rete e quindi un nuovo rapporto culturale. “I racconti, la memoria, i libri sono elementi che accomunano le persone e li avvicinano e da qui nasce l’”Alchimia delle parole”, ha spiegato Gazzola. Rocco Arcaro oltre che a informare i presenti sul concetto di agricoltura sociale  che propone un nuovo modello di Welfare e a presentare dei progetti originali  che includono anche corsi di formazione per operatori esperti nel settore agricolo per rilanciare il settore, ha parlato della creazione di un laboratorio agricolo che non deve produrre prodotti agricoli ma utili per souvenir turistici, di marchio STG (Specialità Tradizionale garantita per prodotti dolciari, di Fattoria didattica, di Farm Therapy per trasformare la medicina della cura in medicina dell’affetto, ha anche proposto l’idea di un “Biennale” da realizzare sempre all’interno del castello in modo da coniugare i diversi elementi presenti nell’evento che spaziano dalla storia, alla musica, all’arte, alle tradizioni per parlare anche di turismo sociale e di qualità. Anche il sindaco Antonello Ciminelli ha salutato positivamente l’iniziativa e ha proposto di organizzare insieme qualche evento per rimanere uniti e non disperdere le energie positive.

Franco Lofrano

373total visits,1visits today