Trebisacce-07/08/2013: PENSIERO PER UN FRATELLO (di SEYED JAMALEDDIN NEKOOFAR)

Foto 1

PENSIERO PER UN FRATELLO

 

 

Nel luglio del 1958, a Trebisacce, in Calabria, nella terra dei valori veri, nasce un GRANDE UOMO, Raffaele Burgo , il quale viene apprezzato subito, non soltanto dai genitori, ma anche da tutte le istituzioni, per il suo interesse verso la cultura in generale e lo sport: un intellettuale, un libero pensatore.

Ma ciò che mi ha colpito di più di questa magnifica persona è la sua umiltà , il suo amore per la vita. Penso infatti che circondarsi di  cultura , arte e sport  voglia dire essere innamorati della vita.

Esperto in Biomeccanica Marziale, Psicologia adolescenziale, con studi in Giurisprudenza, giornalista sportivo, è soprattutto un Sifu ( Granmaesstro) di Kung Fu Cinese, dove ha raggiunto i massimi livelli, sia a livello di qualifica che di risultati tecnici-

E’ anche un Maestro di Karate, nonché Delegato della Federazione Europea FEKAM per la Calabria e “ International Advisor” per il Karate Advanced IKAI International.

Ma ciò che mi rende più orgoglioso è che mi ha “adottato” come suo fratello , mi ha dedicato la prefazione del mio ultimo libro , “Karate Do. La mia vita, la mia via”, su cui per un anno ha lavorato per la stesura delle pagine , correzioni , ricerca mercati , promozioni , e sta lavorando sulla mia autobiografia.

Soltanto una persona come lui poteva cimentarsi in un lavoro simile, conoscendomi profondamente, anche perché come me, poco più che ventenne ha iniziato a seguire un percorso ricco di studi, sacrifici e sofferenza.

La sua carta vincente è stato il matrimonio con Loretta, grande donna, dedita al volontariato, che gli ha dedicato intensamente la sua vita.

Ecco, con questo umile pensiero ho desiderato fare una sorpresa al mio amico e fratello Raffaele, perché nella vita è difficile instaurare un rapporto di stima e di affetto disinteressati e quando ciò accade significa che ancora si può credere nei valori di un tempo.

Grazie!

SEYED JAMALEDDIN NEKOOFAR

 

 

Chi è il Maestro Nekoofar:

 

Rappresenta uno dei maggiori esponenti del Karate Mondiale, autore di numerose pubblicazioni sulle più importanti riviste di settore, nonché di diverse opere multimediali di carattere didattico-scientifico.

Nasce in Azarbaigian (Iran) nel 1957, in tenera età inizia a praticare Ginnastica Artistica sotto la guida del padre Seiedmohamed Ali Nekoofar, che fu vice campione asiatico nella specialità degli anelli. A sei anni, Jamaleddin comincia a praticare il Karate, stile Wado Ryu. Pure in questo, il suo insegnante è il padre; Mohamed Ali Nekoofar fu uno dei pionieri del Karate in Iran ed il primo a conseguire la cintura nera nel 1953 . Jamalledin continua sulle orme del padre facendosi un nome a livello internazionale; dal 1975 al 1983 vince oltre 15 medaglie ( fra oro, argento e bronzo) di Kata e Kumite. La sua carriera agonistica si interrompe a causa della guerra in cui l’Iran si trova coinvolto. Attualmente è cintura nera 9° dan, il più giovane al mondo con questo altissimo grado E’ Direttore Tecnico della Nazionale Iraniana di Karate, Allenatore della Nazionale Italiana di Kata e  Responsabile Tecnico Fekam. Arbitro mondiale WKF di Kata e Kumite; Direttore Tecnico e Fondatore dell’Advance Shotokan Karate International; consulente tecnico per più paesi affiliati alla WKF. Laureato in Ingegneria Elettronica, è Docente Universitario di Biomeccnica.

 

 

791total visits,1visits today