Trebisacce-12/10/2013:Il Comune di Trebisacce , anche per il 2013 ha centrato “abbondantemente” il patto di stabilità.

COMUNICATO STAMPA

Il Comune di Trebisacce , anche per il 2013 ha centrato “abbondantemente” il patto di stabilità.

Sicuramente è un risultato importante per una città che presenta un pesante disavanzo finanziario e con forti problemi di liquidità che impediscono di fatto una reale programmazione e addirittura la gestione dell’ordinaria amministrazione.

Il rispetto del patto di stabilità per il 2013 è anche il risultato di una politica economica parsimoniosa nell’interesse della città.

Sono state limitate e tagliate le spese superflue; eliminati alcuni servizi inutili e ridotte le spese di personale, messi e utenze varie.

In un momento di grave crisi economica l’osservanza del patto di stabilità conferma il buon lavoro che sta svolgendo l’amministrazione comunale , gli uffici e il consulente di Ciliberto responsabile dell’area finanziaria di Cassano.

Il rispetto dei parametri di spesa , il risanamento dell’imposizione tributaria e l’accertamento dell’evasione e quindi, il risanamento del bilancio ,costituisce l’opera più importante, che sebbene allostati non rivede, col tempo i cittadini avvertiranno positivamente le conseguenze, ai fini anche della determinazione delle aliquote della TARES che graverà sui cittadini solo per quanto previsto dalle leggi dello Stato e non per l’amministrazione centrale .

Il Sindaco Francesco Mundo, in tale contesto ha espresso grande soddisfazione e l’impegno a continuare nella strada del risanamento e del rispetto e applicazione della legge.

160total visits,1visits today