Trebisacce-31/10/2013:PASSAGGIO DELLE CONSEGNE PER LA SEZIONE FIDAPA DI TREBISACCE.

FIDAPA_ 095FIDAPA_ 054

PASSAGGIO DELLE CONSEGNE PER LA SEZIONE FIDAPA DI TREBISACCE.

Lucrezia Angio’subentra ad Adele Elleri per il prossimo biennio 2013-2015

Nella suggestiva sala San Francesco del Miramare Palace Hotel di Trebisacce,nella serata di sabato scorso,oltre centocinquanta invitati hanno fatto da corona al passaggio delle consegne da Adele Elleri a Lucrezia Angio’,quaest’ultima chiamata a dirigere la locale sezione Fidapa per il biennio 2013-2015..

In apertura,dopo l’ascolto degli inni (nazionale,europeo,fidapa) che ogni volta comporta una nota di solennita’ e sollecita gli animi ad impegni sempre piu’ forti,l’ex-presidente  Elleri ha ripercorso le tappe piu’ importanti del biennio appena concluso:il concerto di santa Lucia,la mostra dei presepi.il premio Tersicore,la mostra fotografica e l’incontro “fondazione Roberta Lanzino-Scuoledi tre bisacce”.Successivamente,Candida Cisterna ha riconsegnato  ad Elleri il suo distintivo Fidapa,dalle Socie impreziosito con una corona artistica a significare riconoscenza ed apprezzamento per quanto ha realizzato con la sua presidenza nonche’ in segno di accoglienza nella schiera delle Past President.

A seguire,l’Angio’,ormai nella pienezza del proprio mandato e nella conduzione della manifestazione,ha presentato la propria squadra.

Comitato di presidenza: Presidente Lucrezia Angio’

Past –president : Adele Elleri

Vice- presidente : Anna Franca Amerise

Segretaria : Anna Maria Aino

Tesoriera: Silvia Mangone

Revisore dei Conti : Barbara Tripodina,Caterina Rago,Pina Gentile

E poi la neo presidente ha declinato alcuni indirizzi di programma per l’anno a venire nel contesto del biennio futuro:confermati gli impegni ormai consolidati nel tempo e fiori all’occhiello della FIDAPA di Trebisacce :concerto di Santa Lucia mostra dei presepi e premio letterario Tersicore.

Le novità ? Creare un gruppo joung,tentare di dare un respiro extra-regionale al premio letterario Tersicore,privilegiare azioni sui grandi temi della famiglia e della donna che toccano in maniera particolare le corde della nuova presidente,essendo lei consulente del consultorio familiare l’AGAPE  di Trebisacce.pure ,ha detto,ci sarà nuovo impegno per la rivisitazione dell’annuale mostra dei presepi e ci si prepara da lontano alla celebrazione del ventennale della fondazione della sezione che ricorre nel 2014/015. Dopo il saluto del sindaco avv.Franco Mundo che ha avuto parole di soddisfazione per il fioriredi numerose associazioni in Trebisacce:”segno di un prezioso fermento nella nostra società” ed ha inviato apprezzamenti  per la FIDAPA: “un’associazione che non mostra di appassire nel tempo”. La seconda parte della serata si è svolta all’insegna di “Donna è bello”per come si intitolava la manifestazione.Lo stacco di un balletto di dieci deliziose ragazze sulle note di “Bella”di Riccardo Cocciante diretto dall’imprenditrice Barbara Tripodina,pure fidapina, è stato sottolineato da un vigoroso consenso del pubblico E’ stato poi il turno della Dott.ssa Maria Teresa Carlomagno cittadina ed imprenditrice dell’alto Jonio cosentino, titolare dei  “Laboratori Carlomagno”nel mondo della cosmetica,la quale ha raccontato le difficoltà ed il ritorno orgoglioso di una sfida positiva per una donna che non scappa dal sud e si agita con successo nel sottosviluppo di una zona e nelle tenaglie della crisi economica mondiale,in un settore particolarissimo dominato dalle grandi firme.In chiusura della sua  relazione ,ha fatto seguito con unìapprezzata digressione sulla filosofia e sugli strumenti utili per prosciugare le rughe dell’anima tramite la cosmetica.La  dott.ssa Maria Teresa  ha ricevuto il premio “Donna FIDAPA 2013” Al passaggio di chiusura , il ricordo del poeta , avvocato, saggista Don Antonio Cappa,che è venuto ad inaugurare un filone che si ripromette di rivisitare gradatamente alcuni personaggi di rilievo del 900 trebisaccese.La  parola fine della bella manifestazione e’ arrivata con una poesia di Cappa sulla bellezza della donna declamata dalla nipote dell’Autore mentre veniva consegnata alla figlia,Maria Grazia per tutta la famiglia, una targa con i versi del poeta:

“Donna l’arte tu ispiri

Che immortal ti rende”

In apertura e chiusura di serata, culminata con un trionfo di dolci preparati dalle socie fidapine, ha suonato la band dei giovanissimi  La Viola- Adduci.

396total visits,2visits today