Trebisacce-16/11/2013: L’A.C. risponde al Consigliere Cavallo sul disagio idrico

COMUNICATO STAMPA

La dotazione idrica complessiva del Comune di Trebisacce (Sorical+Fonti proprie), è, nella sua totalità ed in condizioni normali, più che sufficiente a soddisfare il numero degli utenti.

E’ da precisare però che, un così lungo periodo di siccità (MAGGIO – NOVEMBRE), ha compromesso, com’è naturale che sia, in termini quantitativi, la dotazione idrica del comune.

Per far fronte alla carenza idrica, sin dall’anno passato, sono state attivate consistenti risorse finanziarie che hanno, tra l’altro consentito, un risparmio nei confronti della SORICAL di oltre € 500.000,00.

La situazione ereditata da questa Amministrazione è quella tipica di molte realtà urbane, con una rete di distribuzione vetusta che comporta la perdita di ben oltre il 40% della risorsa idrica.

Nonostante tutto però, si precisa che questa Amministrazione ha realizzato interventi urgenti che hanno fortemente inciso su una più corretta gestione e distribuzione dell’acqua.

La rete idrica necessita di interventi di totale sostituzione in alcune zone e di una revisione complessiva della distribuzione che presenta anomalie nel circuito.

L’impegno per riportare alla normalità la situazione non è mai mancato né mancherà, se è vero che è stato istituito, sin dall’insediamento di questa amministrazione, un ASSESSORATO specifico alle Risorse idriche proprio perché consapevoli delle energie, non solo economiche, che tale problema richiede per essere risolto.

A margine di tutto bisogna anche dire che, l’uso che tanti fanno dell’acqua non è quello corretto e dunque, necessita, anche maggiore senso di responsabilità degli utenti per non sprecare questa preziosa risorsa. La destinazione naturale dell’acqua è principalmente quella per uso domestico, mentre, in tanti, ne fanno gli usi più disparati,  da quello irriguo fino al lavaggio quotidiano di marciapiedi e terrazzi per quasi tutto l’anno.

Le interruzioni del servizio, quando si verificano non sono certo una scelta ma una necessità.

La soluzione definitiva del problema passa attraverso la realizzazione di una serie di opere, che Cavallo neanche immagina, sebbene sia stato assessore per 5 anni, e tra l’altro, è bene  ricordare, anche  i danni causati alla città, compreso la gestione incontrollata dell’acqua che ha fortemente inciso nell’aggravare il debito contratto con la SORICAL.

Qualche altro, strumentalmente,  vuole sollevare polveroni e polemiche anche sui social network (….e poi l’acqua non la paga da anni)!

Nonostante però la penuria idrica, il servizio non ha subito interruzioni se non quando, per ragioni che tutti conoscono, le piogge provocano turbolenza e quindi torbidità dell’acqua.

Rassicuriamo comunque i cittadini, stiamo tornando alla normalità.

Il grande senso di responsabilità che contraddistingue questa amministrazione non crea nessuna difficoltà a farci comunque chiedere scusa alla cittadinanza dei disagi. Una cosa è certa però, stiamo  lavorando da tempo, non solo per potenziare la dotazione idrica complessiva, ma per migliorare tutta la rete di distribuzione.

Proprio oggi, tra l’altro, il sindaco Mundo ha  emesso un ordinanza di requisizione di un pozzo privato da destinare all’uso pubblico.

 

                                                                                        L’amministrazione comunale                                  

287total visits,1visits today