Cerchiara di Calabria-07/02/2014:SINDACO CARLOMAGNO? GIA’ IN CAMPAGNA ELETTORALE

pino ruscelli liberamente

COMUNE DI CERCHIARA DI CALABRIA

GRUPPO CONSILIARE “LiberaMente

COMUNICATO STAMPA


SINDACO CARLOMAGNO? GIA’ IN CAMPAGNA ELETTORALE

 

Il Sindaco di Cerchiara, dott. Antonio Carlomagno, da qualche giorno riempie le pagine dei quotidiani locali per affermare che sono in arrivo altri soldi per il Santuario Madonna delle Armi.

 

TUTTO FALSO! Solo una illusoria campagna elettorale, che tra l’altro coinvolge un luogo sacro, fatto di notizie non vere. 

 

Il Sindaco ci ha raccontato a mezzo di questi comunicati stampa di aver trovato dei fondi legati a due proposte di Legge sugli itinerari mariani. Si dimentica di dire, però, che i fondi regionali, sempre se tali proposte dovessero trovare una approvazione definitiva, sono solo € 200.000,00 e che dovrebbero essere divisi per i diciotto Santuari Mariani rientranti nel Giubileo 2000, dunque meno di dodici mila euro per Santuario. Tanta pubblicità per nulla! Ma il Sindaco di Cerchiara, ormai sempre più proiettato a farsi pubblicità a livello provinciale, ha omesso di riferire quanto affermato in Commissione a proposito di queste proposte dal Presidente della Commissione che ha in esame detti provvedimenti: 

è stata predisposta la scheda tecnico-legislativa che riporta una serie di osservazioni sull’articolato ed, in particolare, sulla norma finanziaria, evidenzia che gli uffici segnalano la necessità di trovare la copertura per gli interventi previsti nella legge, compresi quelli in conto capitale indicati all’articolo 8 comma 1 lettera a) e per il conferimento delle borse di studio previste all’articolo 5.Precisato che entrambe le proposte di legge individuano nei fondi speciali di bilancio l’ipotesi di copertura la cui capienza però non è sufficiente rispetto alla somma indicata (200 mila euro), riferisce che il dipartimento turismo ha comunicato di reputare inorganiche ed imprecise le proposte di legge con riferimento, in particolare, ai criteri di individuazione.”  

 

Porposte inorganiche, senza parziale copertura finanziaria, insomma al momento nulla di definitivo, anzi…

 

 TRA L’ALTRO DA QUESTE DUE PROPOSTE DI LEGGE IL SANTUARIO DELLA MADONNA DELLE ARMI RISULTEREBBE AMPIAMENTE PENALIZZATO VISTO CHE ESSENDO UN SANTUARIO DIOCESANO MA CON GESTIONE LAICA RISULTEREBBE SVANTAGGIATO RISPETTO AGLI ALTRI SANTUARI CHE INVECE HANNO LA TOTALE GESTIONE RELIGIOSA, E CIO’ PERCHE’ A SCEGLIERE I FINAZIAMENTI SARA’ LA C.E.I. CALABRESE. COME HA FATTO IL SINDACO A NON RENDERSENE CONTO? ERA TROPPO DISTRATTO A FARSI CAMPAGNA ELETTORALE RISPETTO AL CONTENUTO DELLE PROPOSTE?

 

Inoltre, il Sindaco ancora una volta si autocelebra nell’affermare di essere stato lui il fautore del finanziamento al Santuario liquidati dall’on. Gentile, di € 300.000,00 per il rifacimento del selciato che conduce al Santuario. Il Sindaco dovrebbe però dire la verità: questo importantissimo finanziamento è stato chiesto ed ottenuto da LIBERAMENTE la quale sollecitato tale intervento direttamente con l’ass. Gentile. PRIMA OPPOSIZIONE NELLA STORIA A TROVARE I FINANZIAMENTI PER IL PROPRIO COMUNE.

Il dott. Carlomagno impari a dire la verità e a non usare favole per la propria personalissima campagna elettorale.

 

Se il tentativo era quella di distogliere l’attenzione della cittadinanza sui reali problemi della nostra comunità, riteniamo sia un tentativo fallito. I problemi non si risolvono aggirandoli.

 

 

 

 

 

                                                                                                                                                        Il Capogruppo Consiliare

                                                                                                                      f.to Giuseppe Ruscelli

 

342total visits,1visits today