Cerchiara di Calabria-27/02/2014:Liberamente:“Gestione del Turismo scellerata!”

Comune di Cerchiara di Calabria

GRUPPO CONSILIARE “LiberaMente”

 

COMUNICATO STAMPA

 

“Gestione del Turismo scellerata!”

 

A distanza di quattro mesi sembra caduta nel vuoto l’interrogazione ai sensi dello statuto comunale con il quale si chiedevano delucidazioni circa la gestione dell’ultima stazione termale. La mancata risposta cela una gestione scellerata del comparto turistico, potenzialità reale di sviluppo del territorio di Cerchiara, da parte dell’amministrazione comunale.

Il primo dato che si vuole tenere nascosto riguarda l’entità dei costi del personale rispetto alle entrate totali della stagione estiva, sono stati sperperati ingenti risorse per illudere e mortificare l’intelligenza dei giovani disoccupati di Cerchiara che si sono visti nella posizione di dover elemosinare quello che è il diritto al lavoro, avendo in cambio solo poche giornate lavorative poiché, vista l’imminente campagna elettorale il numero delle unità da impiegare veniva moltiplicato a dismisura.

Il secondo dato denota la mancanza di qualsivoglia programmazione, non è dato sapere infatti che destinazione abbia avuto il ricavo della gestione dell’impianto termale. Di sicuro saranno stati impiegati nelle spese correnti del comune e non indirizzate quindi al comparto turistico, così come è stato riferito nel corso di un consiglio comunale da parte di un esponente della giunta Carlomagno.

Attraverso una attenta programmazione queste risorse potevano essere impiegate al fine di allargare l’offerta turistica, bonificando per esempio le “gole del Caldanello” che tanta ammirazione stanno suscitando in una larga fetta di potenziali turisti.

Anche in riferimento a quest’ultimo gioiello di Cerchiara, se non fossero intervenute le associazioni di settore il problema sarebbe stato ancora sottaciuto, confermando la mai ormai nota insufficienza di presidiamento del territorio di questa amministrazione comunale.

Tutto ciò certifica la carenza di una idea di sviluppo basata sul turismo,nonché la mancata predisposizione al confronto e alla concertazione con le altre realtà turistiche presenti nell’Alto Jonio cosentino.

Come forza politica responsabile, ci auguriamo che la prossima campagna elettorale possa essere l’occasione per aprire un serrato confronto per un armonioso sviluppo del nostro territorio, mettendo fine ad annose  e dannose pratiche miopi e mirate solo alla conquista del consenso.

 

Il Capogruppo

f.to Giuseppe Ruscelli

                                                                                                                                                            IL CAPOGRUPPO CONSILARE

GIUSEPPE RUSCELLI

356total visits,2visits today