Trebisacce-03/03/2014:Il Sindaco di Trebisacce Avv. Francesco Mundo, ha sottoscritto con la provincia di Cosenza, in persona del Vice-Presidente, Assessore ai Servizi Sociali, un accordo istituzionale per la realizzazione del progetto sperimentale per la qualificazione di assistenti familiari e badanti, denominato “R.O.S.A.” (Rete per l’occupazione e i servizi di assistenza).

 

COMUNICATO STAMPA

Il Sindaco di Trebisacce Avv. Francesco Mundo, ha sottoscritto con la provincia di Cosenza, in persona del Vice-Presidente, Assessore ai Servizi Sociali, un accordo istituzionale per la realizzazione del progetto sperimentale per la qualificazione di assistenti familiari e badanti, denominato “R.O.S.A.” (Rete per l’occupazione e i servizi di assistenza).

Si tratta di un progetto formativo redatto dalla provincia di Cosenza per i distretti socio-sanitari.

Per Trebisacce,  sono previsti 20 posti formativi.

Il progetto mira alla qualificazione del lavoro delle assistenti familiari, mediante idonei strumenti tecnico-professionali nel campo della cura della persona e dell’ambiente, nonché nozioni elementari di tipo sanitario e socio-assistenziale.

La formazione comprenderà moduli specifici per l’arricchimento culturale, il miglioramento della lingua italiana e l’apprendimento dell’educazione civica al fine di favorire l’integrazione sociale e culturale e migliorare le relazioni con gli assistiti.

Le attività formative comprenderanno una parte pratica da realizzarsi con l’assistenza di tutors e anche con la collaborazione dei Comuni.

Conclusa la fase formativa l’Ente Provincia istituirà uno Sportello Provinciale che curerà la tenuta dell’Albo delle Assistenti Familiari e si occuperà della raccolta della domanda da parte delle famiglie di operatori professionalmente qualificati, assicurando la creazione di un punto d’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro che, attraverso il coinvolgimento delle organizzazioni no profit ed in generale di tutte le organizzazioni sociali che operano in favore degli immigrati, riesca a garantire trasparenza e legalità nel reclutamento dei lavoratori, scoraggiando fenomeni illegali di caporalato e simili.

Il comune di Trebisacce, sosterrà il progetto mediante idonea collaborazione, che si inserisce nell’ambito delle attività dirette a garantire assistenza e aiuto alle persone più deboli e bisognose.

 

Dalla Residenza Municipale lì, 03.03.2014

272total visits,1visits today