ROSETO CAPO SPULICO-22/09/2017: Oria, in provincia di Brindisi e Roseto Capo Spulico suggellano la loro amicizia nel nome di Federico II°

Delegazioni Oria-Roseto

ROSETO CAPO SPULICO Oria, in provincia di Brindisi e Roseto Capo Spulico suggellano la loro amicizia nel nome di Federico II° e lo fanno con un grande evento. Così, dopo il successo del Torneo dei Rioni svoltosi a Oria nel mese di agosto, a fare da scenario, questa volta, sarà la cittadina di Roseto Capo Spulico ricca del suo austero “Castrum Petre”, il Castello Federiciano che sorge su uno sperone di roccia a picco sul mare, fatto realizzare da Federico II° di Svevia. Nell’occasione l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Rosanna Mazzia ha organizzato una “due giorni” di manifestazioni collegate alla Giornata Nazionale del BAI (Borghi autentici d’Italia) di cui è entrata a far parte Roseto Capo Spulico. Ospite d’onore degli eventi sarà la delegazione della città messapica di Oria composta dal sindaco e dal vicesindaco Cosimo Ferretti ed Egidio Conte, dal presidente della Pro Loco Pino Malva, da alcuni componenti del direttivo, il vicepresidente Andrea Almiento e i consiglieri Simona Micelli, Daniele Nisi e Antonio Carone e dalla giornalista salentina Carmen Mancarella direttrice della rivista turistica “Spiagge” che ha messo in contatto i due territori. Il “tuffo nell’autenticità” di Roseto Capo Spulico è iniziato venerdì pomeriggio 22 settembre con “Puliamo il mondo autentico”, una campagna di educazione ambientale e proseguirà sabato 23 settembre con “Incontri d’Autunno” e “Serenata a Federico” a cui seguirà una conferenza stampa che si terrà presso il Granaio e, a conclusione della serata, lo spettacolo “Dame e Cavalieri per una notte”, una cena-spettacolo di epoca medievale. Gli eventi riprenderanno e si concluderanno nella mattinata di domenica 24 settembre in piazza “La Ragione” nel centro storico dove saranno simulate gare sportive e competizioni medievali di tiro con l’arco e di Falconeria Maestra. Gli eventi saranno conclusi dallo spettacolo-esibizione degli “Sbandieratori di Oria” in rappresentanza di tutte le compagnie di sbandieratori presenti nella cittadina messapica di Oria dove, come a Roseto Capo Spulico, Federico II ha lasciato un segno perenne. «Siamo felici di aver siglato un protocollo di intesa, di collaborazione e di promozione turistica reciproca nel segno di Federico II, – hanno dichiarato all’unisono il sindaco di Roseto Capo Spulico Rosanna Mazzia e il Delegato al Turismo Sabrina Franco – perché sono molteplici gli aspetti storici e culturali che legano le due città». «Quando la giornalista Carmen Mancarella ci ha proposto la cittadina di Roseto quale ospite d’onore al Torneo dei Rioni di Oria di quest’anno, – ha fatto loro eco il presidente della Pro Loco di Oria Pino Malva – non ci abbiamo pensato su due volte. Il nostro obiettivo – ha aggiunto il giornalista Pino Malva – è infatti quello di collegare Oria alle altre città amate e frequentate da Federico II, con le quali possiamo coltivare gli stessi interessi e condividere le stesse strategie di il Granaio e, a conclusione della serata, lo spettacolo “Dame e Cavalieri per una notte”, una cena-spettacolo di epoca medievale. Gli eventi riprenderanno e si concluderanno nella mattinata di domenica 24 settembre in piazza “La Ragione” nel centro storico dove saranno simulate gare sportive e competizioni medievali di tiro con l’arco e di Falconeria Maestra. Gli eventi saranno conclusi dallo spettacolo-esibizione degli “Sbandieratori di Oria” in rappresentanza di tutte le compagnie di sbandieratori presenti nella cittadina messapica di Oria dove, come a Roseto Capo Spulico, Federico II ha lasciato un segno perenne. «Siamo felici di aver siglato un protocollo di intesa, di collaborazione e di promozione turistica reciproca nel segno di Federico II, – hanno dichiarato all’unisono il sindaco di Roseto Capo Spulico Rosanna Mazzia e il Delegato al Turismo Sabrina Franco – perché sono molteplici gli aspetti storici e culturali che legano le due città». «Quando la giornalista Carmen Mancarella ci ha proposto la cittadina di Roseto quale ospite d’onore al Torneo dei Rioni di Oria di quest’anno, – ha fatto loro eco il presidente della Pro Loco di Oria Pino Malva – non ci abbiamo pensato su due volte. Il nostro obiettivo – ha aggiunto il giornalista Pino Malva – è infatti quello di collegare Oria alle altre città amate e frequentate da Federico II, con le quali possiamo coltivare gli stessi interessi e condividere le stesse strategie di promozione e sviluppo turistico». «Siamo solo all’inizio di un percorso – hanno commentato il sindaco e il vicesindaco di Oria Cosimo Ferretti ed  Egidio Conte – e ci troviamo perciò a Roseto Capo Spulico per conoscere meglio questa realtà e scambiare esperienze e strategie di promozione turistica nel segno dello “Stupor Mundi” Federico II di Svevia».

Pino La Rocca

 

147total visits,1visits today