Rocca Imperiale-16/10/2017:Campionato 2^ categoria: FCD Rocca Imperiale – Bisignano: l’arbitro Papparella rovina il match

FOTO FCD DEL 15.10.2017

Campionato 2^ categoria: FCD Rocca Imperiale – Bisignano: l’arbitro Papparella rovina il match

 

Ieri è iniziato sotto i più cattivi auspici la prima giornata del campionato di 2^ categoria tra l’FCD Rocca Imperiale e il Bisignano. Il match è stato diretto dal sig. Papparella della sezione di Rossano, grande protagonista in negativo della partita. Il match  in se era iniziato bene per la squadra di casa, più volte gli uomini di mister Cannataro e del suo vice Carmine Mauro , hanno impensierito la retroguardia del Bisignano. Purtroppo è qui che entra in scena l’arbitro Papparella, fischiando un fuorigioco inesistente a Basile pronto a mettere in rete per il vantaggio dei padroni di casa. Comunque la squadra granata oggi in maglia bianca non si scompone, e dopo pochi minuti trova la rete del vantaggio grazie al suo bomber principe Antonio Golia.

La partita sembra incanalarsi  nel verso giusto  ma la sfortuna si accanisce sulla squadra rocchese. Il Bisignano riesce a pareggiare su autorete, il difensore Achillea nel tentativo di spazzare il pallone fuori dall’area, insacca nella propria porta beffando il portiere Costa. La prima frazione di gioco va in archivio sull’ 1 a 1. Il secondo tempo inizia come il primo, la squadra di casa è un rullo compressore, infatti, tutto il Bisignano è costretto a ripiegare in difesa, ma ciò non toglie la verve dei granata,  alla prima occasione passano in vantaggio grazie a Basile che calcia a volo la palla mandandola sotto la traversa. FCD 2 – Bisignano 1. Come detto in precedenza il direttore di gara vuole prendersi la scena e magistralmente ci riesce, cominciando ad intimidire con minacce i giocatori rocchesi. Alla prima occasione concede un penalty inesistente al Bisignano, alla battuta va Trotta che realizza il pareggio, FCD 2 – Bisignano 2.

Il bomber Golia si invola verso la porta del Bisignano, viene steso dal portiere ospite, ma l’arbitro non concede il penalty, irritando squadra, dirigenza e nonchè i tifosi locali. Il primo a farne le spese è il presidente Giuseppe Santo, durante la sua rimostranza  viene allontanato dal direttore di gara. Oltre al massimo dirigente rocchese, vengono espulsi i giocatori Berlingeri e Venneri, il primo per aver travolto un giocatore a terra, il secondo per aver toccato il pallone con le mani dopo essere stato platealmente atterrato, ma l’arbitro ha pensato diversamente, fischiandogli il fallo di mano e di conseguenza sventolandogli il giallo per la seconda volta. L’arbitro caduto in errore, ha cercato di rimediare espellendo senza nessun motivo un giocatore del Bisignano durante la battuta di un corner. La squadra di casa ha un’altra occasione da rete con Golia, l’azione è sempre la stessa , l’attaccante si invola verso l’area di rigore, stesso atterramento da parte del portiere, con un nulla di fatto, perchè anche questa volta l’arbitro non concede il rigore del possibile vantaggio granata. Sul finire del match il Bisignano trova la rete della vittoria grazie a Lanzillotta e i primi tre punti . A fine gara tutta la rabbia rocchese giustificata è rivolta verso l’arbitro Papparella, che se ne uscito con questa frase: ” Si, è vero oggi ho sbagliato, cosa volete ho solo 16 anni” . Domenica prossima l’FCD va in trasferta contro Lauropoli, sperando di avere un ottimo direttore di gara possibilmente oltre i 18 anni e con una grande maturità.

 

Filippo Faraldi

638total visits,1visits today