Marcello Arnone

TREBISACCE L’Istituto “E. Aletti” ospita l’attore cosentino Marcello Arnone e lo fa dando il via all’ambizioso progetto didattico intitolato “L’Arte della Comunicazione per progettare il proprio futuro”. Al centro di questa autentica “scommessa”, secondo quanto si legge in una nota diffusa dalla Dirigente Scolastica Marilena Viggiano, c’è la passione per il Cinema e un particolare progetto che già tanto lustro sta garantendo alla prestigiosa scuola calabrese. L’appuntamento clou di questa iniziativa è previsto per la mattinata di mercoledì 14 novembre alle ore 10.30 presso la Palestra dell’Istituto di via Spalato. Di scena un evento assai particolare: “L’ora di Cinema” prevista all’interno del progetto prevede infatti la presenza dell’attore Marcello Arnone, artista cosentino ormai noto al grande pubblico italiano per la sua partecipazione a opere cinematografiche del calibro della “Piovra”, di “Ris”, di “Squadra Antimafia”, nonché per essere un ospite abituale del “Maurizio Costanzo Show”. Marcello Arnone, nell’occasione, sarà presentato dal Dirigente Scolastico dell’Aletti Marilena Viggiano, ai cui saluti iniziali si aggiungeranno quelli del sindaco di Trebisacce Franco Mundo, del vice sindaco di Oriolo Vincenzo Diego e dell’assessore all’Istruzione Roberta Romanelli. La mattinata trebisaccese sarà impreziosita dagli interventi del produttore cinematografico Pasquale Arnone, del presidente di “Calabria Film Commission” Giuseppe Citrigno, del presidente della pagina-web “Artisti Eccellenza Calabresi” Anna Maria Schifino, di Franco Gatto titolare dello storico “Cinema-Teatro Gatto” e del regista e 3D Artist Vincenzo Greco. A coordinare l’incontro con l’attore calabrese Marcello Arnone ci sarà la docente Mirella Franco, referente del progetto “La Scuola a Cinema”. Di particolare significato sarà la presenza del regista Vincenzo Greco a cui si deve un particolare esperimento artistico che di recente ha visto protagonisti gli studenti della Sezione di Oriolo dello stesso “Istituto Aletti”. Parliamo del cortometraggio “Bingo”, prezioso risultato di un laboratorio cinematografico scolastico che ha avuto come obiettivo quello di contribuire ad appassionare gli studenti all’Arte Cinematografica. «Il cortometraggio dell’Aletti – si legge nella nota della Dirigente Viggiano – ha avuto subito una notevole eco, tanto da risultare tra i finalisti nazionali del “Film Festival per le Scuole” di Torino». Un successo meritato, questo, di cui si parlerà anche mercoledì quando, tra le altre cose, lo stesso cortometraggio sarà proiettato nella Palestra dell’Istituto Scolastico Trebisaccese.

Pino La Rocca

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: