Acri-13/01/2019: Rivisitazione di un rione (di Giuseppina Raio Marchesiello)

Anna Algieri

Rivisitazione di un rione

Casalicchio è il rione di Anna Algieri, scrittrice di Acri

L’artista nella poesia “ Il Casalicchio: nostalgia del passato” spalanca una finestra sulla vita vissuta nel rione stesso.

Attraverso un percorso nel tempo Anna Algieri ricorda con devozione e orgoglio i natali di personaggi illustri come San Angelo d’Acri, Padula, Julia, Romano, Giannone, Autieri, Molinari, considerati pietre miliari della storia del rione.

Accanto a queste personalità illustri, l’Algieri si sofferma ad elencare persone meno famose  con nomi propri o sopranomi : sono le maestranze del rione che hanno offerto il loro sapere pratico e manuale, persone ugualmente immortalate nella memoria popolana del luogo.

Nota frizzante è la presenza dei giovani chiamati con la loro freschezza a dare vita al rione. Si preparava il presepe con semplicità e spirito di fratellanza, sicuri di perpetrare il momento magico del Natale con gioia, canti e falò scoppiettanti. Le campane a mezzanotte annunciavano ai fedeli, raccolti nella chiesetta di San Nicola, la nascita del Redentore.

Come da palcoscenico l’artista lascia sfilare questi magici momenti che evocano persone, oggetti e sentimenti del suo rione e lo fa attraverso una sorta di nostalgia profonda e sofferta perché bagaglio di valori e tradizioni ormai lontani.

Il richiamo al passato è sempre vivo nell’animo dell’artista: è un ” fardello ”di ricordi, delicato e appassionato, che accende la sua creatività e l’amore per la vita. Le cose del passato rimangono eterne e si lasciano dolcemente accarezzare dalla poesia, quasi a voler sfatare anche il presente più silenzioso.

Giuseppina Raio Marchesiello

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: