Trebisacce-21/06/2019: Comune in prima fila domani a Reggio Calabria

 

Mundo

TREBISACCE Il Comune di Trebisacce in prima fila domani 22 giugno 2019 a Reggio Calabria per condividere e sostenere la manifestazione di protesta organizzata dalle organizzazioni sindacali unitarie, CGIL, CISL e UIL incentrata sui temi del lavoro, della crescita e dello sviluppo del Sud-Italia. Un Sud-Italia ritenuto sempre più dimenticato e negletto dal Governo Giallo-Verde a trazione nordista che, sempre più a rimorchio delle tesi della Lega di Salvini, si appresta a varare leggi e provvedimenti, come la flat-tax e il regionalismo differenziato, destinati ad impoverire ancora di più il Mezzogiorno d’Italia e ad accrescere ancora di più il gap tra il Nord ed il Sud del Bel-Paese. “In Calabria – ha dichiarato il sindaco di Trebisacce Franco Mundo – c’è urgete bisogno di una forte reazione e noi saremo presenti a Reggio Calabria sia per manifestare il nostro sostegno politico attraverso la partecipazione diretta all’iniziativa delle organizzazioni sindacali,  sia  per testimoniare l’importanza della sollecitazione delle coscienze civili e democratiche non solo dei cittadini, dei lavoratori, dei precari e di tutti coloro che credono nelle infinite potenzialità della nostra Regione, ma soprattutto delle forze politiche e di coloro che ricoprono incarichi istituzionali e rappresentativi. E’ dunque urgente – ha aggiunto il primo cittadino di Trebisacce interpretando il pensiero di gran parte dei sindaci del Comprensorio – mettere in campo una reazione forte contro la demagogia e il populismo dilagante, contro questo Governo dimostratosi finora incapace di risolvere i problemi, che ha finito per mortificare i cittadini onesti e lavoratori con provvedimenti assistenziale e sottraendosi al proprio compito istituzionale di risolvere le varie problematiche che vanno sempre più aggravandosi. Il Comune di Trebiacce è perciò al fianco delle Istituzioni, dei lavoratori, della Chiesa, del terzo settore e delle forze politiche e sociali impegnate a riaprire la vertenza Calabria ed a risolvere le problematiche inerenti la sanità, il dissesto idrogeologico e la mancanza assoluta di lavoro che crea problemi non solo economici ma anche sociali. E’ perciò indispensabile – ha concluso l’avv. Mundo – la partecipazione di tutte le forze sane e democratiche e di tutte le categorie sociali, al fine di tenere accesa la fiammella della speranza che un cambiamento è possibile sia per  i nostri cittadini che  per il nostro territorio e per la nostra Regione».

Pino La Rocca

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: