Francavilla Marittima-10/07/2019: Problema rifiuti esplode la polemica

Pietro Cannataro

FRANCAVILLA M. Esplode in piena estate il problema dell’accumulo dei rifiuti e le forse politiche di Maggioranza e di Opposizione invece di fare rete si dividono e litigano tra loro senza trovare soluzioni adeguate al problema. Nei giorni scorsi la Maggioranza guidata dal sindaco Franco Bettarini ha convocato un consiglio comunale tematico per affrontare la situazione. Alcuni consiglieri di Maggioranza, forse non hanno capito l’urgenza di trovare una soluzione e si sono assentati per cui è toccato ai consiglieri di Minoranza Cannataro e Staffa assicurare il numero legale per deliberare in materia. Al termine dei lavori, ecco il commento del consigliere di Minoranza Pietro Cannataro. «Fare il consigliere comunale nelle piccole comunità come la nostra ti mette a stretto contatto con i cittadini, con i loro problemi e le loro esigenze. Questo, se da un lato ha il grande vantaggio di non rischiare di distaccarsi dalla realtà, dall’altro ha il difetto di coinvolgerti completamente fondendo l’impegno politico-amministrativo con quello personale, fino al punto di farlo diventare una cosa unica ed imprescindibile. Di questo – ha scritto Cannataro – sono consapevole e sono sempre stato pronto ad assumermene vantaggi e svantaggi. Ma a tutto c’è un limite! Dopo il consiglio comunale straordinario di sabato 6 Luglio indetto dalla Maggioranza nel quale si è discusso del gravoso problema che affigge la nostra comunità da qualche tempo e cioè il blocco del conferimento in discarica dei rifiuti, che ha avuto come conseguenza l’accumulo di montagne di spazzatura per le strade del paese, a cui io e il consigliere Staffa, a differenze di altri, abbiamo partecipato garantendone il numero legale vista l’assenza di alcuni consiglieri di Maggioranza, sono cominciate intollerabili insinuazioni. Una parte di consiglieri di Minoranza, – ha scritto ancora Cannataro – sicuramente più interessati a fare bagarre politica piuttosto che collaborare in modo costruttivo per risolvere il problema, ha cominciato a fare fantapolitica, attribuendomi fantasiose alleanze con le forze di Maggioranza e sono sicuro che hanno già pronte, anche, le fanta-squadre che parteciperanno alle prossime elezioni. Tutto ciò premesso – ha precisato il consigliere Cannataro – ritengo, a questo punto, doveroso fare alcune precisazioni: io e il consigliere Staffa, nell’ultima tornata amministrativa siamo stati collocati in Minoranza e là resteremo perchè non abbiamo nessun accordo con le forze di Maggioranza, nè condividiamo un alcun modo le scelte politiche, come da loro confermato nel consiglio stesso, sul sistema di smaltimento dei rifiuti e sull’avvio del sistema di raccolta differenziata. Tant’è vero che – ha aggiunto ancora Cannataro – in sede di Consiglio abbiamo fatto rilevare il tempo perso, visto che già la vecchia amministrazione aveva avviato l’iter burocratico con tanto di Delibere e di Progetti, a nostro parere, economicamente più vantaggioso e che, comunque, in alternativa, si potevano percorrere altre strade, più celeri e, sempre a parer nostro, con un impatto organizzativo migliore, come consorziarsi con altre realtà già rodate come Villapiana. E – ha suggerito Pietro Cannataro – siccome l’obiettivo è sempre stato e continuerà ad essere quello di fare politica in maniera costruttiva e collaborativa nel rispetto dei ruoli, una volta rilevate le carenze dell’attuale Maggioranza, abbiamo proposto alla stessa, per risolvere il problema degli accumuli, di concordare con la BSV di Villapiana la possibilità di stoccare temporaneamente i rifiuti in conteiners nella sua struttura e chiedere un’autorizzazione regionale per conferire direttamente in discarica. La verità – ha ammonito ancora Cannataro – è che a questo punto, con l’estate già in atto, non si può perdere più tempo con i soliti giochetti politici, inutili e figli di un retaggio che ha portato solo problemi e disagi alla nostra piccola comunità. L’unione, infatti, fa la forza e il contributo di ogni singolo può fare la differenza. Noi – ha concluso il consigliere di Minoranza Pietro Cannataro – continuiamo a lottare per il nostro paese, nel rispetto dei ruoli, per regalare a tutti i figli di Francavilla un futuro migliore, anche se a qualcuno questo atteggiamento dà fastidio e preferisce buttare fango, invece di ammettere di aver fallito quando si trovava nelle condizioni di poter lavorare e non lo ha fatto».

Pino La Rocca

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: