Category Archives: Cassano All’Ionio

DIOCESI DI CASSANO JONIO-13/07/2018: Trasferimenti e nomine dei Sacerdoti

DIOCESI DI CASSANO JONIO Trasferimenti e nomine dei Sacerdoti: nella sua premurosa lettera di accompagnamento il Vescovo Savino raccomanda «niente musi lunghi e volti scuri ma la certezza che il vostro Vescovo non va alla ricerca del consenso o dell’applauso, né può lasciarsi condizionare da eventuali “contestazioni”, né vuole ferire o far soffrire qualcuno, ma obbedisce all’esigenza di una Chiesa dinamica e missionaria, della libertà del cuore che caratterizza il rapporto tra Sacerdote e Comunità, tra Sacerdote e Ministero…». Fatta questa affettuosa premessa, il Presule Cassanese ha comunicato al Clero Diocesano “i movimenti” che ha disposto per quest’anno in una sorta di rotazione dei parroci che, come si ricorderà, è stata inaugurata la prima volta dall’allora Vescovo Mons. Nunzio Galantino, oggi Segretario Generale della CEI (conferenza episcopale italiana). Questi i trasferimenti e le nomine di quest’anno che dovranno essere realizzati entro il mese di ottobre, secondo un calendario che dovrà essere concordato con la Curia: Don Silvio Renne è nominato Rettore del Santuario della Madonna della Catena e si avvarrà del ministero diaconale di Vincenzo Marino; don Diego Talarico sarà il Parroco della Parrocchia San Francesco d’Assisi a Cassano Jonio; don Nicola Francomano sarà il Rettore della Basilica Cattedrale Santa Maria del Lauro a Cassano all’Jonio; Don Franco Gimigliano sarà il Parroco della Chiesa San Nicola di Bari a Roseto Capo Spulico; don Claudio Bonavita sarà Amministratore Parrocchiale della Parrocchia Santa Maria Maddalena e della Parrocchia S.S. Pietro e Paolo di Morano; Padre Gabriele De Vivo sarà Vicario Parrocchiale della Parrocchia S.S. Pietro e Paolo di Morano; don Maurizio Bloise, sarà l’Assistente Ecclesiastico del Gruppo AGESCI di Cassano Jonio, mentre la Segreteria del Vescovo è affidata a don Annunziato Laitano. Oltre aagli avvicendamenti del clero all’interno delle parrocchie della millenaria Diocesi di Cassano Jonio S.E. il Vescovo Savino ha comunicato le novità previste anche negli Uffici della Pastorale Diocesana e al fine di incrementare il rapporto di comunione tra le parrocchie ha proceduto all’istituzione di altrettante Comunità Parrocchiali nel territorio Cerchiara di calabria, Francavilla Marittima e San Lorenzo Belli (parroco moderatore mons. Giuseppe Ramundo); nel territorio di Sibari-Lattughelle (parroco moderatore don Michele Munno); nel territorio di Altomonte (parroco moderatore don Francesco faillace); nel territorio di Morano per le parrocchie “S. Nicola di Bari”, “Santa Maria Maddalena” e “S.S. Pietro e Paolo” (moderatore Mons. Francesco Di Chiara); nel territorio di Castrovillari per le parrocchie delle Vigne e di Cammarata (moderatore don Federico Baratta); nel territorio di Trebisacce per le Parrocchie “Cuore Immacolato della BVM” e “San Vincenzo Ferrer” (moderatore don Vincenzo Calvosa) e infine nel territorio di Rocca Imperiale per le Parrocchie “dell’Assunzione” e della “Madonna della Nova” (moderatore don Pasquale Zipparri). «Sono convinto – ha confidato in conclusione il Vescovo Savino – che queste mie disposizioni saranno accolte da tutti con gioia e come dono dello Spirito Santo, che non fa mai mancare al popolo di Dio la sua presenza incoraggiante e consolante. Maria, donna di frontiera e di servizio, donna dell’«eccomi» obbediente, sostenga il nostro cammino e invoco la benedizione di Dio Padre, Figlio e Spirito Santo. Ogni confratello presbitero viva perciò, con sempre maggiore consapevolezza, il proprio ministero come luogo di santità, ravvivando il dono di Dio che è ciascuno di noi».

Pino La Rocca

 

 CASSANO ALL’IONIO – 05/07/2018: Antonio Gaetani è stato eletto nel Consiglio di Presidenza della Giustizia Tributaria.

Antonio Gaetani

 CASSANO ALL’IONIO – 

Il Vice Segretario Nazionale Vicario dell’AMT, Antonio Gaetani, classe 1957, laureato in giurisprudenza, è stato eletto nel Consiglio di Presidenza della Giustizia Tributaria. Il neo Consigliere della Magistratura Tributaria italiana, dal 1990 ricopre il ruolo di giudice tributario, prima presso la I^ Commissione Tributaria di Castrovillari e poi presso la Commissione Tributaria Provinciale di Cosenza. Dal 2014 è vice presidente di sezione e ha ricoperto anche l’incarico di presidente di sezione facente funzioni. Attualmente, è applicato alla Commissione Regionale della Calabria. Direttore amministrativo a Cassano All’Ionio di un’IPAB, è impegnato da tempo nel sociale, quale componente del Consiglio per gli Affari Economici della Diocesi di Cassano All’Ionio e nella Fondazione Antiusura “S. Matteo Apostolo” della Città delle Terme e della Grotte. Alla notizia della sua elezione, a nome della Commissione Straordinaria che amministra il comune di Cassano All’Ionio, il dott. Mario Muccio, ha espresso vivo compiacimento per il prestigioso obiettivo raggiunto dal dottore Gaetani, augurandogli buon lavoro nel prestigioso ruolo che andrà a svolgere in seno al Consiglio di Presidenza della Magistratura Tributaria italiana. La sua elezione, ha sottolineato, premia le doti umane e professionali del dott. Gaetani. Una miriade di altri messaggi di auguri di compiacimento e di buon lavoro nel prestigioso ruolo conquistato, sono pervenuti da vari rappresentanti istituzionali, del mondo dell’associazionismo, della cultura, della chiesa e da cittadini comuni. Il CPGT è composto da undici componenti, che ogni quattro anni vengono eletti dai giudici tributari tra i componenti delle Commissioni Tributarie e da quattro componenti eletti dal Parlamento. Gli undici giudici tributari membri del Consiglio di Presidenza sono eletti da tutti i componenti delle Commissioni Tributarie provinciali e regionali con voto personale, diretto e segreto, e non sono rieleggibili. Nei giorni scorsi a Roma, Antonio Gaetani e gli altri eletti, sono stati ufficialmente proclamati, un adempimento che fa da prologo all’insediamento nelle funzioni.

Lì, 05.07.2018            – Mimmo Petroni –

Cassano All’Ionio-19/10/2017: IL SINDACO PAPASSO SCRIVE AL DIRETTORE DELL’ASP PER LA RIAPERTURA DEL GABINETTO DI DIABETOLOGIA.

IL SINDACO PAPASSO SCRIVE AL DIRETTORE DELL’ASP PER LA RIAPERTURA DEL GABINETTO DI DIABETOLOGIA. 

Il Sindaco di Cassano All’Ionio Giovanni Papasso ha inteso scrivere una lettera indirizzata al dott. Raffaele Mauro, Direttore dell’ASP di Cosenza, per intervenire per la riapertura del Gabinetto di Diabetologia del Poliambulatorio di Cassano All’Ionio.

Il Sindaco Papasso dopo la chiusura del gabinetto di diabetologia non è rimasto fermo infatti fa riferimento nell’incipit della lettera ad una precedente mail inviata a mezzo PEC lo scorso 2 di Ottobre e all’incontro intercorso tra lo stesso primo cittadino e il dottore Mauro.

Il Sindaco Papasso sottolinea con forza  che l’ennesimo scisso dovuto alla chiusura del gabinetto di diabetologia è un servizio essenziale per tanti cittadini che sono affetti da tale patologia e bisogna, pertanto, tutelare il loro sacrosanto diritto alle cure ed alla salute.

Il primo cittadino cassanese  chiede la celerità del ripristino di tale servizio indispensabile servizio poiché la soppressione che è avvenuta non solo sta provocando grande disagio ai cittadini che ne hanno bisogno, ma sta suscitando anche enorme preoccupazione ed indignazione nell’intera opinione pubblica.

Non posso non tenere conto delle proteste e delle lamentele dell’utenza e confermo dice ancora Papasso l’intenzione di condurre, democraticamente, la battaglia e di dare corso a tutte le azioni legittime mirate a scongiurare quello che sarebbe l’ennesimo scippo che comporterebbe un danno irreparabile.

— 
_______________________________ 

Caterina La Banca 

Via F.Bruno, 6 

87011 Cassano Ionio (CS) 

Cell. 348-9309460 

Cassano All’Ionio-16/09/2017: Premio Corona

Cassano all’Ionio-22/08/2017: SPINGOLA VINCE LA STRACASSANO

SPINGOLA VINCE LA STRACASSANO
Sul percorso di Marina di Sibari l’atleta della Asd CorriCastrovillari trionfa con un gran tempo
 
Nella gara organizzata dalla Polisportiva Magna Graecia Michele Spingola (Asd CorriCastrovillari) vince con il tempo di 33.45 staccando di 6 secondi Aldo Carbone (Cosenza k42) e di 26 secondi Paolo Audia (Jure Sport) e Luca Ursano (Fiamma Catanzaro). E’ questo il quartetto che ha animato la gara fin dalle prime battute e che nel finale ha visto l’allungo di Spingola e Carbone che si sono contesi la prima piazza sul podio, conquistato dallo sprint bruciante dell’atleta castrovillarese. La gara femminile è stata vinta da Francesca Labianca (Atletica Locorotondo) con il tempo di 39:03 seguita da Francesca Maniaci (Eneas Ecosport) con 42:15 e Faustina Bianco (Atl Locorotondo) con 43:29. La quarta edizione della Stracasanno, valevole come 13ª tappa del campionato regionale master di corsa su strada, ha visto circa 200 atleti al via alla presenza del sindaco di Cassano Papasso. Tra i partecipanti, invece, un altro primo cittadino, il Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito con i colori dell’Asd CorriCastrovillari, premiata dall’organizzazione come società più numerosa presente al raduno sportivo, con ben 25 atleti partecipanti. Michele Spingola all’arrivo ha sottolineato come di recente ha «ritrovato gli stimoli giusti che gli hanno permesso di battere atleti molto più giovani grazie ad un gruppo ed una società che sta vicino agli atleti facendoli sentire una grande famiglia». 
 
La classifica Fidal ha visto al primo posto la Cosenza k42, seguita dalla Asd CorriCastrovillari del presidente Gianfranco Milanese, che rafforza con questo risultato, il quarto posto nella classifica generale del campionato, respingendo le insidie dell’Atletica Sciuto di Reggio Calabria. 
 
La società sportiva castrovillarese ora guarda al Trofeo degli Aragonesi, previsto per il 3 settembre nella città del Pollino, gara valevole per il campionato interregionale di corsa in montagna. Competizione nella quale la CorriCastrovillari è in testa tenendo alle spalle le 160 squadre provenienti da Puglia, Basilicata e Calabria. L’appuntamento sportivo del 3 settembre, organizzato dall’Asd CorriCastrovillari, sarà un grande evento di sport e promozione del territorio al quale si attendono centinaia di atleti provienti da tutto il Sud.

Cassano All’Ionio-19/07/2017: Grotte senza Barriere

Risultato più che positivo quello registrato dalla giornata “Grotte senza Barriere” organizzata dalla presidente del Consiglio Comunale di Cassano All’Ionio Felicia Clementina Laurito. La giornata ha visto la partecipazione di ragazzi speciali che, accompagnati dalle associazioni di volontariato di cui fanno parte e provenienti anche da fuori i confini comunali, hanno avuto modo di ammirare le Grotte di Sant’Angelo. Facendo sue le parole dello scrittore Giuseppe Pontiggia nel suo romanzo Nati due volte la Laurito ha riferito: “Questi bambini nascono due volte. Devono imparare a muoversi in un mondo che la prima nascita ha reso più difficile. La seconda dipende da voi, da quello che saprete dare. Sono nati due volte e il percorso sarà più tormentato. Ma alla fine anche per voi sarà una rinascita.

“Grotte senza Barriere” è un progetto che nasce per dimostrare che le barriere architettoniche spesso sono soltanto un invenzione di chi non vuole affrontare un problema ha spiegato la Laurito e quella che si è tenuta a Cassano, nello splendido complesso carsico delle Grotte di Sant’Angelo è stata una giornata particolarmente importante perché ha visto tre gruppi insieme, l’associazione Il sorriso di Cassano, l’Anfass di Corigliano e la Nemo Cosenza insieme, nelle nostre splendide grotte, che come si è potuto vedere non hanno barriere. 

“Il primo” la presidente Laurito lo rivolge alla guida turistica ufficiale del Comune di Cassano All’Ionio, Elena Ferrari , che ha accettato subito la richiesta, “e grazie a lei” dice “questo piccolo sogno è diventato realtà”.

Continua poi: “il secondo grazie va all’amministrazione Comunale, al mio Sindaco Giovanni Papasso o e all’ass. Ercole Cimbalo che ci hanno dato la possibilità di creare questo evento totalmente gratuito per tutti i ragazzi”.

“Un grazie sentito va ad Antonio Caira, alla sua umiltà, alla sua generosità,  al suo essere grande uomo, perchè se oggi io faccio tutto questo è grazie a lui che mi ha insegnato che, se sappiamo fare anche una sola cosa fatta bene, siamo necessari a qualcuno. Ed  insieme abbiamo raggiunto tanti traguardi importanti.

Grazie inoltre a tutti i ragazzi che mi hanno aiutato: Luigi Greco, Vincenzo Vena,  Valentina Cerchiara, Francesca Russo, Francesco Rago, Giuseppe Iannicelli”.

— 
_______________________________ 

Caterina La Banca 

Via F.Bruno, 6 

87011 Cassano Ionio (CS) 

Cell. 348-9309460 

Cassano All’Ionio-15/06/2017: L’I.C. “Lanza” presenta “E adesso vi racconto”

È andato in scena presso il teatrino di via Amendola lo spettacolo di fine anno preparato dalla scuola dell’infanzia dell’istituto comprensivo Lanza Milano di Cassano All’Ionio – plesso G. Amendola. Ad esibirsi i bambini di 3 – 4 – 5 anni che si sono cimentanti in “E adesso vi racconto” rivisitazione in chiave moderna della fiaba di Mary Poppins che ha alternato a musiche originali dell’indimenticabile fiaba di Walt Disney al racconto delle quattro stagioni. Il tutto allietato con simpatiche scenette in dialetto cassanese e coreografie colorate. Molto curati anche i costumi degli attori che hanno incontrato una Mary Poppins con tanto di borsa magica porta tutto, cappello stile inglese ma che al posto dell’abito di velluto e delle inglesine ai piedi indossava jeans, maglietta e snakers. Emozionati i bimbi che hanno sfidato il caldo ma soprattutto l’emozione di esibirsi davanti ad un numeroso pubblico composto da genitori, parenti e amici. Ad assistere allo spettacolo il sindaco di Cassano All’Ionio Giovanni Papasso che ha portato il suo saluto personale e quello della città che ha l’onore di rappresentare complimentandosi in primis con i bambini che si sono saputi muovere nello spazio come veri attori adulti e con le loro maestre che li hanno seguiti durante l’anno con estrema professionalità ma anche con tanto amore visto il delicato compito che hanno sostituendosi alle famiglie. Non è facile preparare bambini così piccoli – ha ammesso il Sindaco di Cassano All’Ionio. La scuola di Cassano ha dimostrato che è una scuola che va oltre la semplice didattica. Non dobbiamo pensare al futuro ma il bambino, oggi, è già un essere un umano che come tale va formato, instradato, educato e voi avete fatto un grande e pregevole lavoro. Questi bimbi sono i cittadini del domani e se saranno buoni cittadini con un inculcato senso civico sicuramente sarà anche per merito vostro. A seguire è stato proiettato un video che ha ripercorso le tappe dell’anno scolastico appena trascorso con un pensiero per tutti, presenti e assenti forzati. Tanta l’emozione per delle donne che con estrema professionalità, caparbietà e amore hanno ammesso di essere orgogliose di svolgere il mestiere più bello del mondo. Come consuetudine sono stati poi laureati i bambini di 5 anni che spiccheranno il volo verso la scuola primaria. A loro, il Sindaco di Cassano Giovanni Papasso e il vice presidente del Consiglio d’Istituto Nicola De Bartolo hanno consegnato le pergamene ricordi.

______________________________ _

Caterina La Banca

Via F.Bruno, 6

87011 Cassano Ionio (CS)

Cell. 348-9309460

Cassano All’Ionio-11/06/2017:Oliverio a Cassano: “Occorre costruire un sistema termale regionale”

11.06.2017

Presidenza

 

Oliverio a Cassano: “Occorre costruire un sistema termale regionale”

 

II Presidente della Giunta regionale, Mario Oliverio, ha concluso i lavori del convegno sul tema: “Turismo Termale. Opportunità e scenari futuri” svoltosi ieri sera a Cassano allo Jonio presso le Terme Sibarite. Nel corso dell’incontro, coordinato da Serenella Chiodi, sono intervenuti l’amministratore unico della Terme Sibarite, Mimmo Lione che, insieme all’architetto Sergio De Luca, in qualità di tecnico progettista, hanno illustrato il progetto che interesserà l’ampliamento, la ristrutturazione e l’ammodernamento dei servizi annessi ai complesso termale alberghiero in cui, tra l’altro, è prevista anche la realizzazione di un Centro Benessere. Ai lavori, a cui ha portato il suo saluto il sindaco di Cassano, Gianni Papasso, sono intervenuti il dirigente del dipartimento turismo della Regione Calabria, Gabriella Rizzo, la direttrice del Museo nazionale archeologico della Sibaritide, Adele Bonofiglio, il presidente della Camera di Commercio di Cosenza, Klaus Algieri e il consigliere regionale, Giuseppe Giudiceandrea.  Il progetto presentato, finanziato con Fondi POR della Regione Calabria, è stato rimodulato nel tempo, rispetto a quello originario con le sue previsioni e con i suoi costi. “Quella termale –ha detto Oliverio- è una grande risorsa che, ancora, non è adeguatamente sfruttata ai fini dello sviluppo della nostra regione. Dico questo perchè dobbiamo assumere un concetto che dobbiamo definitivamente fare nostro: lo sviluppo delle nostra terra passa attraverso la valorizzazione delle nostre risorse. La risorsa termale  è una di queste ed è un tassello importante di un mosaico più ampio. Occorre costruire un sistema termale regionale che trattenga quella buona parte di calabresi che preferiscono andare in altre parti d’Italia, perché qui manca una qualificazione delle nostre strutture e dei nostri servizi, a partire dalla stesse strutture termali. Oggi siamo in condizione di far partire un progetto per il termalismo in Calabria. In questo senso già stasera daremo vita ad un gruppo di lavoro ristretto che si dovrà avvalere di esperienze e competenze, anche esterne alla Calabria, con cui dovremo confrontarci e misurarci”. “Il primo punto da cui partire –ha aggiunto il Presidente della Regione- è la riqualificazione sanitaria delle nostre strutture che deve coniugarsi con una domanda in crescita, che è quella del benessere, che va strettamente a braccetto con la proposta turistica. Una volta costruito il progetto sul termalismo, su di esso sposteremo le risorse necessarie.  Oggi siamo in condizione di farlo, perché le risorse ci sono. In questo contesto occorre tenere presente che c’è anche una domanda privata che è interessata ad investire in questo settore e che può generare una risposta occupazionale che va oltre la stagionalità. E qui entra in campo un’altra esigenza, che è quella della formazione del personale. Parlare di benessere, infatti, significa parlare di profili professionali che richiedono qualità e competenze specifiche e di livello”.“La Calabria –ha concluso Oliverio- può diventare un vero e proprio polo termale, capace di mettere insieme gli effetti curativi delle acque termali, la cura del benessere, le bellezze del territorio e l’offerta turistica. Bisogna crederci ed essere seri. Se ci crederemo fino in fondo e tutti insieme, ce la faremo. La sfida la vinciamo o la perdiamo se, insieme, remeremo verso lo stesso obiettivo”.

 

Cassano All’Ionio-13/05/2017:X° anniversario della scomparsa del M° Francesco Madeo, musicista e compositore locale

  • COMUNICATO  STAMPA  –

 

In vista della data del 13 maggio prossimo, in cui ricorre il X° anniversario della scomparsa del M° Francesco Madeo, musicista e compositore locale, l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Gianni Papasso, per onorare la memoria di questo figlio di Cassano, che attraverso la passione per la musica, il talento, l’arte e la professionalità ha dato lustro alla città, ha organizzato per domenica 14 maggio, alle ore 18:00, una cerimonia in suo onore. Nel corso della manifestazione, che avrà luogo a Lauropoli, al numero civico 54 di Via Maroncelli, sul muro della casa di residenza, verrà posta in opera e scoperta una targa in memoria del M° Madeo. Il M° Francesco Madeo, avvicinatosi al mondo della musica fin dall’adolescenza, nel corso della sua feconda carriera artistica e professionale ha ricoperto vari ed importanti ruoli, soprattutto legando il suo nome al Conservatorio “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza, dove è stato titolare della Cattedra di Teoria, Solfeggio e Dettato Musicale dal 1972 al 1999. Il M° Francesco Madeo, ha, inoltre, diretto le Bande Musicali di Cosenza, Lanciano (CH), Casalincontrada (CH) e Pescara, e ha fondato e diretto varie Bande Musicali in Calabria e in Basilicata. Ha diretto in Calabria e in provincia di Milano, l’esibizione musicale di varie operette ed è stato Maestro sostituto del Coro della RAI di Milano. Ha lasciato, in qualità di autore iscritto alla SIAE sin dal 1959, numerose composizioni per Banda e trascritto  opere liriche e sinfoniche. Sin dal 2008, la Banda Musicale di Lauropoli è stata battezzata ufficialmente “Francesco Madeo”. Alla cerimonia, interverranno, insieme al sindaco e all’amministrazione locale, altre autorità civili, religiose e militari.

Lì, 10.05.2017              Il Capo Ufficio Stampa – Mimmo Petroni –

Cassano All’Ionio-01/05/2017:Gabriella Sarubbo talentuosa danzatrice

giuria

Gabriella Sarubbo

Talenti cassanesi che si fanno strada nel mondo del professionismo. Nei giorni dal 29 Aprile al 1 Maggio si è svolta a Voghera (PV) la sesta edizione dello stage – concorso dal titolo “Il movimento Arts – On stage”. L’evento è stato organizzato da Dario Lanfranchi, in collaborazione con Luca Peluso e Barbara Barone. Lo scopo dello stesso è quello di far lavorare i ragazzi che sono innamorati dell’arte della danza con maestri e ballerini internazionali, e, anche, perché no dare loro la possibilità di affacciarsi al mondo del professionismo. Lo Studio Danza di Cassano Allo Ionio, diretto magistralmente da Graziella Ciappetta e Donatella Tullio, unica scuola proveniente dalla Calabria, ha partecipato a questo importante evento. Il concorso, a livello nazionale, si è svolto la sera del 30 Aprile, e Cassano Allo Ionio, dando onore alla città tutta, prima, e alla Calabria, poi, ha portato a casa una bella vittoria. Infatti, si è aggiudicato, grazie a Gabriella Sarubbo, allieva dello Studio Danza, l secondo posto “ MODERN CONTEMPORANEO CATEGORIA SENJOR- ASSOLO”, su 16 ballerini provenienti da tutta Italia. La giovane Gabriella non è nuova a questo tipo di esperienze e ha fatto dello studio della danza una ragione di vita, infatti, affacciandosi al mondo delle scarpette rosa sin dalla tenera età si è diplomata in danza classica e ha continuato nello stesso ambito come insegnante di Modern. Alla giovane vincitrice, inoltre, sono state assegnate prestigiose borse di studio dalla giuria composta da maestri e ballerini internazionali quali Diana Florindi, Bruno Collinet, Eugenio Buratti, Claudia Rossi, Ludmill Cakalli, Kledi Kadiu e Bruno Milo.Gabriella Sarubbo ringrazia tutti coloro che la sostengono, in particolar modo la sua famiglia, la sua scuola e la sua Insegnante Maria Pizzo per l’amore che mette nel suo lavoro. Orgogliosa di aver rappresentato la Calabria ed in particolar modo il suo paese “CASSANO ALLO IONIO”. VIVA DANZA. 

Caterina La Banca