Category Archives: Civita

CIVITA -22/06/2017: Trovato morto ieri mattina il giovane A. F., 28 anni, originario di Sibari.

Socc. Alpino

Volontari Socc. Alp. in azione a Civita

Zona Interess. 1

CIVITA Trovato morto ieri mattina, in un luogo impervio delle campagne di Civita, il giovane A. F., 28 anni, originario di Sibari, che era scomparso da casa dall’alba di martedì 20 giugno. Da quanto si è saputo il giovane, intorno alle 4.00 del mattino, partendo da casa, aveva accompagnato il proprio genitore nel podere di famiglia come soleva fare ogni mattina ed era tornato a casa per accompagnare la madre a sbrigare una faccenda. Da quel momento però si erano perse le sue tracce tanto che per tutta la giornata di martedì gli uomini e le donne del Soccorso Alpino della Stazione del Pollino, unitamente al Soccorso Alpino della Guardia di Finanza con l’aiuto di unità cinofile lo hanno cercato a lungo ma inutilmente, indirizzando però le ricerche nel territorio di Civita dove nel frattempo era stata ritrovata la sua auto. Ieri mattina, per dare manforte agli uomini da terra, sul posto è arrivato l’elicottero di “Calabria Verde” che, sorvolando la zona impervia adiacente alla Strada Provinciale che collega la S.S. 106 a Castrovillari, ha intravisto il suo corpo senza vita riverso in una zona di difficile accesso tanto da richiedere l’intervento dei Volontari del Soccorso Alpino che, dopo l’esame del corpo da parte del Medico Legale e l’autorizzazione da parte del PM di turno del Tribunale di Castrovillari, hanno imbarellato la salma e l’hanno calata fin sulla Provinciale da dove è stata trasferita all’obitorio di Castrovillari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che indaga a 360 gradi non escludendo alcuna ipotesi. A coordinare le operazioni hanno provveduto i Carabinieri di Castrovillari e di Francavilla Marittima diretti dal Cap. Antonio Leotta.        

Pino La Rocca

 

Civita-14/09/2016:Un autoarticolato prende fuoco ..

tir-a-fuoco-2tir-a-fuoco-1

CIVITA Un autoarticolato prende fuoco mentre percorre i tornanti della ex Strada Statale 105, oggi Strada Provinciale 263 che, partendo dalla S.S. 106 e attraversando il territorio di Francavilla Marittima e di Civita, conduce a Castrovillari: illeso il conducente che, verificata la fuoriuscita di fumo dal vano-motore, ha fatto appena in tempo a mettersi in salvo scendendo dalla cabina del mezzo e chiamando in soccorso i Vigili del Fuoco. Nell’incendio, verificatosi ieri mattina intorno alle otto, nonostante l’intervento dei Pompieri di Castrovillari, l’autoarticolato, carico di materiale inerte destinato al Cementificio di Castrovillari, è stato avvolto improvvisamente dalle fiamme che hanno completamente distrutto la cabina, le gomme anteriori e il vano motore da cui si è sprigionato l’incendio che sarebbe stato causato dal surriscaldamento del motore provocato dal carico pesante e dal ripido andamento della strada. Sul posto, oltre ai Vigili del Fuoco di Castrovillari che hanno domato le fiamme e impedito che il fuoco attingesse il serbatoio del carburante ed hanno messo in sicurezza il mezzo e la folta vegetazione circostante, sono giunti in pochi minuti i Carabinieri della Stazione di Francavilla Marittima alla guida del Maresciallo Leonardo De Leo che hanno provveduto prima a sospendere e poi a disciplinare il traffico che è ripreso dopo un paio d’ore di interruzione.

Pino La Rocca

Civita-12/07/2016: il “balletto” della posta

Civita il “balletto” della posta

 

È stato deciso da Poste Italiane S.p.A. a livello nazionale che  la posta verrà consegnata a domicilio a giorni alterni, quindi uno sì e uno no. Tale distribuzione, avallata e regolamentata dall’Agcom, interessa ormai  da tempo tutto il territorio nazionale. Con questa rivoluzione, che mira alla riduzione indiscriminata dei costi del servizio, a pagare i disagi sono sempre di più i piccoli centri delle aree interne. A Civita piccolo borgo arroccato sulle pendici del Pollino in provincia di Cosenza, ormai la posta quando và bene viene consegnata una volta alla settimana, altrimenti ogni quindici giorni . I cittadini  si lamentano per la mancata ricezione, nelle ultime settimane, della corrispondenza, tra cui bollette di Enel, Telecom e altri gestori che, costringono i cittadini a subire forti disagi, senza parlare delle ricevute di ritorno delle raccomandate, delle lettere personali e gli acquisti su internet, che non arrivano a destinazione. Un cittadino si è visto recapitare, nella cassetta personale, decine di lettere di altrettanti suoi compaesani. La posta recapitata ad unica persona, contenente anche bollette e documenti importanti, dovrà essere prima restituita al postino, che dovrà poi provvedere a recapitarla ai reali destinatari. La vicenda tiene banco ormai da mesi. La riorganizzazione del servizio definito in macrozone non tiene ovviamente conto delle disposizioni geografiche dei territori dove esistono piccoli centri, abitati per la maggior parte da persone anziane che pensano che tale balletto, offerto gratuitamente da  poste italiane, sia opera di qualche burlone smarrito da una  compagnia teatrale di passaggio.

Luigi Cristaldi

 

 

Civita-21/06/2016:Nasce il gruppo “La Calabria che Vuoi” in seno al Consiglio Comunale di Civita

Nasce il gruppo “La Calabria che Vuoi” in seno al Consiglio Comunale di Civita

Una ennesima occasione di crescita per la cittadina arbëreshë

 

La Calabria che Vuoi sezione di Civita si costituisce nel Consiglio Comunale. Anche nella ridente comunità arbëreshë di Civita, infatti, borgo suggestivo del Pollino entrato ormai da tempo nei circuiti nazionale ed internazionali del turismo, il movimento politico “La Calabria che vuoi”, che vede nell’on. Gianluca Gallo cofondatore e promotore di tale movimento stesso, prende posto in consiglio comunale. Un rapporto politico tra il movimento politico voluto dall’On. Gallo e i referenti della cittadina arbëreshë che è nato negli anni passati e si è consolidato giorno dopo giorno fino alla costituzione del gruppo consiliare avvenuto proprio in questi giorni.

Lo afferma in una nota il giovane assessore alle politiche agricole e forestali del comune di Civita Vincenzo Mastrota: «Dopo aver costituito un circolo del movimento La Calabria che vuoi composto principalmente da ragazzi e persone di esperienza del posto, è venuto naturale il passaggio assieme al vicesindaco Antonio Vavolizza della costituzione del gruppo all’interno della maggioranza». «La nascita del gruppo – sottolinea con forza l’assessore – è stato accolto dal presidente del consiglio Giuseppe Mario Rugiano e da tutti i consiglieri guidati dal sindaco Alessandro Tocci con soddisfazione in quanto vuole rappresentare un’opportunità di crescita e di confronto a sostegno dell’amministrazione e dell’intera comunità albanofona».

In un periodo storico dove l’antipolitica impera, gli esempi di buona politica vengono premiati e prendono sempre più piede nelle comunità calabresi col fine di costruire sempre un futuro migliore dando voce ai territori. «La Calabria che vuoi – ha spiegato Gianluca Gallo – è e vuole essere sempre più un momento democratico di confronto tra i cittadini per lo sviluppo dei territori. Questa tornata elettorale appena trascorsa dimostra ancora di più, se ce ne fosse bisogno, che i cittadini premiano la serietà e chi sa stare loro vicini».

 

La Calabria che vuoi
Ufficio Stampa

Civita-15/09/2015:COPRILACIVITA A CASTROVILLARI VISITA IL CENTRO STORICO E RITIRA IL TUO GADGET

locandina scopri la civita

locandina scopri la civita

COMUNICATO STAMPA

 

#SCOPRILACIVITA A CASTROVILLARI

VISITA IL CENTRO STORICO E RITIRA IL TUO GADGET

 

La “Civita” di Castrovillari, il borgo antico, si prepara a vivere quattro giorni condensati di eventi culturali, enogastronomici, musicali. Si parte il 17 settembre con il biglietto da visita dell’intera manifestazione: una visita guidata gratuita alla scoperta della “Civita”, a cura di Gaetano Sangineti, guida ufficiale del Parco Nazionale del Pollino. L’appuntamento #scoprilacivita (con tanto di hashtag da rintracciare su facebook per info sull’evento) è una delle tante finestre aperte su “Civita…nova” 2015, la kermesse culturale organizzata dalla Pro Loco e dal Comune, guidato dal sindaco Mimmo Lo Polito. Le intelligenze di Castrovillari sono in fermento da più giorni per organizzare il cartellone ricco di appuntamenti. Associazioni, professionisti, giovani, donne: in tanti hanno messo a disposizione le proprie competenze per realizzare un evento di qualità. Come è il caso di “#scoprilacivita”, nato da un’idea di Ivana e Federica Grisolia, attive nel settore della comunicazione come esperta in sviluppo locale e giornalista, che hanno pensato bene di organizzare un’originale visita guidata con la preziosa collaborazione della guida del Parco, Sangineti, per svelare i meandri e le bellezze del borgo antico ai visitatori e agli stessi cittadini di Castrovillari, sposando il motto che «prima di far festa nella “Civita” bisogna conoscerla».

L’appuntamento per la visita guidata è a Largo Cavour, davanti a Palazzo Cappelli, alle 17.30 (puntuali e rigorosamente a piedi). La “Civita”, dal latino civitum, città,  è ricca di stradine, viuzze, costruzioni caratteristiche, antichi palazzi e luoghi simbolo e di culto come il Castello Aragonese, la Basilica Minore di San Giuliano, il Santuario della Madonna del Castello, il Protoconvento Francescano. Dopo il tour nella “Civita” i partecipanti potranno portarsi a casa gratuitamente alcuni gadget-ricordo dell’evento realizzati da Publicalabria srl e degustare alcune specialità del territorio preparate dagli allievi del Polo Tecnico Turistico “Tra Sybaris e Laos”.

Immediatamente dopo la visita guidata, #scoprilacivita (che coinvolge, come media partner, il  quotidiano online Paese24.it)continua nella sala 8 del Protoconvento Francescano, dove, alle 19, si parlerà di Turismo nel suo aspetto pratico di valorizzazione dei territori grazie al contributo degli studentilungo il percorso dell’alternanza scuola-lavoro. In questa ottica il Polo Tecnico Turistico “Tra Sybaris e Laos”, diretto dal professor Paolo Gallo, presenterà l’offerta formativa per l’anno scolastico 2015-2016 con la partecipazione dei ragazzi dell’Istituto Alberghiero Ipssar di Castrovillari, guidato dalla dirigente scolastica Franca Anna Damico. In vetrina i nuovi corsi e stage formativi previsti per i prossimi mesi. Il centro storico di Castrovillari si trasformerà in un salotto di cultura e di eccellenze, con lo staff di#scoprilacivita pronto a guidare visitatori e curiosi attraverso la storia e i segreti di uno dei borghi antichi più belli della Calabria.

 

 

Vincenzo La Camera (Paese24.it, media partner)

Civita-08/08/2014:FARE DI CIVITA UN MODELLO TURISTICO NAZIONALE

FARE DI CIVITA UN MODELLO TURISTICO NAZIONALE

Affascina il modello di borgo diffuso della comunità arbereshe. Francesco Napoli, presidente Confapi Calabria: la vera forza è il turismo

 

E’ rimasto affascinato: «in questo straordinario borgo c’è tutto». Così Francesco Napoli, presidente regionale di Confapi Calabria, si è espresso sulla comunità civitese. Ieri sera in Piazza Municipio, alla presenza di un folto pubblico, dell’Amministrazione comunale di Civita rappresentata dal Sindaco, Alessandro Tocci, e da tutti i componenti del consiglio comunale, il presidente di Confapi Calabria ha rilanciato l’idea del sodalizio di «aiutare gli imprenditori a fare meglio» per rilanciare il turismo che «è la vera forza di questo territorio».

Nel corso del convegno “Da turismo spontaneo a sviluppo sostenibile» – coordinato da Giancarlo Costabile, docente di Pedagogia presso l’Unical di Arcavacata – il presidente Napoli ha dichiarato che Confapi vuole fare di Civita «un modello turistico nazionale». «Da questa sera – ha continuato – insieme all’Università della Calabria, gli imprenditori di Civita, i giovani e l’Amministrazione comunale, possiamo scrivere una pagina nuova per il borgo e l’intero territorio».

Nel corso del confronto molto partecipato al quale hanno preso anche il Sindaco di Francavilla, Leonardo Valente, e il presidente della Pro Loco di Civita, Flavia D’Agostino, il Sindaco della comunità, Alessandro Tocci, ha ribadito come – in continuità con le precedenti amministrazione – anche la nuova amministrazione «farà del turismo la punta di diamante per lo sviluppo sostenibile della comunità». La forza del borgo arbereshe sono le sue bellezze naturali – rilanciate da anni con la promozione e la tutela delle Gole del Raganello, il Ponte del Diavolo e le cime del Pollino – che si inseriscono in quadro «culturale, di tradizioni e gastronomia arbereshe che sono il nostro biglietto da visita identitario che proponiamo ai turisti». Il settore della ricettività con quasi 20 B&B «ha permesso di recuperare e far rivivere vecchie abitazioni in tutto il borgo che oggi sono le dimore d’eccellenza che i turisti amano vivere e scoprire insieme alla cucina civitese».

«Abitare i centri storici in maniera più consapevole è la sfida che ci proponiamo e con la quale cerchiamo di fra crescere anche le nuove generazioni».

 

 

[ AVI Communication ]

di Vincenzo Alvaro

 

cell: +(39).339.5637481
email: stampa@avicommunication.it
info@avicommunication.it
site: www.avicommunication.it
twitter:@AviCommunicatio

Civita-24/07/2013:Civita: il Comune approva il bilancio di previsione.

COMUNICATO STAMPA

Civita: il Comune approva il bilancio di previsione.

E il vicesindaco Vavolizza lascia al Comune la sua indennità di carica:

sarà utilizzata per l’acquisto di materiale didattico per la scuola materna.

Il plauso dell’Udc: «Gesto di grande significato».

 

 

 

 

Buon governo e solidarietà camminano a braccetto.

A Civita, piccolo comune arbereshe adagiato sui fianchi della catena montuosa del Pollino, con largo anticipo rispetto a tanti altri enti l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vittorio Blois ha approvato il bilancio di previsione 2013. Pur a fronte dei tagli imposti dal Governo centrale, i conti del Municipio risultano essere in ordine, grazie ad una gestione oculata, che consentirà di non aumentare, ad esempio, le aliquote Imu e su prima e seconda casa.

Ma a far notizia è anche altro: il vicesindaco Antonio Vavolizza, per il secondo anno consecutivo, ha deciso di lasciare nelle casse dell’ente la propria indennità annuale, pari a poco più di mille euro. Somma che verrà utilizzata per far fronte alle esigenze della scuola materna e procedere all’acquisto di materiale didattico da utilizzare nel corso del prossimo anno scolastico. Decisione che, insieme all’avvenuta approvazione dello strumento contabile, viene commentata positivamente dal segretario della locale sezione dell’Udc, Francesco Pistocchi. «L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Blois, il cui operato il nostro partito ed i suoi consiglieri sostengono con convinzione e con la forza della programmazione e delle idée – dice Pistocchi – è riuscita ad ottenere straordinari risultati e finanziamenti che, tra non molto, si tradurranno in cantieri destinati a cambiare in meglio il volto della nostra cittadina. Ma altrettanto importante, in termini pratici come sotto il profilo ideale, è il gesto compiuto dall’amico Vavolizza: in un periodo di crisi generalizzata, il vicesindaco ha offerto testimonianza concreta di solidarietà. Riteniamo sia un esempio da apprezzare» .

Civita, 24 luglio 2013

Udc – Sezione di Civita

Il segretario

Francesco Pistocchi

Info: 328 6786974