Category Archives: Rocca Imperiale

Rocca Imperiale-19/09/2017:Seconda categoria, Calciomercato: nuove pedine per l’FCD Rocca Imperiale

Rocca Imperiale Marina, lì 19.09.2017

 

FCD 7


Seconda categoria, Calciomercato: nuove pedine per l’FCD Rocca Imperiale

 

In vista del campionato 2017/2018 il calciomercato dell’FCD non si ferma.

Ieri nelle fila granata del presidentissimo Giuseppe Santo sono arrivati due nuove pedine fondamentali per lo scacchiere del mister Cannataro, il terzino di spinta Carmine Sbordone  proveniente dal Cassano vincitore dello scorso campionato di 1^ categoria e il difensore centrale Venneri Giuseppe negli ultimi tre anni vincitore di due campionati di 2^ categoria con due squadre differenti ( S. Marco e Frascineto) .

Nel mercato rocchese a breve ci potrebbero essere novità, sia in entrata che in uscita.

Notizia dell’ultima ora, l’FCD ha ceduto a titolo definitivo il difensore Domenico D’Angelo all’AC

Filippo Amendolara.

Tra i vari movimenti  di mercato la squadra granata  continua la preparazione, la società ha chiesto nessuna distrazione inerente alle notizie di calciomercato.

 

Filippo Faraldi

Rocca Imperiale-18/09/2017:Sul sequestro del depuratore comunale interviene il sindaco Giuseppe Ranù.

Rocco Gentile
ROCCA IMPERIALE
Sul sequestro del depuratore comunale interviene il sindaco Giuseppe Ranù. “È
stato un sabotaggio che ho denunciato alla Procura della Repubblica”.E racconta
la verità dei fatti. Rispondendo per le rime anche ai denigratori.”Le
considerazioni da parte di taluni movimentisti, sulla vicenda del sequestro
preventivo del depuratore, mi spingono a fare chiarezza” scrive il primo
cittadino del Paese del limone, del cinema e della poesia. Che va oltre nel suo
dire. A seguito di una ostruzione della tubazione di collegamento tra l’
ossidazione e il sedimentatore causata da ignoti, regolarmente denunciata alla
Procura della Repubblica, si verificavano disagi all’impianto di depurazione.
L’ accaduto procurava, con ogni probabilità, giorno 17 Agosto l’intervento dell’
Arpacal (che ringrazio in ogni caso per la professionalità e la correttezza)
che con appositi prelievi d’acqua riscontrava anomalie. Successivamente-
prosegue il capo dell’esecutivo rocchese- in data 23 Agosto scorso a seguito
di nuovi prelievi sempre da parte dell’Arpacal venivano riscontrati regolari
valori delle acque. Il tutto sempre alla foce del Torrente Canna in prossimità
del depuratore, non essendovi in ogni caso nessun tipo di problema per il resto
delle nostre acque limpide ed assolutamente in linea con i parametri di legge.
Nel mese di Settembre, e precisamente giorno 6, anche a seguito di quanto
accaduto veniva disposto, da parte delle autorità intervenute, sequestro
preventivo. Ad oggi non conosciamo gli esiti dei campionamenti ma restiamo
particolarmente fiduciosi anche a fronte dei report da parte della società che
gestisce l’impianto. Mi preme evidenziare comunque che la mia amministrazione è
intervenuta sull’impianto di depurazione con finanziamento di 98mila euro
ottenuto dalla giunta regionale guidata dal presidente Mario Oliverio, a cui si
aggiungeranno ulteriori interventi per 27mila in corso di appalto. Sempre nell’
ottica dell’ammodernamento e del contrasto all’inquinamento sono previsti
interventi per un importo di 100 mila già finanziati dalla Regione, per la
riqualificazione della rete fognaria lungo il litorale. Tanto a dimostrazione
dell’attenzione mostrata nei confronti di questo delicatissimo tema. Il nostro
è un depuratore idoneo- ci tiene a precisare l’ avvocato Ranù- e gli esiti dei
prelievi daranno conferma di ciò. Il disagio è stato purtroppo causato da un
sabotaggio e spero, anzi sono convinto, che verranno assicurati alla giustizia
i maldestri attentatori, ispirati dall’ignobile tentativo di procurare disagio
e rovina al turismo. In ogni caso gli interventi praticati da parte delle
autorità rientrano in una più complessiva azione di contrasto e tutela da parte
della Procura della Repubblica di Castrovillari e della Regione Calabria che va
sostenuta ed incoraggiata. La sfida è migliorare la qualità delle nostre acque
al fine di assicurare ai nostri concittadini e turisti “un mare da bere”. L’
anno che verrà sarò fermo protagonista di questa battaglia.

Rocca Imperiale-15/09/2017 : Il torrente Canna a breve in sicurezza

Giuseppe Ranù

Rocca Imperiale:15/09/2017

Il torrente Canna a breve in sicurezza

“È ufficiale! Finanziati dalla Regione Calabria per € 2.874.230.00 gli interventi di messa in sicurezza del torrente Canna e della SP Rocca/Canna/Nocara. Un risultato straordinario che ci ha visto protagonista unitamente agli altri Comuni. Lavori attesi da almeno trent’anni. Ringrazio il Presidente Oliverio per l’ impegno”è quanto esternato con orgoglio dal sindaco Giuseppe Ranù al ricevimento della importante e bella notizia. Si avvia a realizzazione l’atteso progetto di interventi di mitigazione del rischio idrogeologico nell’area attraversata dalla SP. A prosito il lettore ricorderà che si è tenuto l’importante primo Consiglio Comunale Congiunto con i comuni di Rocca Imperiale, Canna e Nocara, lo scorso  24 febbraio, nella Palestra Comunale, in marina. Presenti i tre segretari comunali: Di Leo, Pandolfi e Ranù. La deliberazione votata all’unanimità prevede di sollecitare gli enti preposti ad intervenire con assoluta urgenza nel Torrente Canna con azioni di messa in sicurezza degli argini, svuotamento di materiale inerte nei punti più critici, nonché ad attuare immediate azioni di pronto intervento e messa in sicurezza della Sp n. 150 denominata “Fondo Valle Rocca-Canna” e di trasmettere alla Regione Calabria la deliberazione al fine di promuovere tutte le azioni utili nei confronti degli Enti preposti: Governo Nazionale e Ministero dei Lavori Pubblici affinchè si proceda con sollecitudine ad interventi strutturali del Torrente Canna e della Fondo Valle SP n.150 a garanzia della incolumità pubblica e dei cittadini di Nocara, Canna e Rocca Imperiale. La deliberazione sottoscritta dai tre comuni è stata necessaria in conseguenza del fatto che le copiose ed intense precipitazioni verificatesi nel corso della stagione invernale hanno provocato in più punti consistenti erosioni degli argini del Torrente Canna, mettendo a repentaglio le condizioni di sicurezza della viabilità della S.P. n.150 denominata “Fondo Valle Rocca-Canna” rappresentando un concreto rischio di crollo della carreggiata stradale e di esondazione, con pericoli per il transito veicolare, per la popolazione residente nell’abitato della Frazione Marina e per le attività commerciali e artigianali presenti nell’area P.I.P. adiacenti al Torrente. E’ stato sottolineato, nel corso degli energici interventi, che la SP n.150 rappresenta l’unica strada utile di collegamento per i comuni di Canna e Nocara e che l’eventuale crollo della stessa comporterebbe l’isolamento delle predette popolazioni con evidenti disagi. Sono trascorsi dei mesi,ma ora la Regione Calabria ha risposto alla richiesta e ora non resta che iniziare la procedura per l’avvio dei lavori.

Franco Lofrano

Rocca Imperiale-14/09/2017: Ranù interviene sulla questione depuratore

Giuseppe Ranù

Le considerazioni da parte di taluni movimentisti, sulla vicenda del sequestro preventivo del depuratore, mi spingono a fare chiarezza. Giorno 15 Agosto a seguito di una “… omissis… ostruzione della tubazione di collegamento tra l’ossidazione e il sedimentatore… omissis…”, causata da ignoti, regolarmente denunciata alla Procura della Repubblica, si verificavano disagi all’impianto di depurazione. L’accaduto procurava, con ogni probabilità, giorno 17 Agosto l’intervento dell’Arpacal (che ringrazio in ogni caso per la professionalità e la correttezza) che con appositi prelievi d’acqua riscontrava anomalie. Successivamente in data 23.08.2017 a seguito di nuovi prelievi sempre da parte dell’Arpacal venivano riscontrati regolari valori delle acque. Il tutto sempre alla foce del Torrente Canna in prossimità del depuratore, non essendovi in ogni caso nessun tipo di problema per il resto delle nostre acque limpide ed assolutamente in linea con i parametri di legge. Nel mese di Settembre, giorno sei, anche a seguito di quanto accaduto veniva disposto, da parte delle autorità intervenute, sequestro preventivo. Ad oggi non conosciamo gli esiti dei campionamenti ma restiamo particolarmente fiduciosi anche a fronte dei report da parte della società che gestisce l’impianto. Mi preme evidenziare comunque che la mia amministrazione è intervenuta sull’impianto di depurazione con finanziamento di € 98.000,00, ottenuto dalla Giunta Oliverio, a cui si aggiungeranno ulteriori interventi per € 27.000,00 in corso di appalto. Sempre nell’ottica dell’ammodernamento e del contrasto all’inquinamento sono previsti interventi per un importo di €100.000,00, già finanziati dalla Regione, per la riqualificazione della rete fognaria lungo il litorale. Tanto a dimostrazione dell’attenzione mostrata nei confronti di questo delicatissimo tema. Il nostro è un depuratore idoneo e gli esiti dei prelievi daranno conferma di ciò. Il disagio è stato purtroppo causato da un sabotaggio e spero, anzi sono convinto, che verranno assicurati alla giustizia i maldestri attentatori, ispirati dall’ignobile tentativo di procurare disagio e rovina al turismo. In ogni caso gli interventi praticati da parte delle autorità rientrano in una più complessiva azione di contrasto e tutela da parte della Procura della Repubblica di Castrovillari e della Regione Calabria che va sostenuta ed incoraggiata. La sfida è migliorare la qualità delle nostre acque al fine di assicurare ai nostri concittadini e turisti “un mare da bere”. L’anno che verrà sarò fermo protagonista di questa battaglia.

Giuseppe Ranù

 

Rocca Imperiale-14/09/2017: Rocca Imperiale, tutti a scuola! (di Filippo Faraldi)

Rocca Imperiale, tutti a scuola!

 

Tutti a scuola!!! Dopo oltre novanta giorni  gli studenti calabresi ritornano sui banchi di scuola. Naturalmente non tutta la maggior parte studentesca è compiaciuta per la riapertura delle scuole. Nelle nostre zone ancora fa caldo, più di qualcuno ancora va a mare .

Gli alunni ancora rimembrano le vacanze estive, tuffi al mare e uscite la sera .

Stessa cosa per gli studenti rocchesi. Quest’anno è stata un’estate indelebile, grazie anche al neonato  lungomare.

Serate all’insegna della musica e del divertimento  nelle  nuove strutture balneari, e nel centro storico rocchese.

Purtroppo , c’è anche una fine!

 Non sempre ci si può divertire, arriva anche il momento di dire stop e dare la priorità al lavoro e allo studio.

Questo gli studenti di Rocca Imperiale come tutti gli studenti calabresi lo sanno, adesso bisogna solo concentrarsi per il nuovo anno scolastico 2017-2018, da chi inizia per la prima volta ( 1^ elementare) a chi finisce l’ultimo anno delle  elementari ( a proposito, un in bocca al lupo al mio pargoletto , ultimo anno di scuola elementare) , stesso discorso per gli alunni di scuola media e istituti superiori.

Un in bocca al lupo a tutte le scolaresche e ai loro insegnanti.

Rocca Imperiale,14/09/2017

Filippo Faraldi

Rocca Imperiale-11/09/2017: I giovani del Servizio Civile concludono con il progetto e ringraziano (di Annalisa Lacanna)

–11.09.2017 fine del nostro operato come servizio civile.. Sembra ieri che abbiamo iniziato il nostro percorso con sede in comune. Ricordo ancora i primi giorni insieme ai miei colleghi a chiederci come lo avremmo passato. La risposta arrivò subito dopo circa una settimana. Abbiamo iniziato con il progetto ecologico in vista del Natale. Infatti abbiamo realizzato 3 alberelli con materiale riciclato ed è stato presentato alle scuole. Poi è stata la volta del progetto: “cultura e sapori” con i piatti tipici rocchesi nel periodo di carnevale presentato alle scuole.Dopo poco tempo abbiamo lavorato per il Turismo Religioso, che ci ha visto protagonisti per l’intera estate, dove abbiamo registrato 1125 presenze, l’apertura delle chiese è stato un successo, numerosi i commenti positivi sul nostro registro. Ci siamo impegnati dando il nostro aiuto nel miglior modo possibile anche al Monastero per l’apertura delle nuove sale e la Biblioteca, per il nuovo lungomare, la giornata della pulizia della nostra amata spiaggia che ha visto protagonista i miei colleghi del progetto ecologico, la pulizia dell’asilo per i piccoli e abbiamo collaborato con le scuole. E’ stato un anno ricco, dove abbiamo anche visto quanto impegno ci vuole su ogni singolo progetto, opera che dev’ essere realizzata per tutti i cittadini, l’impegno che l’amministrazione e i collaboratori mettono ogni volta. Noi tutti siamo felici di aver svolto questo anno con voi. Siamo stati  fieri di aver lavorato con persone fantastiche. Adesso rimane un bellissimo ricordo, l’amicizia intrapresa e, perchè no, anche una seconda famiglia! Grazie al nostro sindaco Giuseppe Ranù, grazie all’assessore Favoino e Suriano, a tutti i dipendenti comunali. Un grande in bocca al lupo ai nuovi ragazzi e davvero dal profondo del nostro cuore Vi diciamo di mettere sempre il nostro paese al primo posto, Rocca imperiale lo merita!

Annalisa Lacanna

Rocca Imperiale- 11/09/2017: La Madonna dello Scoglio saluta i rocchesi

dav

dav

dav

Rocca Imperiale: 11/09/2017

La Madonna dello Scoglio saluta i rocchesi

Su iniziativa del Centro di Aggregazione Sociale, presieduto da Domenico Di Leo, un nutrito gruppo di soci insieme con familiari e amici, hanno inteso recarsi in preghiera al Santuario Madonna dello Scoglio a Placanica (RC), la scorsa domenica 10 settembre 2017. In 45 persone sul pullman della locale Azienda “Imperial Viaggi” di Carmine Cascardi (333/4853596) che lo ha pilotato con professionalità rendendo  confortevole e sereno l’intero viaggio Rocca Imperiale-Placanica. Puntuali tutti di buon ora alla partenza per poter raggiungere il Santuario alle ore 11,00 e assistere alla Santa Messa. Qualche fermata necessaria in area di servizio e con un po’ di anticipo il gruppo ha raggiunto in tempo utile il Santuario della Madonna dello Scoglio dove la Madonna si manifesta, come a Fatima, Lourdes e in questo luogo, la Vergine si fa mediatrice di grazie e invita gli uomini a convertirsi. Ad accogliere il gruppo della comunità rocchese il volontario “Gerardo” della Comunità “Testimone del Santo Rosario” che li ha condotti dinanzi alla Madonna dello Scoglio. Tutti ordinati e composti hanno chinato il capo in preghiera dinanzi alla Madonna. Il gruppo viene anche informato che per incontrare il famoso Fratel Cosimo occorre prenotarsi telefonando al 0964/380702 nei giorni di Martedì (per Mercoledì) e Venerdì (per Sabato) dalle ore 9,00 alle ore 09,20 per chi chiama dalla Calabria. Subito dopo tutti in Chiesa, nella Cripta, posta sotto lo Scoglio benedetto, dove Don Antonio Finocchiaro ha celebrato la Santa Messa.Se l’amore di Dio è un dono, è necessario meditare sul dovere di amare, e in particolare sul dovere di amare il prossimo. Il legame tra i due amori è espresso dalla parola di Dio: “Se Dio ci ha amati, anche noi dobbiamo amarci gli uni gli altri” (1 Gv 4,11). Ecco sull’amore per il prossimo ha focalizzato l’attenzione il prelato per inviare un messaggio di pace ai numerosi uditori. “Amerai il prossimo tuo come te stesso” era un comandamento antico, scritto nella legge di Mosè e Gesù stesso lo cita come tale (Lc 10, 27). Il carisma principale della Comunità Madonna dello Scoglio e di ogni gruppo di preghiera che porta questo nome, è di manifestare in modo semplice ma profondo di come la Parola di Dio, se veramente creduta, può realizzare anche oggi tutto quello che dice e promette poiché essa fonda la sua veridicità sul Sacrificio di Nostro Signore Gesù Cristo. Credere nel Sacrificio di Gesù e accettarLo nella propria vita, rende gli uomini e le donne di oggi validi testimoni del Cristo Risorto. All’uscita dalla Santa Messa è stato possibile per tutti vedere il plastico del progetto, in divenire, del Santuario che certamente sarà meta di tanti pellegrini e realizzato dall’Architetto Occhiuto di Cosenza. Rinfrancato lo spirito e in compagnia della Madonna nell’animo di ognuno del gruppo si riparte a bordo del pullman per il pranzo prenotato al Ristorante  “Il Borgo sul Lago” nei pressi di Pizzo Calabro  dove, successivamente, è stato possibile consumare anche il tipico e gustoso gelato al tartufo. Infine il rientro in tarda serata a casa consapevoli di aver trascorso una domenica piacevole e in perfetto equilibrio psico-fisico, avendo saputo coniugare l’aspetto spirituale e quello della cultura turistica. Il Presidente Domenico Di Leo al saluto finale ha esternato:” Ringrazio tutti i partecipanti , per la serietà, l’onestà e la puntualità. Ringrazio anche i soci del C.A.S. non presenti per motivi loro. La preghiera alla Signora dello scoglio da parte dei Rocchesi ha portato la pioggia tanto attesa”.

Franco Lofrano

dav

dav

dav

dav

dav

sdr

sdr

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dig

dav

dav

dav

dav

sdr

dav

sdr

dav

dav

dav

dav

dav

dav

dav

sdr

dav

dav

sdr

dav

dav

sdr

sdr

dav

dav

dav

bst

dav

bdr

sdr

sdr

sdr

dav

dav

sdr

 

Rocca Imperiale-09/09/2017: E’ uscito il mensile “Eco Rocchese”-Luglio 2017 (Pdf)

ecorocchese_luglio17.indd

eco_luglio_web (Pdf)

Rocca Imperiale-07/09/2017:Calcio – 2^ categoria: inizia la nuova stagione dell’FCD Rocca Imperiale

FCD ROCCA IMPERIALE

Calcio – 2^ categoria: inizia la nuova stagione dell’FCD Rocca Imperiale

Ieri pomeriggio con il primo raduno precampionato è iniziata la nuova stagione 2017-2018 della squadra locale di Rocca Imperiale, denominata FCD Rocca Imperiale.

Erano presenti quasi tutti, l’unico assente di rilievo è stato il bomber Antonio Golia, piccolo infortunio al piede.

Prima dell’inizio degli allenamenti, il mister Cannataro ha tenuto un discorso sulla stagione che sta per cominciare, sottolineando l’importanza della nuova stagione e rimarcando a tutti i giocatori presenti, di essere disponibili a cominciare dagli allenamenti, soffermandosi sul fatto che tutti saranno indispensabili, a cominciare dai panchinari.

Dopodiché è iniziato l’allenamento con una corsetta durata circa venti minuti, esercizi di respirazione e stretching.

Terminati gli esercizi, dopo circa dieci minuti di rifiatamento, la squadra in presenza del  presidente Giuseppe Santo, ha svolto una partitella a ranghi misti per provare  più moduli da attuare durante il campionato.

La rosa dell’FCD è così composta: Costa Roberto portiere; Giorgio Corrado portiere; Antonio Golia, attaccante, Guerra Samuele, Guerra Mattia, Martino Antonio, Pisilli, Santo Vincenzo, Bellino, Scarpone, D’Angelo, Berlinghieri, Vitale, Achillea, Miraglia, Cataldi, Vincenzi, De Flaminio, Gaudiano, Matteo Carmelo, Basile, Rotondaro. Allenatore Cannataro, All. in 2^ Carmine Mauro

 

 

Filippo Faraldi

Rocca Imperiale-04/09/2017: Antonio Chiaromonte, Rocca ti saluta!

ANTONIO CHIAROMONTE

Antonio Chiaromonte, Rocca ti saluta!

Il mese scorso ci ha lasciati alla veneranda età di 81 anni Antonio Chiaromonte, l’uomo che sussurrava alla fisarmonica!

Chi era Antonio Chiaromonte? Grande lavoratore, uomo umile e semplice.

 Dopo il lavoro, Antonio si dedicava al suo amore, la fisarmonica.

C’era una festa in piazza? Chi rispondeva presente? Antonio.

Non solo, c’erano serenate post matrimonio, compleanni o dichiarazioni alla bella amata, tutti chiamavano Antonio.

 Non va dimenticato che anche sul lavoro era molto diligente e presente, sapeva fare tutto, dal muratore allo spazzacamino, lavori pesanti ed estenuanti.

 Però quando calava la sera dopo una giornata lavorativa, Antonio si distendeva suonando la sua fisarmonica.

In caso di una festa imminente, si preparava con il suo strumento per portare allegria in qualsiasi piazza.

 Il sig. Antonio purtroppo era da un anno che non si vedeva, una forma di ictus l’aveva colpito, non conoscendo più nessuno.

Con lui se ne andato anche la magia della serenata, e del divertimento puro.

In vari matrimoni, i parenti dello sposo già si organizzavano per la fatidica serenata, allertando l’amico Antonio, le frasi più frequenti erano: “ Avete telefonato cumba Antoni da Rizz?” .

Adesso, ci sono i sostituti, anzi qualcuno ha suonato anche assieme a lui, ma Antonio era Antonio, non me ne voglia nessuno.

Ciao cumba Antoni da Rizz, Rocca e i rocchesi ti salutano!

Filippo Faraldi