Category Archives: Villapiana

Villapiana-14/07/2018: Bimba di 4 anni rischia di annegare in piscina: le salva la vita il Bagnino

otium-sibari-beach-resort

VILLAPIANA Bimba di 4 anni rischia di annegare in piscina: le salva la vita il Bagnino di Salvataggio che interviene tempestivamente mettendo in atto correttamente il protocollo previsto in casi del genere. E’ successo ieri mattina presso il villaggio turistico “Otium Sibari Resort” di Villapiana Scalo che, come è noto, fa parte della catena dei “Nicolaus Club” e che in questo periodo accoglie oltre mille ospiti provenienti da tutta Italia e dall’estero. E’ circa mezzogiorno di una mattinata molto calda e la grande piscina olimpica che sorge al centro del villaggio turistico è gremita di turisti quando la bimba di 4 anni, entrata in acqua nella parte riservata ai bambini, scivola, perde il controllo dell’equilibrio e, rischiando di annegare, grida e e chiede aiuto, ma nel frattempo perde i sensi e rischia di finire sott’acqua. Tempestivo e fondamentale a questo punto l’intervento del Bagnino di Salvataggio nella persona di Domenico Imperio originario del luogo che, presente ai bordi della piscina, interviene prontamente, la tira fuori dall’acqua e comincia a praticarle le manovre di Primo Soccorso previste in casi del genere. Sono momenti di grande angoscia vissuti con particolare apprensione dai genitori della bimba che sono presenti sul posto e di una folla di curiosi che nel frattempo si sono radunati ai bordi della piscina. Sono minuti interminabili durante i quali c’è chi grida, chi si dispera e chi prega per il buon esito del salvataggio. Piano piano la bimba si riprende, comincia ad espellere l’acqua ingoiata nei pochi minuti in cui ha perso i sensi, comincia così a rispondere alle sollecitazioni del Bagnino e, come per miracolo, pronuncia la parola “papà”, la qual cosa provoca uno scrosciante applauso da parte di tutti i presenti che hanno assistito con il cuore in gola. Dopo circa 15 minuti l’incubo finisce e tutti, con i genitori in testa, a ringraziare il bravo Bagnino, Domenico Imperio, ventisettenne originario di Sibari, che durante tutto l’anno insegna Informatica a Milano e in estate, da 7 anni a questa parte, torna con piacere nella sua terra d’origine per svolgere con passione l’attività di Bagnino facendo così onore alla sua Calabria. Quella stessa terra troppo spesso etichettata in modo spregevole che vede partire i suoi giovani migliori, in gran parte laureati come Domenico, che non interrompono mai le radici con la loro terra d’origine. Ma l’episodio, oltre a mettere in luce la bravura e la professionalità di Domenico, dimostra come sia importante per le strutture turistiche disporre di personale qualificato che sappia conservare sangue freddo e intervenire al momento opportuno e con le tecniche appropriate.

Pino La Rocca

VILLAPIANA-14/07/2018: UN’ESTATE DA HORROR!

Degrado pineta

COMUNICATO STAMPA

VILLAPIANA: UN’ESTATE DA HORROR!

 

Siamo a luglio inoltrato e quella che ci auguriamo sia l’ultima stagione estiva organizzata dall’attuale Maggioranza è entrata nel vivo. Come si preparano i nostri amministratori per accogliere al meglio i turisti e permettere a Villapiana di splendere nel suo periodo migliore? Ve lo spieghiamo subito. Innanzitutto, le nostre aree verdi si presentano in condizioni disastrose: basterebbe una semplice passeggiata di fronte al lido Bora Bora all’altezza dell’area PISL, la cui riqualificazione è costata oltre 500mila euro, che evidentemente non sono bastati per impedire l’invasione di erbacce, sporcizia ed incuria alla quale assistiamo oggi. Ma è solo uno dei tanti esempi del gravissimo degrado in cui versano i polmoni della nostra comunità e le foto che abbiamo allegato alla seguente nota lo testimoniano. Il calendario degli eventi estivi, anche quest’anno diffuso a luglio inoltrato e relativo solo al corrente mese (forse per evitare altri casi di eventi saltati e mai recuperati, come quello della Sagra del Baccalà dell’anno scorso o del tributo a Claudio Baglioni di due anni fa), si presenta scarno e depauperato di eventi di rilievo. È di qualche giorno fa la notizia che il “Fini Dance”, kermesse di danza giunta alla sua ottava edizione che ha portato la danza mondiale a Villapiana nonché il nome della nostra cittadina a New York permettendo a diversi ragazzi di poter studiare danza nella Grande Mela, sposterà i suoi spettacoli nella vicina – ma non più di tanto – Altomonte.  Ci chiediamo cosa intendano il nostro sindaco e l’assessore al ramo per “valorizzazione dei talenti e delle eccellenze locali” e se la loro squadra di governo riuscirà a risolvere tutte le inadempienze entro l’inizio del mese di settembre, per salutare al meglio i turisti in partenza, delusi per l’ennesima volta da un paese che, fino a qualche anno fa, si mostrava in una veste ben diversa da quella attuale. E non è un caso la loro fuga serale, insieme a quella di noi residenti, verso le vicine Trebisacce, Roseto, Rocca Imperiale e Corigliano-Rossano, di cui apprezzano la qualità dei servizi offerti e delle infrastrutture presenti. A un anno dall’avvio della raccolta differenziata nella nostra cittadina, la nostra “amministrazione dell’apparenza senza sostanza” continua a reclamizzare l’ormai famigerato “modello Villapiana” e gli stupefacenti risultati grazie ad esso ottenuti, tra i quali – come evidenziato dall’assessore Celeste nel corso dell’incontro a Cosenza con CONAI e Regione Calabria – gli introiti derivanti dalla vendita del materiale differenziato. Ad oggi i cittadini di Villapiana si chiedono quali saranno i veri vantaggi di questa operazione, quanti soldi sono stati incassati, come sono stati spesi e soprattutto da chi sono stati gestiti, considerando che la TARI, nonostante il tanto decantato 65% di raccolta differenziata, non ha subito alcuna decurtazione ma – in svariati casi – è addirittura aumentata. Sempre in tema di raccolta differenziata, ci premerebbe sapere dall’assessore Celeste e dall’amministratore unico della BSV se a Villapiana Centro, dietro le Scuole Medie, esiste un’isola ecologica, poiché notiamo che a giorni alterni gli operatori depositano materiale di varia natura, perlopiù vetro e indifferenziato. Tutto questo è previsto nel progetto? E quest’area di conferimento può essere utilizzata anche dai cittadini di Villapiana? Inoltre, notiamo che l’amministrazione comunale liquida puntualmente le spettanze alla BSV, che però non fa altrettanto con i propri fornitori di prestazioni e servizi e addirittura con qualche dipendente.  È possibile che non ci sia nessuno che ponga un freno a questa situazione di clamorosa incapacità amministrativa? Attendiamo fiduciosi il prossimo rendiconto di esercizio, sperando che tutto ciò non metta a repentaglio l’esistenza della stessa BSV e non pesi per l’ennesima volta sulle spalle dei villapianesi.

Villapiana 13 luglio 2018                  

Il Gruppo Consiliare di Minoranza “Villapiana Domani”

 

Villapiana-Cerchiara-06/07/2018: Non è cambiato niente-il fuoco continua a devastare il verde e a seminare panico

Incendio Villap.

VILLAPIANA Si alzano le temperature e il fuoco ritorna subito in azione seminando distruzione, devastando un’estesa area di verde ai confini tra i comuni di Cerchiara di Calabria e Villapiana, seminando il terrore e costringendo le autorità cittadine e le Forze dell’Ordine a disporre l’evacuazione di due famiglie di contadini minacciati dalle fiamme. Il primo incendio dell’anno, quasi certamente di origine dolosa, è scoppiato intorno alle 11.00 di questa mattina nella Piana di Cerchiara e, alimentato dal forte vento di ponente, nonostante i tentativi di domarlo da parte di uomini e mezzi da terra (Vigili del Fuoco di Trebisacce e Castrovillari, squadre AIB (anti-incendi boschivi), operai di Calabria Verde dotati di PK e tanti generosi volontari), tutti coordinati dal DOS di Calabria Verde, si è propagato al bosco di San Francesco di Villapiana imperversando per tutta la mattinata e buona parte del pomeriggio fino a quando, ma solo dopo circa quattro ore di snervante attesa, sono arrivati tre messi aerei (due Canadair e un Elicottero) che, come sempre, si dimostrano l’unico mezzo idoneo a fronteggiare e ridurre alla ragione il fuoco. Pare insomma che la lunga sequela di incendi dell’anno scorso, che hanno distrutto gran parte del patrimonio boschivo calabrese, non abbiano insegnato niente a nessuno. I tempi di attesa, condizionati dalle solite lungaggini burocratiche e dai tanti circoli viziosi nell’espletamento degli incarichi di coordinamento e di intervento, sono riamasti lunghi e farraginosi come in passato. Anche questa volta, infatti, nel corso di quattro lunghe ore di attesa dei mezzi aerei, il fuoco ha devastato e incenerito una vasta area di verde (pini, macchia mediterranea, uliveti, alberi da frutta e terreni seminativi) arrivando finanche a minacciare seriamente i proprietari “anziani” di alcune masserie in territorio di Villapiana che si rifiutavano categoricamente di abbandonare la casa e gli animali. Per la cronaca, una signora anziana che risultava in preda a shoc emotivo è stata allontanata con la forza e fatta salire sull’Ambulanza del 118 dove è stata soccorsa e sedata. Un’ennesima giornata di distruzione e di panico, insomma, che deve far riflettere tutti quanti hanno responsabilità decisionali, di coordinamento e di intervento per fare in modo almeno di ridurre i danni provocati dai soliti incoscienti che appiccano il fuoco valutando solo i benefici che esso può portare ma senza considerare i danni incalcolabili prodotti alla natura e alle persone che, loro malgrado, vengono coinvolte negli incendi.

Pino La Rocca

Villapiana-07/08/2018: Un 7 agosto da non perdere

STEFANIA-CELESTE

VILLAPIANA Appuntamento da non perdere, quello del 7 agosto a Villapiana: quella serata riempirà infatti il palcoscenico dell’Anfiteatro del Centro Polivalente di artisti e ballerini con nomi di rilievo nel panorama nazionale. Nell’occasione, secondo quanto ha dichiarato l’Assessore a Turismo e Ambiente Stefania Celeste,Villapiana ospiterà per il primo anno lo “Showcase dell’N.ough Company Day”. Un evento straordinario che coinvolge i migliori talenti nel panorama nazionale di danza, un esibizione del “N.ough Project” gruppo che apre le porte ai giovani del territorio al mondo professionistico e uno spettacolo in anteprima del “N.ough Megacrew”. La Megacrew, sempre secondo quanto riferisce la dr.ssa Celeste che di queste cose se ne intende, è semifinalista di “Italias Got Talent” e pluri-vincitrice di “Word Of Dance” competizione principale di “Hip-Hop” a livello mondiale. L’evento sarà presentato dagli N.ough, Alessandro Steri e Filippo Ranaldi che è l’artista che ha impersonato la scimmia con cui Gabbani ha vinto il Festival di Sanremo dell’anno scorso, che nell’ultimo anno ha firmato le coreografie di XFactor e che è stato co-coreografo e ballerino professionista di Amici. Gli N.ough lavorano come duo in tutto il mondo insegnando masterclass in  Italia, Spagna, Slovenia, Svezia, Danimarca,  Lituania Belgio, U.S.A. ( L.A.), Germania, Svizzera, Grecia. Primi Italiani ad aver insegnato al Movement Lifestyle Studio di Los Angeles. «Il Company Day – ha concluso l’assessore Celeste – nasce dalla collaborazione tra gli N.ough e la scuola Tersicore di Trebisacce, collaborazione che porta ormai da 5 anni l’alta formazione nel territorio locale grazie alla visione di Marco Roseti e Concetta Petri che, con la loro scuola di eccellenza, formano ballerini di qualità che vengono spesso coinvolti dagli N.ough nei loro lavori televisivi e teatrali».

Pino La Rocca

 

Villapiana-03/07/2018: Villa San Francesco:nessun sequestro solo speculazioni

VILLAPIANA La Casa di Cura Psichiatrica “Villa San Francesco”, riconosciuta “ad alto trattamento ed elevata intensità assistenziale”, non è mai stata oggetto di provvedimento di sequestro. Lo ha precisato, smentendo categoricamente la notizia riportata ieri da un noto quotidiano regionale, il dottor Antonio Graniti nelle vesti di Rappresentante Legale di “Villa San Francesco SRL”. Si tratta, come è noto,  dell’accogliente struttura psichiatrica situata nel Centro Storico di Villapiana, che ospita una quindicina di pazienti provenienti da tutta la Provincia di Cosenza e che dispone di ambienti salubri e accoglienti con caratteristiche domestiche e familiari, con aspetti di “casa” piuttosto che di Reparto Ospedaliero e al cui interno operano una serie di figure professionali che svolgono tutte le attività assistenziali. «La Struttura Sanitaria di Villapiana – ha scritto testualmente il dottor Graniti – non è mai stata oggetto di provvedimento di sequestro, né i dipendenti, né tantomeno il suo  Rappresentante Legale sono stati oggetti di provvedimenti di alcun tipo. Continua, di fatto, il tentativo ormai non più tanto velato di arrecare danni e di mettere in cattiva luce chi opera all’interno della stessa struttura». Si tratta, in realtà di una struttura  sanitaria privata che, per la cronaca, finora non ha mai goduto di alcun sostegno pubblico e che proprio in questa fase è in attesa di ottenere finalmente l’accreditamento regionale. Secondo quanto ha riferito lo stesso rappresentante Legale, il Tar della Calabria, con sentenza n. 1139/2018, pubblicata in data 31 maggio 2018, ha infatti nominato Commissario ad Acta il direttore dell’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali assegnando allo stesso il termine di 90 giorni per sco” di Villapaina. «Appare quantomeno sospetto – ha commentato a questo riguardo il dottor Graniti – che con l’approssimarsi della definizione della pratica di accreditamento, Villa San Francesco finisca puntualmente agli onori della cronaca. Ebbene – ha ammonito in conclusione il Rappresentante Legale della RSP, (residenza sanitaria psichiatrica) di Villapiana – sappiano coloro che hanno tentato e che tentano di far chiudere la nostra Struttura che noi, nonostante tutto, siamo fermamente determinati ad andare avanti, forti del sostegno di chi ci conosce e ci apprezza e in particolare dei famigliari di coloro che sono ospitati nella nostra Struttura».provvedere ad esaminare l’istanza di accreditamento della Struttura “Villa San France

Pino La Rocca

Villapiana-03/07/2018: Si è dimessa la consigliera comunale Motta

Motta Rosa Lina

VILLAPIANA Consiglio Comunale: si è dimessa, ufficialmente per motivi strettamente personali, la prof.ssa Lina Maria Rosa Motta, consigliere comunale di Maggioranza con Delega alla Cultura.  Ne ha dato notizia personalmente nel corso dei lavori dell’ultimo civico consesso svoltosi lunedì 2 luglio u.s. L’iniziativa di rassegnare le dimissioni da consigliere da parte della prof.ssa Rosa Lina Motta (nella foto) per la verità era nell’aria perché nell’ultimo anno le sue presenze in seno al consiglio comunale si erano diradate. Sono giunte ora, a distanza di circa 10 mesi dalla scadenza del mandato politico dell’esecutivo comunale guidato dal sindaco Paolo Montalti.  Ovviamente c’è chi ha ipotizzato scontento e malumore nei confronti dei compagni di viaggio. La cronaca, invece, dice che si tratta di motivi strettamente personali, anche se l’interessata ha assicurato che quanto prima affiderà ad una lettera aperta i motivi della sua decisione. Solo allora sarà dunque possibile entrare nel merito. Come si determineranno ora il sindaco Montalti e i suoi più stretti collaboratori? Si procederà alla surroga, o si andrà avanti a ranghi ridotti verso il traguardo della consiliatura? Sempre per la cronaca va precisato che il primo dei non eletti è l’Avv. Saverio De Luca, con una notevole esperienza politica alle spalle che, comunque, pare non abbia intenzione di rimettersi in gioco a pochi mesi dalla fine del mandato e il secondo dei non eletti è Battista Fioravanti, anche lui amministratore locale di lungo corso, a cui dovrebbe passare il pallino nel caso in cui si decidesse di optare per la surroga. Nel frattempo, appresa la notizia delle sue dimissioni, alla ormai ex consigliera comunale sono arrivati i segni della stima e del ringraziamento personale da parte della collega consigliera di Maggioranza Rita Portulano e dell’Assessore Rosa Falabella. «In questi quattro anni di mandato, esercitato con passione, dedizione, serietà, competenza, garbo e signorilita”, – ha scritto la consigliera Rita Portulano – i colleghi-consiglieri hanno potuto apprezzare il contributo di qualità che la prof.ssa Motta ha fornito alla nostra cittadina, grazie all’esercizio della sua delega alla Cultura esercitato attraverso numerosi eventi da lei personalmente curati in ogni minimo dettaglio. Mi mancherà – ha concluso la Portulano – di potermi confrontare con chi, come me, nel mettersi sempre in discussione, ha avuto un alto senso critico che talvolta è stato confuso con spirito polemico…». «Condivido ed esprimo anch’io il mio più sentito ringraziamento – le ha fatto eco l’Assessore Rosa Falabella – per l’apprezzabilissimo lavoro svolto in questi quattro anni dalla nostra collega. Il suo contributo e la sua fattiva collaborazione – ha concluso l’Assessore alla Formazione ed ai rapporti con le Associazioni – sono stati preziosi per il raggiungimento di un importante obiettivo: regalare al nostro Comune una splendida opportunità per mostrare a tanti, cittadini e turisti, la bellezza della nostra amata Villapiana».

Pino La Rocca

VILLAPIANA-02/07/2018: Domande, tante. Risposte, nessuna!

Municipio Villapiana

VILLAPIANA Domande, tante. Risposte, nessuna! Dove sono finite le somme impegnate nei bilanci 2015 e 2016 (1.045.289,72 euro) pagate alla Regione per il conferimento dei rifiuti per le stesse annualità se il Comune ha dovuto far ricorso ad un piano di rientro pluriennale per pagare questo debito con la Regione? Qual è il programma degli eventi estivi visto che siamo già in piena estate e finora non c’è stata alcuna programmazione? Perché il ricorso ad una società esterna per la riscossione del tributo relativo al servizio idrico, la qual cosa comporta un aumento in danno dei cittadini? Quali i big della canzone italiana che calcheranno quest’anno il palco del Polivalente per portare il nome di Villapiana alla ribalta nazionale come avveniva nel passato? Domande precise e circostanziate, quelle rivolte da privati cittadini e dalle forze di Opposizione, che da alcune settimane attendono risposte che non arrivano da parte dell’esecutivo in carica. Un esecutivo forse impegnato in modo frenetico nell’attività amministrativa da non poter rispondere a domande così chiare e legittime? Eppure l’anno prossimo si vota e i cittadini, interessati a scegliere i propri amministratori per i prossimi 5 anni,  vogliono sapere come vengono gestite le risorse pubbliche sulle quali impattano le suddette domande. Il primo punto di domanda l’ha posto sul web un privato cittadino, che tra l’altro si dichiara elettore di questo esecutivo e che di conti economici se ne intende avendo per tutta la vita svolto il compito di Ragioniere del Comune. Bene, questo privato cittadino ha rivolto più volte la stessa domanda al sindaco Montalti senza avere una risposta. Stanco di aspettare una risposta, ha rivolto la stessa domanda al presidente del consiglio comunale Michele Grande il quale, dopo averlo ringraziato per la fiducia accordata, gli ha assicurato una risposta. Risposta che finora non è arrivata. Le altre domande, questa volta sotto forma di provocazione politica, le ha rivolte allo stesso presidente Grande, il direttivo locale del Partito Democratico, ma anche qui le risposte latitano, a dimostrazione che l’esecutivo-Montalti sarà anche bravo ad amministrare, ma la comunicazione istituzionale, che peraltro gode di un apposito sito sul web, non è certamente il suo punto di forza. «Senza voler alimentare la polemica, – hanno scritto i Dirigenti locali del PD – e comunque se il vittimismo cosmico che la pervade glielo consente, vorremmo una risposta a queste nostre domande. Più in là – hanno aggiunto quelli del PD – ci saranno tempi e modi per parlare della realizzazione del PISL in località Pineta, della realizzazione della bonifica della discarica di località San Francesco, dell’ammodernamento di piazza San Francesco a Villapiana-Scalo e di via delle Gardenie a Villapiana-Lido per un totale di circa 900.000,00 euro, ma per ora procediamo per gradi e attendiamo una risposta e queste tre semplici domande».

Pino La Rocca

 .

 

 

Villapiana-25/06/2018/: “PORTE APERTE: VILLAPIANA CHE ACCOGLIE – PRIMA EDIZIONE

“PORTE APERTE: VILLAPIANA CHE ACCOGLIE – PRIMA EDIZIONE

Il Comune di Villapiana e l’Associazione Culturale Multietnica La Kasbah ONLUS celebrano la Giornata Mondiale del Rifugiato in programma martedì 26 giugno a partire dalle ore 18.00 nel Centro Storico di Villapiana..

Il comune di Villapiana, aderendo alla rete SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) ha scelto di aprire le proprie porte all’accoglienza e all’integrazione per coloro che sono alla ricerca di un luogo dove rincominciare a vivere e a nutrire speranza per il domani. Per testimoniare questa scelta, per vivere questa esperienza in empatia con tutto il territorio, il comune di Villapiana (ente titolare del progetto SPRAR), e l’Associazione Culturale Multietnica La Kasbah ONLUS (ente gestore del progetto SPRAR), hanno deciso di celebrare la Giornata Mondiale del Rifugiato nell’ambito dell’evento “Porte Aperte: Villapiana che accoglie”, un appuntamento finalizzato ad offrire a tutta la comunità e ai beneficiari del progetto l’occasione di incontrarsi e conoscersi, condividendo un momento culturale e di convivialità,  per scoprire insieme come ciò che unisce i popoli sia molto più di ciò che li divide. Chi è il migrante? Da dove viene?  Cosa cerca? Perché fugge dalla propria casa? Cosa spinge uomini, donne e bambini ad intraprendere viaggi che spesso hanno tragici epiloghi? Per rispondere a queste domande gli organizzatori hanno deciso di invertire i ruoli dell’accoglienza. Questa volta saranno infatti i beneficiari del progetto ad accogliere la cittadinanza e a raccontarsi. Lo faranno attraverso due mostre, una fotografica e una legata al disegno. Le opere, frutto del lavoro dei beneficiari dei progetti appartenenti al Coordinamento Provinciale SPRAR Cosenza, saranno visitabili presso la sede del progetto SPRAR di Villapiana, sita nello stupendo centro storico del paese, in piazza Rodolfo Ettorre. Sempre all’interno dello storico edificio, sarà possibile assistere alla proiezione del cortometraggio “Non sono razzista ma…”, nato dalla collaborazione tra attori, professionisti e amatori, del territorio e alcuni beneficiari del progetto SPRAR, mentre i più piccoli potranno partecipare al laboratorio creativo “Costruiamo insieme la nostra fiaba!”. Non mancheranno momenti di comunione culinaria grazie all’esperienza del Fusion Food, che permetterà, a tutti coloro che parteciperanno, sia di scoprire i sapori inediti della cucina etnica, forte di gusti e fragranze esotiche ed evocative, sia di gustare le pietanze mady in Italy frutto della creatività delle associazioni partner dell’evento, in un connubio culinario che propone anche a tavola il valore del meticciato culturale. Ad allietare ulteriormente quello che sarà un momento di festa, contribuirà,  con l’incanto delle proprie note jazz e del DJ-set, Danilo Perticaro, artista capace di creare legami emozionali attraverso la musica. Il Comune di Villapiana e l’Associazione Culturale Multietnica La Kasbah ONLUS, in collaborazione col Servizio Centrale SPRAR, e in partenariato con il Coordinamento Provinciale SPRAR Cosenza e la Cooperativa Sociale Le Nove Lune ONLUS, danno dunque appuntamento a tutto l’Alto Jonio Cosentino per un evento, la cui valenza si fa forte di un messaggio tanto chiaro, quanto univoco: imparando a conoscerne la realtà, complessa, spesso volutamente mal raccontata della migrazione, le distanze concettuali si annullano.

Pino La Rocca

Villapiana-30/06/2018: Kultazione-La poesia-Il Libro- La Voce 2018

Comunicato stampa

 

IN CALABRIA, A VILLAPIANA, SI SVOLGERÀ  LA PRIMA EDIZIONE DEL FESTIVAL DELLA GIOVANE POESIA ITALIANA AL FEMMINILE

 

Sabato 30 giugno e domenica 1 luglio, con inizio alle ore 21,  la giovane poesia italiana al femminile sarà protagonista nel centro storico di Villapiana.

La prima edizione della Kultazione – Festival di poesia italiana al femminile. Poetesse nate a partire dal 1990 (www.kultazione.it) è organizzata da Macabor Editore con il patrocinio del  comune di Villapiana (CS).

Cinque sono le giovani poetesse protagoniste quest’anno: Ilaria Caffio, Clery Celeste, Maria Girardi, Giulia Martini, Eleonora Rimolo. Insieme a loro due ospiti importanti: la poetessa francese Laure Gauthier e il poeta e critico milanese Marco Vitale.

È prevista, inoltre,  la partecipazione di Marta Celio, Pino Corbo, Gianni Mazzei, Gabriella Serrone, Emilia Sirangelo e Mara Venuto.

Saranno due giorni in cui il bellissimo centro storico villapianese diventerà lo scenario perfetto per sottolineare il valore della giovane poesia italiana del nostro tempo.

Sabato 30 giugno alle ore 21 il Festival sarà aperto dall’Assessore al Turismo Stefania Celeste e dal sindaco di Villapiana Paolo Montalti.

Successivamente Mara Venuto, Pino Corbo, Gianni Mazzei, Marta Celio ed Emilia Sirangelo converseranno rispettivamente con le giovani poetesse Ilaria Caffio, Clery Celeste, Maria Girardi, Giulia Martini, Eleonora Rimolo.

Tutte le conversazioni saranno precedute da una performance realizzata da Rosy Parrotta e la Compagnia Teatrale “Khoreia 2000” ispirata dai libri delle giovani protagoniste.

Nel programma di domenica 1 luglio sono previste le conversazioni di Gabriella Serrone con la poetessa francese Laure Gauthier , quella  di Bonifacio Vincenzi con il poeta Marco Vitale; le relative performances di Rosy Parrotta e la Compagnia Teatrale “Khoreia 2000”; la lettura di alcune poesie da parte di Placido Bonifacio.

La seconda parte della serata sarà caratterizzata da una Conversazione/ Reading tra le poetesse Ilaria Caffio, Clery Celeste, Maria Girardi, Giulia Martini ed Eleonora Rimolo. Alla fine della serata il Sindaco di Villapiana Paolo Montalti chiuderà ufficialmente la prima edizione del Festival.

I tempi della Kultazione – Festival di poesia italiana al femminile. Poetesse nate a partire dal 1990 saranno dettati dalla Voce guida dell’ideatore e direttore artistico del Festival, Bonifacio Vincenzi.

 

KULTAZIONE

www.kultazione.it

Villapiana-25/06/2018: Corso di Formazione

Lunedi’ 25 giugno 2018 ore 17,00

Presso sede Associazione GDN

Via G. Carducci,Villapiana (CS)

PRESENTAZIONE

Corso di Formazione

Colf Generico Polifunzionale

Interventi

Maria Brunella Stancato Presidente Senior Italia Federanziani Calabria Giuseppe Capaldo    Presidente Associazione GDV—Villapiana

 

Sono stati invitati

 

Sindaco di Villapiana Assessori

Consiglieri Comunale Giornalisti

 

La cittadinanza è invitata a partecipare