Trebisacce-04/12/2012: Il Sindaco Franco Mundo discute del Piano di azione e coesione sociale

COMUNE DI TREBISACCE

(COSENZA)

Piazza della Repubblica, 87075

Tel: 0981.550200 Fax: 0981.58388

E-mail: ufficiostampa@comune.trebisacce.cs.it

                               u.stampatrebisacce@libero.it

 

AGLI ORGANI DI STAMPA E RADIOTELEVISIVI

                                                                            LORO SEDI

 

Comunicato Stampa

N°102 del 04/12/2012

 

Convocato dal Sindaco di Trebisacce Avv. Francesco Mundo, giorno 03.12.2012 si è tenuto un incontro tra tutti i Sindaci e Assessori ai Servizi Sociali dei Comuni dell’Alto Jonio per discutere del Piano di azione e coesione sociale predisposto dal Ministro dell’Innovazione e coesione territoriale Barca.

All’incontro hanno partecipato il Segretario Comprensoriale dello SPI – CGIL Nino Rubino, Rosalba Minniti della Segreteria Regionale SPI e Sandro Fullone.

Il Sindaco Mundo ha posto in rilievo come il Comune di Trebisacce, non solo per essere il Comune capofila del territorio, ha inteso convocare l’incontro in virtù dei vincoli di sussidiarietà e solidarietà che lega la Città di Trebisacce alle Comunità dell’intero comprensorio. Lo stesso Sindaco ha posto in evidenza – l’opportunità di cogliere una grande occasione per chiedere l’erogazione di contributi per sollevare e sostenere lo stato sociale. In proposito la disponibilità finanziaria di 46 milioni di euro a favore della Calabria (oltre 100.000,00 per Comune), deve costituire una fonte di grande sviluppo e un’opportunità per favorire servizi ai più deboli, ai bisognosi e agli anziani. In tale contesto il Comune di Trebisacce mira a creare un sistema di relazione istituzionale per favorire una rete di sistema territoriale. Ha ringraziato, infine, lo SPI CGIL per la grande e fattiva collaborazione.

Sono intervenuti Nino Rubino, Sandro Fullone e Rosalba Minniti che hanno illustrato e suggerito modalità e termini per la redazione dei progetti, suggerendo soprattutto di redigere una redazione – analisi dei bisogni per progettare l’assistenza domiciliare e tutti i sussidi necessari.

 

UFFICIO STAMPA

 

 

134total visits,1visits today