Rocca Imperiale-02/01/2013: Concerto del gruppo “Emmaus Gospel Live”

Rocca Imperiale:02/01/2013

Ottima la performance del  gruppo “Emmaus Gospel Live” con il concerto tenutosi nell’auditorium della Chiesa della visitazione della Beata Vergine Maria, di cui è parroco Don Mario Nuzzi e organizzato, lo scorso 2 gennaio, dall’amministrazione  provinciale, presieduta dall’On. Mario Oliverio e  nell’occasione rappresentata dal consigliere provinciale Giuseppe Ranù. Con il conosciutissimo pezzo musicale “Tu scendi dalle stelle” il quintetto di ottoni ha iniziato la serata. Si sono succeduti per più di un’ora diversi pezzi sul tema natalizio e non solo ed eseguiti con arrangiamenti originali che hanno chiaramente fornito al pubblico in sala la chiara idea di essere dei musicisti professionisti. Oltre al quintetto vocale, per il coro, con ben 4 signorine e un giovanotto si sono presentati al pubblico: Mike Lovito e Rosario Calabrese (Trumpet), Vincenzo Di Pierro e Francesco Tritto (Trombone) e Sebastiano La Morte (Tuba). Solitamente all’interno del gruppo Gospel esiste come strumento il corno, ma in questo gruppo in sostituzione è stata presente la batteria con il suo bravissimo batterista. Una diversità che ha tutto il sapore dell’originalità. Vi è da considerare anche che l’orchestra si compone da tanti elementi e loro seppure in cinque sono riusciti ad ottenere lo stesso magistrale risultato. Per alcuni pezzi eseguiti, Happy day, O Christmas tree, Angeli del Cielo, i musicisti sono riusciti a coinvolgere l’intero pubblico presente che ha partecipato con allegria e interesse a dimostrazione  del fatto che lo stesso gruppo ama le serate partecipate e non la solita compostezza del pubblico in posizione di muto ascolto. Un mix di musica gospel live sia religiosa che spiritual che ha riempito la serata con un bel tocco di originalità. I musicisti provengono da realtà e paesi diversi ma si sono ritrovati insieme, chissà come, con il comune obiettivo di valorizzare e ripercorrere la storia dello Jazz Americano con l’accostamento delle musiche religiose. Ma ancora sono riusciti a valorizzare la tradizione natalizia con arrangiamenti musicali a tema. Un messaggio di speranza per un futuro migliore, di pace e di amore è stato inviato ai presenti da Giuseppe Ranù che ha sottolineato che nonostante il periodo di forte crisi che attraversa il paese e anche il bilancio della provincia, è stato possibile donare alla comunità uno spazio musicale natalizio che è sempre utile per creare un momento di sana aggregazione sociale e che apre alla speranza per un domani meno gravoso per le future generazioni.

Franco Lofrano

242total visits,1visits today