MONTEGIORDANO-19/01/2013: GUARDIA DI FINANZA SEQUESTRA MONETE ANTICHE A UN AUTOMOBILISTA DI PASSAGGIO

MONTEGIORDANO GUARDIA DI FINANZA SEQUESTRA MONETE ANTICHE  A UN AUTOMOBILISTA DI PASSAGGIO

Nel corso di un normale pattugliamento, uno dei tanti, lungo la famigerata strada statale 106 jonica, nella tratta non ancora ammodernata, gli uomini della Guardia di Finanza di Montegiordano, nell’alzare la paletta dell’alt  a una Bmw di grossa cilindrata,  hanno rinvenuto nell’abitacolo dell’autoveicolo, circa 300 monete antiche di epoca romana, probabilmente di valore artistico e storico molto elevato. Una vera e propria sorpresa per gli uomini del luogotenente Domenico Allevato che guida la Tenenza di Momtegiordano da circa un decennio con tanti “colpi” di rilievo messi a segno. Merce rara, almeno per questo territorio, anche se al giorno d’oggi niente stupisce. La collezione di provenienza incerta sarà sottoposta all’esame d’intenditori esperti che risaliranno all’epoca dell’emissione, alla loro autenticità e al valore.  Ricordiamo che tutti i beni, d’interesse artistico, storico, archeologico o etnologico, sono rigidamente tutelati dalla legge del giugno 1939, n.1089 e chiunque a qualsiasi titolo le detenga è tenuto a denunciarle al Ministero della pubblica istruzione. Nel caso di alienazione a titolo oneroso, il Ministro ha facoltà di acquistare la cosa al medesimo prezzo stabilito nell’atto di alienazione. I contravventori incorrono in una pena di un anno di carcere o in una contravvenzione sempre che dichiarino la provenienza. Caso contrario si configura il reato di ricettazione. Cosa non certamente remota se si considera che in questi traffici di quadri, monete e oggetti preziosi, molte volte si “tuffa” la criminalità che esporta questi gioielli anche all’estero. Un commercio sempre fiorente e sempre attuale. Intanto il detentore delle monete è stato denunciato a piede libero alla magistratura di Castrovillari. Nel frattempo i finanziari della Tenenza di Montegiordano cercheranno di scoprire la provenienza di queste preziose monete e chissà che non venga fuori qualche canale particolare. E’ tutto ancora da scoprire. Per adesso tutto top secret, con l’augurio di saperne di più nei prossimi giorni.

18 GENNAIO 2013.                                                  ALESSANDRO ALFANO

rossano @calabriaora.it

409total visits,1visits today