Trebisacce-25/01/2013:Il Circolo S.E.L. di Trebisacce ritiene incoerente e politicamente inopportuna la scelta, compiuta dall’assessore Dino Vitola, di candidarsi, con il centrodestra, alle elezioni politiche del 24 e 25 Febbraio.

COMUNICATO STAMPA
Il Circolo S.E.L. di Trebisacce ritiene incoerente e politicamente inopportuna la scelta, compiuta dall’assessore Dino Vitola, di candidarsi, con il centrodestra, alle elezioni politiche del 24 e 25 Febbraio. Inopportuna, perché espone il Sindaco di Trebisacce, consigliere provinciale del centrosinistra, ad un evidente imbarazzo politico. Incoerente, in quanto Vitola, alle ultima elezioni amministrative, era candidato in una lista di centrosinistra. Vorremmo ricordare che sui palchi dei comizi sventolavano le bandiere del PD, di SEL e del PSI e che esponenti di rilievo di questi tre partiti avevano sostenuto pubblicamente la lista “Vivere Trebisacce” (Oliverio, Speranza, Principe). Ci sta che si dica che Vitola era candidato da indipendente, ma una cosa è essere indipendente, altra cosa è decidere di candidarsi in una lista che sostiene Berlusconi, sponsorizzata da Scopelliti, responsabile della chiusura del nostro Ospedale, come ricordato dallo stesso Vitola durante i suoi comizi. E’ chiaro che non presteremo il fianco all’opposizione che, negli anni scorsi, ha dimostrato incoerenze ben più gravi, né metteremo in discussione la maggioranza che amministra Trebisacce, ma non potevamo non stigmatizzare comportamenti che alimentano la delusione verso la politica ed il distacco verso le istituzioni. Vitola potrà, ovviamente, continuare a fare l’assessore, ma dovrà spiegare ai cittadini di Trebisacce come si può stare con Mundo a Trebisacce e con Scopelliti nel grande sud.

205total visits,1visits today