Amendolara-13/04/2013: Sagra dei piselli 2013 ( di V.zo La Camera e le foto di F.L. e Dante Brunetti)

Foto4326Foto4354Foto4355Foto4357Foto4358Foto4359Foto4360Foto4362Foto4363Foto4364Foto4365Foto4366Foto4367Foto4368Foto4370Foto4371Foto4373Foto4374Foto4375Foto4376Foto4377Nuova immagine21Nuova immagine22Nuova immagine23Nuova immagine24

COMUNICATO STAMPA

 

 SAGRA PISELLI AMENDOLARA 2013

Un’iniezione di fiducia per poter proseguire nell’angusto percorso della valorizzazione dei piselli come traino per l’intero comparto agricolo del comprensorio. Questo è il concetto che ha lasciato in eredità agli addetti ai lavori e ai tanti cittadini, anche dei paesi limitrofi e dell’intera provincia, che sabato sera hanno partecipato alla IV edizione della Sagra dei piselli di Amendolara, nel centro storico del piccolo comune jonico.

La musica popolare con organetti, tamburelli e zampogna ha intrattenuto gli ospiti prima dell’apertura degli stand alla quale ha fatto da prologo una simpatica gara culinaria tra gli istituti alberghieri di Castrovillari e Trebisacce. Gli alunni, provetti cuochi, si sono cimentati nella preparazione in tempo reale di un primo piatto e la giuria popolare con tanto di palette con i voti da uno a dieci ha premiato la scuola della Città del Pollino, grazie ad un ottimo risotto con piselli e seppie, aromatizzato all’aneto. Preziosa ancora la partecipazione alla sagra dei piselli dell’Istituto Comprensivo di Amendolara con l’esposizione ad inizio manifestazione di ricette a tema e di cartelloni sulla storia della produzione dei piselli ad Amendolara.

E poi spazio alle prelibatezze della tavola che hanno deliziato il palato dei tanti intervenuti: da piselli e seppie allo spezzatino con i piselli; da fave e pancetta al pecorino fresco con fave e piselli.

L’evento sagra è stato preceduto quest’anno da un animato dibattito sul futuro della stessa in un’ottica di incentivazione della produzione dei piselli e di sinergia tra gli attori in campo per valorizzare maggiormente l’enorme lavoro svolto dagli agricoltori di Amendolara, vera anima dell’iniziativa, alla quale hanno contribuito per la buona riuscita il Gal Alto Jonio e l’Amministrazione comunale.

Da quest’anno gli agricoltori e i produttori di Amendolara sono confluiti nell’associazione ”Terre&Sapori”, presieduta da Giuseppe Montalto in qualità di presidente e di Rosa Onorato come vice, supportati, tra gli altri, dal loro portavoce Teofilo Blefari. Gli agricoltori di Amendolara sono sempre più decisi a tutelare la sagra, nata in sordina ma che anno dopo anno sta acquisendo sempre di più quelle caratteristiche di un evento identitario e in ottica futura, probabilmente anche turistico.

Vincenzo La Camera

 

272total visits,1visits today