Bologna-24/06/2013:Introspective rassegna d’arte visiva a cura di Carmelita Brunetti

Comunicato Stampa

Introspective

rassegna d’arte visiva

 

a cura di Carmelita Brunetti

con la collaborazione del prof. Stefano Ferrari

 

Sala Polifunzionale,Palazzo della Gran Guardia Verona

Inaugurazione  24 giugno 2013 ore 17,00

Periodo dal 24-30 giugno 2013

Apertura al pubblico Ore 10-18


 

 

L’International Association for Art and Psychology, sezione di Bologna, tramite il suo presidente prof. Stefano Ferrari, docente di Psicologia dell’arte all’Università di Bologna, organizza nei giorni dal 24-30 giugno 2013, presso la Sala Polifunzionale del Palazzo Comunale della Gran Guardia di Verona una rassegna di Arte Visiva intitolata “Introspective”, curata dalla storica e critica dell’arte Carmelita Brunetti, direttrice responsabile della rivista “Arte Contemporanea News”.

Il titolo della collettiva è molto significativo e avvia il fruitore verso un percorso interiore personale oltre che al riconoscimento del valore estetico e artistico dell’opera. Trattare un argomento molto delicato come l’auto-rappresentazione del proprio Corpo e dell’Identità attraverso il medium della fotografia riferisce la Brunetti “ è non solo un mezzo per registrare il momento dell’atto performativo  in cui gli artisti-attori eseguono la scena, ma anche una modalità di riconoscimento delle proprie emozioni. Far dialogare i diversi linguaggi del corpo attraverso l’uso della fotografia, della performance e del video, è il fil rouge che questa rassegna propone. Un percorso visivo inedito perchè l’introspezione come traccia del Sé diventa un’occasione di riconoscimento personale di ognuno di noi attraverso l’opera d’arte.” Gli artisti chiamati a interpretare questo complesso tema in un’epoca così difficile come l’attuale, sono: Maurizio Cesarini, Mona Lisa Tina, Massimo Festi, Valentina Medda, Emiliano Zucchini. Ognuno di loro porterà 5 lavori per un totale di 25 opere. Si tratta di cinque autori riconosciuti dalla critica e si avviano a conquistare sempre di più il favore del pubblico. L’evento è partenariato dalla rivista “Arte Contemporanea News” e patrocinato dalla Scuola di Specializzazione in Beni Storico Artistici dell’Università di Bologna.

 

 

 


 

340total visits,1visits today