Trebisacce-22/06/2013: Novena (dal 22 al 30 giugno)-(di Walter Astorino)

Nuova immagine1

PREZIOSISSIMO SANGUE DU NOSTRO SIGNORE GESÚ CRISTO (1° luglio)

                           Novena (dal 22 al 30 giugno)

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. 

INTENZIONE

O IMMENSA ed eterna maestà di Dio, SS.ma Trinità: Padre, Figliuolo e Spirito Santo, io umilissima creatura vostra, vi adoro, onoro, confesso; e vi lodo con il maggiore ossequio ed affetto, che voi intendete potersi fare da tutte le vostre creature, ed alla vostra presenza Divina, e di Maria Santissima Vergine Immacolata, Regina del Cielo, del mio Angelo Custode, dei miei Santi Avvocati N.N. e di tutta la Corte celeste, protesto che questa mia orazione e petizione, che sono per fare alla pietosa e misericordiosa Vergine Maria per i meriti del Prezioso Sangue di Gesù, in­tendo di farla con retta intenzione, e principalmente per gloria, lode ed onore di Maria SS.ma e di tutta la Corte celeste, per salute dell’anima mia, e dei miei prossimi, per sollevare ed aiutare tutte le anime del Purgatorio, per le quali l’applico ancora in modo di suffragio, e in particolare per i miei presenti bisogni dell’anima e del corpo e per liberarmi dalle angosce e travagli in cui mi trovo.

Pertanto spero da Voi, mio Dio, sommo bene, e dalla Vergine pietosissima di conseguire la grazia che umilmente richiedo, domandandola solamente per il merito infinito del Preziosissimo Sangue di Gesù, e non per merito mio: riconoscendomi miserabile peccatore, indegnissimo di stare alla presenza vostra e a quella della Regina degli Angeli Maria Santissima, ritrovandomi pieno di miserie e di peccati.

Ma che posso far io nello stato presente in cui mi trovo, se non che confessare a Voi, o mio Dio, tutte le mie scelleraggini, e tutti i miei peccati commessi dal principio del mio essere sino all’ora presente, di tutti in generale, e di ciascuno in particolare domandandovene misericordia e perdono per il Sangue di Gesù? Sì, sì, mio Dio, me ne pento, e me ne dolgo di vero cuore, non per timore dell’inferno, ma solamente per avere offeso Voi, sommo bene, e perciò ve ne domando misericordia e perdono, proponendo fermamente di confessarmi quanto prima e di pentirmi di nuovo a piè di un vostro Ministro nel S. Tribunale della Penitenza, con vero dolore e contrizione di tutti i miei peccati, che vi prego di volermelo concedere per vostra pietà e misericordia, e per il Preziosissimo Sangue di Gesù sparso per la nostra redenzione, avendo intenzione di farne la dovuta penitenza, con proposito fermo di non offendervi mai più per l’avvenire col vostro santo aiuto, con la vostra santa grazia. Amen. 

Sotto la tua protezione ci rifugiamo, o Santa Madre di Dio: non disdegnare le preci che t’innalziamo nella necessità, ma salvaci sempre da tutti i pericoli, o Vergine gloriosa e benedetta. 

Fatto ciò, vi rivolgerete alla Santissima Vergine, e darete principio alla Novena, salutando e benedicendo tutti i suoi santi sensi nella forma che segue.

 

NOVENA DEL SANGUE SPARSO

O Dio, vieni in mio aiuto. Signore, affrettati a soccorrermi. Gloria al Padre, ecc.

Tutta bella sei, o Maria, e macchia originale non è in Te ».

Bellissima, e senza macchia alcuna, siete purissima, Vergine Maria, Regina del Cielo, Imperatrice degli Angeli, Signora del mondo, e Madre di Dio, per ciò vi onoro, e vi saluto, e siate per sempre benedetta.

Sia benedetto il vostro capo pieno di sapienza celeste; siano benedetti i vostri capelli, che mostrano i bellissimi pensieri della vostra santa mente; siano benedetti i vostri graziosissimi occhi, coi quali vedeste per prima, il vero Figlio di Dio; siano benedette le vostre guance, quali furono toccate e baciate da Gesù, Figliuolo di Dio; sia benedetta la vostra Ss.ma lingua, che meritò, la prima, dopo l’Angelo di nominare il Santissimo Nome di Gesù. Siano benedette le vostre orecchie, che meritarono, le prime, dalla bocca dell’Angelo sentire nominare il Santissimo Nome di Gesù; sia benedetto il vostro collo che fu più volte cinto e stretto dalle tenere braccia del pargoletto Gesù; siano benedette le vostre mammelle, che meritarono di essere succhiate dalle divine labbra del Bambino Gesù; sia benedetto il vostro seno, al quale più volte vi stringeste il dolcissimo Gesù; siano benedette le vostre braccia, che strinsero e portarono il dolcissimo Gesù; siano benedetti i vostri piedi, che tanti passi fecero per amore di Gesù; sia benedetto il vostro purissimo e verginale grembo, che meritò portare Gesù, altissimo Figliuolo di Dio; siano benedette le vostre viscere, che per nove mesi furono santificate dalla presenza di Gesù.

O Maria, o Maria, a Voi ricorro; Voi invoco, Santissima Vergine Maria; aiutatemi, dolcissima Madre di Dio; aiutatemi, Imperatrice del Paradiso; aiutatemi, pietosissima Madre ed avvocata dei peccatori, ed in particolare avvocata mia, aiutate me più di tutti peccatore vilissimo; aiutatemi, Madre del Mio dolcissimo Gesù. E come si può meglio commuovere il Vostro cuore e forzarvi ad impetrarmi quello che vi domando, quanto che mostrarvi (come intendo di fare) il Crocifisso vostro Figliuolo, ed additarvi le sue sante Piaghe, narrarvi i suoi dolori, raccontarvi le sue pene, mostrarvi la corona che gli cinse il divin capo, i flagelli che gli strapparono l’innocentissimo corpo, i chiodi che gli trafissero le mani ed i piedi, il velo con cui fu velato, il fiele con cui fu abbeverato, la lancia con cui fu aperto il petto dopo morto alla vostra presenza, o Maria? E chi vuole da voi in fin lo stesso Cielo, con che maniera lo può ottenere meglio, quanto che scongiurarvi (come intendo fare) per le percosse, per gli sputi, le bestemmie, vituperi, ingiurie, scherni e villanie, che patì per noi il vostro dolce Figlio Gesù? Dunque se non vi è cosa che a voi si domanda in virtù della Passione di Gesù Cristo, che da voi non si ottenga con viva fede io vi prego, e voglio in virtù della Passione di Gesù, che mi concediate la grazia che sono per domandarvi; e specialmente la voglio per il vivo Sangue, che sparse per noi in Croce alla presenza vostra; la voglio per quel Sangue preziosissimo che gli vedeste scorrere giù per gli occhi e per il delicato viso; sì, per quel Sangue santissimo, concedetemela, non me la potete negare; rispondetemi, Vergine Maria, che io vi prego, e vi scongiuro per quel vivo Sangue; né cesserò mai di gridare a Voi, finché non sia esaudito: O Madre di Misericordia, io sono più che sicuro di ottenere questa grazia da Voi benché grande, mentre ve la chiedo per il valore infinito del Preziosissimo Sangue del vostro Divino e dilettissimo Figliuolo Gesù: con questa fiducia in cuore mi accingo a domandarvela, pregandovi volermi esaudire.

(Qui domanderai la grazia che desideri, poi dirai come segue). 

1. Ve la domando, Madre Santissima, per quel puro; innocente, e benedetto Sangue che Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse in quella tenera età di soli otto giorni, nella sua circoncisione. Ave Maria, ecc.

O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù grondarono, di merito infinito.

 

2. Ve la chiedo, o Maria Santissima, per quel puro, innocente e benedetto Sangue che Gesù, vostro Figliuolo, in abbondanza versò da tutto il suo SS. Corpo, e in particolare dalla divina faccia nell’agonia dell’Orto, e che cadendogli giù per le vesti asperse la terra, i sassi, e l’erba di quel troppo felice e fortunato Orto. Ave Maria, ecc.

O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù grondarono, di merito infinito.

 

3. Ve ne prego, Maria Santissima, per quel puro, innocente e benedetto Sangue che Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse per tutta la strada, quando dall’Orto fu portato legato in Gerusalemme alla casa dei Pontefici. Ave Maria, ecc.,

O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù grondarono, di merito infinito.

 

4. Ve ne supplico, Maria Santissima, per quel puro, innocente e benedetto Sangue che Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse, quando fu percosso nella guancia, e quando in casa di Caifa, empio pontefice, fu tutta la notte vilmente trattato, battuto e flagellato. Ave Maria, ecc.

O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù grondarono, di merito infinito.

 

5. Ve ne prego e scongiuro, Madre Santissima, per quel puro, innocente, e benedetto Sangue che Gesù, vostro Figliuolo, da per tutto versava, quando fu portato qual malfattore da Caifa a Pilato, da Pilato ad Erode, e da Erode a Pilato. Ave Maria, ecc.

O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù grondarono, di merito infinito.

 

6. Ottenetemela, Maria Santissima, per quel puro, innocente, e benedetto Sangue che Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse in abbondanza, quando fu spogliato, legato alla colonna ed aspramente flagellato. Ave Maria, ecc.

O Vergine Maria, vi prego per le ferite e per le stille di quel Sangue che da Gesù grondarono, di merito infinito.

 

7. Consolatemi, Madre Santissima, per quel puro, innocente, e benedetto Sangue che Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse dal suo SS. Corpo, scorrendogli giù dagli Occhi e per il Volto, quando fu cinto e coronato di pungentissime spine. Ave Maria, ecc.

O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù grondarono, di merito infinito.

 

8. Ve la domando, Maria Santissima, per quel puro, innocente, e benedetto Sangue che Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse da tutto il Suo Santissimo Corpo nella Corte, Pretorio, e sede del Palazzo di Pilato, quando fu condannato ad essere Crocifisso. Ave Maria, ecc.

O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù grondarono, di merito infinito.

 

9. Ve la chiedo, Maria Santissima, per quel puro, innocente, e benedetto Sangue che Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse per tutta la strada, quando lo conducevano al Calvario sotto la gran Croce, e specialmente per quel vivo Sangue misto colle vostre lacrime che spargeste, allorché vedendolo in quella forma, e rimanendo oppressa da gran dolore, sconsolata, e afflitta l’accompagnaste al Calvario. Ave Maria, ecc.

O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù grondarono, di merito infinito.

 

10. Ve ne prego, Maria Santissima, per quel puro, innocente, e benedetto Sangue che Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse da tutto il suo Santissimo Corpo, quando fu spogliato per essere posto in Croce, rinnovandosi allora tutte le sue piaghe, e battiture. Ave Maria, ecc.

O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù grondarono, di merito infinito.

 

11. Ve ne supplico, Maria Santissima, per quel puro, innocente, e benedetto Sangue che Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse dalle sue santissime mani e piedi, quando fu confitto in Croce con durissimi e pungentissimi chiodi. Ave Maria, ecc.

O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù grondarono, di merito infinito.

 

12. Ve ne prego, Maria Santissima, per quel puro, innocente, e benedetto Sangue che Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse per tutto il santo legno della Croce, quando fu elevato in alto sopra la medesima. Ave Maria, ecc.

O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù grondarono, di merito infinito.

 

13. Ottenetemela, Maria Santissima, per quel puro, innocente, e benedetto Sangue che Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse sopra il vostro santissimo manto, mentre voi oppressa dal dolore ve ne stavate a piè del vostro Crocifisso Gesù. Ave Maria, ecc.

O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù grondarono, di merito infinito.

 

14. Intercedetemi, Maria Santissima, per quel puro, innocente, e benedetto Sangue che Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse sopra i panni di S. Giovanni Evangelista, e della Maddalena, che piangendo se ne stavano ai piedi del Crocifisso loro Maestro. Ave Maria, ecc.

O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù grondarono, di merito infinito.

 

15. Esauditemi, purissima Vergine e Madre, Maria, per quel puro, innocente, e benedetto Sangue che Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse in tutta la sua vita e Passione e, specialmente esauditemi per quel dolcissimo, sacrosanto e santissimo Sangue ed acqua, che versò il suo sacrosanto Costato, quando dalla cruda spietata Lancia, fin dopo morto gli fu ferito, e spalancato il petto. Per quel Sangue purissimo concedetemi, o pietosa Vergine Maria, la grazia che vi domando; ottenetemela, perché ve ne prego, supplico, e scongiuro per il dolcissimo Sangue di Gesù, vostro Figliuolo; e per quel Sangue Preziosissimo, il quale io profondamente venero ed adoro, esauditemi pietosa Vergine Maria, Amen. Ave Maria, ecc.

O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù grondarono, di merito infinito.

 

Ora ricorrerai all’intercessione di tutti gli Angeli e Santi, perché preghino la SS. Vergine a concedere la grazia che domandi, dicendo nella forma che segue

 

S. Michele, S. Gabriele, S. Raffaele, Angelo mio Custode,

e voi tutti Angeli, Arcangeli, Troni, Dominazioni, Principati, Potestà, Virtù, Cherubini e Serafini, impetratemi colle vostre sante preghiere presso Maria SS.ma grazia che domando per il Sangue di Gesù; ve ne prego, e scongiuro per la Passione di Gesù Cristo, per i meriti del quale, scacciati e precipitati i ribelli e superbi, rimaneste in Cielo.

S. Giuseppe, S. Giovanni Battista,

e voi tutti Patriarchi e Profeti, pregate per me Maria Santissima, e intercedetemi la grazia che domando per il Sangue, e la Passione di Gesù.

S. Pietro, S. Paolo,

S. Andrea, S. Giacomo, S. Giovanni, S. Tommaso, S. Giacomo, S. Filippo, S. Bartolomeo, S. Matteo, S. Simone, S. Taddeo, S: Mattia, S. Barnaba,

S. Luca, S. Marco,

e voi tutti Santi Apostoli, Evangelisti, e Discepoli del Signore, pregate per me Maria Santissima, e intercedetemi la grazia che domando per il Sangue di Gesù.

Ss. Innocenti, S. Stefano, S. Lorenzo, S. Vincenzo, Ss. Fabiano e Sebastiano, Ss. Giovanni e Paolo, Ss. Cosma e Damiano, Ss. Gervasio e Protasio,

e voi tutti Santi Martiri, che per amor di Gesù spargeste il sangue, pregate per me Maria Santissima, e intercedetemi la grazia, che domando per il Sangue e la Passione di Gesù.

S. Silvestro, S. Gregorio, S. Ambrogio, S. Agostino, S. Girolamo, S. Martino, S. Nicola,

e voi tutti Santi Dottori, Pontefici, e Confessori, pregate per me Maria Santissima, e intercedetemi la grazia, che domando per il Sangue e la Passione di Gesù.

S. Antonio, S. Bernardo, S. Domenico, S. Francesco,

e voi tutti Santi Monaci, Eremiti, e Sacerdoti, pregate per me Maria Santissima, e intercedetemi la grazia, che domando per il Sangue e la Passione di Gesù.

S. Anna, S. Maria Maddalena, S. Agata, S. Lucia,

S. Agnese, S. Cecilia,

S. Caterina, S. Anastasia,

e voi tutte Sante Vergini e Vedove, pregate per me Maria Santissima, e intercedetemi la grazia, che domando per il, Sangue e la Passione di Gesù.

O Santi tutti, e Sante di Dio, Cittadini del Cielo, abitatori Celesti, Contemplatori della divina faccia, pregate per me la vostra Imperatrice e Regina Maria Santissima, e intercedetemi la grazia, che domando per il Sangue, in virtù del quale, siete colassù saliti.

A voi ancora ricorro, Anime sante del Purgatorio, affinché preghiate per me Maria Santissima, e m’intercediate la grazia, che domando per il Sangue, e la Passione di Gesù, né mi abbandoniate in questo mio grave bisogno; poiché ve ne prego, supplico e scongiuro, specialmente per quel Sangue preziosissimo che il mio e vostro Redentore Gesù versò dalle sue cinque principalissime piaghe, che io profondamente venero e adoro con questi cinque Pater, Ave e Gloria, che ora recito in memoria delle medesime, applicandoli ben di cuore in vostro suffragio, e per ottenere per me la grazia, che domando alla pietosissima Vergine Maria, che per i meriti, e virtù del Sangue Preziosissimo del Santissimo Figliuolo Gesù, sparso da tutto il suo Sa­cratissimo Corpo, e dalle sue Sacratissime Piaghe, si degni concedermela, come spero. Amen. 

Si recitano ora le preghiere alle cinque Piaghe. 

ADORAZIONE E PREGHIERE IN ONORE DELLE CINQUE SS. PIAGHE DI N. S. GESU’ CRISTO

Ti adoriamo, o Cristo e ti benediciamo. Perché con la tua Santa Croce hai redento il mondo.

Alla Piaga della Mano sinistra.

Io adoro, e bacio, pazientissimo mio Gesù, la Piaga della vostra mano sinistra, e vi prego per questa santissima Piaga, che mi liberiate in morte dalle pene dell’inferno col concedermi in vita il timore di quelle. Pater, Ave e Gloria.

 

Alla Piaga della Mano destra.

Io adoro e bacio, benignissimo Gesù, la piaga della vostra mano destra, e vi prego per questa preziosissima Piaga, che nell’ora della mia morte, mi diate con questa stessa mano la Benedizione degli Eletti, e mi apriate le porte del Paradiso. Pater, Ave e Gloria.

 

Alla Piaga del Piede destro.

Io adoro e bacio, misericordiosissimo mio Gesù, la Piaga del vostro Piede destro, e vi prego per questa adorabilissima Piaga che mi diate il dono della perseveranza, non solo liberandomi dal cader in nuovi peccati, ma dandomi forza e fervore, di avanzarmi sempre nelle sante virtù sino alla morte. Pater, Ave e Gloria.

 

Alla Piaga del Piede sinistro.

Io adoro e bacio, dolcissimo mio Gesù, la Piaga del vostro Piede sinistro, e vi prego per questa veneranda Piaga, che vi degniate di concedermi la remissione di tutti i miei peccati colla perfetta contrizione, massime nell’ora della mia morte. Pater, Ave e Gloria.

 

Alla Piaga del Santissimo Costato.

lo adoro e bacio, amabilissimo mio Ge­sù, la Piaga del vostro Sacratissimo Costato, e vi prego per questa dolcissima Piaga, che se Voi siete morto per il mio amore, non mi lasciate vivere più ingrato, e senza il vostro perfetto e santo Amore e grazia. Pater, Ave e Gloria. 

 

LITANIE DEL PREZIOSISSIMO SANGUE

Signore, pietà Signore, pietà

Cristo, pietà Cristo, pietà

Signore, pietà Signore, pietà

Cristo, ascoltaci Cristo, ascoltaci

Cristo, esaudiscici Cristo, esaudiscici

Padre dei cielo, che sei Dio abbi pietà di noi

Figlio redentore del mondo, che sei Dio abbi pietà di noi

Spirito Santo, che sei Dio abbi pietà di noi

Santa Trinità, unico Dio abbi pietà di noi

Sangue di Cristo, Unigenito dell’eterno Padre salvaci

Sangue di Cristo, Verbo di Dio incarnato salvaci

Sangue di Cristo, Nuovo ed Eterno Testamento salvaci

Sangue di Cristo, disceso fino a terra nell’agonia salvaci

Sangue di Cristo, profuso nella flagellazione salvaci

Sangue di Cristo, che emani nella coronazione di spine salvaci

Sangue di Cristo, versato sulla croce salvaci

Sangue di Cristo, prezzo della nostra salvezza salvaci

Sangue di Cristo, senza il quale non c’è perdono salvaci

Sangue di Cristo, presente nell’Eucaristia salvaci

Sangue di Cristo, fiume di misericordia salvaci

Sangue di Cristo, vincitore dei demoni salvaci

Sangue di Cristo, fortezza dei martiri salvaci

Sangue di Cristo, vigore dei confessori salvaci

Sangue di Cristo, che generi i vergini         salvaci

Sangue di Cristo, sostegno nei pericoli salvaci

Sangue di Cristo, aiuto degli oppressi         salvaci

Sangue di Cristo, conforto nel pianto salvaci

Sangue di Cristo, speranza dei penitenti salvaci

Sangue di Cristo, sollievo dei moribondi salvaci

Sangue di Cristo, pace e dolcezza dei cuori salvaci

Sangue di Cristo, pegno di vita eterna salvaci

Sangue di Cristo, che liberi le anime del purgatorio salvaci

Sangue di Cristo, degnissimo di ogni onore e gloria salvaci

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo perdonaci, Signore

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo esaudiscici, Signore

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo abbi pietà di noi

PREGHIAMO O Signore, onnipotente ed eterno, che hai disposto che il tuo Figlio divenisse Redentore del mondo e volesti essere placato dal suo Sangue, fa che venerando il prezzo del nostro riscatto, per i suoi meriti scampiamo da tutti i mali qui in terra, per conseguire poi in cielo la pienezza della gloria che ci ha meritato col suo sacrificio. Per lo stesso Gesù Cristo, nostro Signore. Amen.

 

CONSACRAZIONE AL SANGUE DI CRISTO

 

Signore Gesù che ci ami e ci hai liberato dai nostri peccati con il tuo Sangue, Ti adoro, Ti benedico e mi consacro a Te con viva fede. Con l’aiuto del tuo Spirito m’impegno a dare di tutta la mia esistenza, animata dalla memoria del tuo Sangue, un servizio fedele alla volontà di Dio per l’avvento del tuo Regno. Per il tuo Sangue versato in remissione dei peccati, purificami da ogni colpa e rinnovami nel cuore, perché risplenda sempre più in me l’immagine dell’uomo nuovo creato secondo giustizia e santità. Per il tuo Sangue, segno di riconciliazione con Dio tra gli uomini, rendimi docile strumento di comunione fraterna. Per la potenza del tuo Sangue, prova suprema della tua carità, dammi il coraggio di amare Te e i fratelli fino al dono della vita. O Gesù Redentore, aiutami a portare quotidianamente la croce, perché la mia goccia di sangue, unita al tuo, giovi alla redenzione del mondo. O Sangue divino, che vivifichi con la tua grazia il corpo mistico, rendimi pietra viva della Chiesa. Dammi la passione dell’unità tra i cristiani. Infondimi nel cuore grande zelo per la salvezza del mio prossimo. Suscita nella Chiesa numerose vocazioni missionarie, perché a tutti i popoli sia dato di conoscere, amare e di servire il vero Dio. O Sangue preziosissimo, segno di liberazione e di vita nuova, concedimi di preservare nella fede, nella speranza e nella carità, perché, da Te segnato, possa uscire da questo esilio ed entrare nella terra promessa del Paradiso, per cantarti in eterno la mia lode con tutti i redenti.

Amen.

 

509total visits,3visits today