Cosenza-20/08/2013:Il Presidente della Provincia Mario Oliverio:“La scomparsa del professor Pasquino Crupi, intellettuale finissimo, amato e stimato per la sua immensa passione civile, lascia un vuoto incolmabile nel mondo culturale calabrese e nazionale”.

provincia_htm_m3236d872Provincia di Cosenza

 

                                                     Comunicato Stampa

 

“La scomparsa del professor Pasquino Crupi, intellettuale finissimo, amato e stimato per la sua immensa passione civile, lascia un vuoto incolmabile nel mondo culturale calabrese e nazionale”.

E’ quanto ha affermato il presidente della Provincia di Cosenza Mario Oliverio appena appresa la notizia della morte dello stimato e coraggioso meridionalista.

“Giornalista scomodo e controcorrente, senza peli sulla lingua, sempre arguto e tagliente in tutti i suoi interventi –ha aggiunto Oliverio- non ha mai esitato un momento quando si doveva difendere la Calabria e la sua gente. Lo ricordo sempre in trincea, sulle barricate, sempre dalla parte dei più poveri e delle classi subalterne. La sua unica bussola era il riscatto della Calabria e dei calabresi, con riferimento soprattutto alle giovani generazioni a cui spesso non ha risparmiato anche severe critiche e rimproveri.

Con lui se ne va un uomo tutto d’un pezzo che ha saputo testimoniare il suo amore per la cultura e per la politica non lasciandosi mai ingabbiare nei vecchi e nei nuovi schemi dell’appartenenza, mai cedendo alle lusinghe del potere e della convenienza”.

“Quella di Pasquino Crupi, in un momento in cui i diritti elementari dell’uomo vengono quotidianamente minacciati e negati –conclude Oliverio- è una perdita gravissima di cui, come calabresi, sentiremo fortemente la mancanza. Ai familiari giungano il mio cordoglio e le mie condoglianze”.

Cosenza, 20.08.2013

L’Ufficio Stampa

303total visits,1visits today