Trebisacce-19/08/2013:La NOTTE BIANCA di Trebisacce,conferma ancora una volta il suo grande fascino e un’attrazione fuori dal comune.

Comune di Trebisacce

Il Sindaco

Comunicato stampa

La NOTTE BIANCA di Trebisacce,conferma ancora una volta il suo grande fascino e un’attrazione fuori dal comune.

Sarà il grande fascino della città, dal mare al centro storico nella parte alta, delimitato dall’imponente cornice del bastione che si riflette sullo spettacolare specchio di mare illuminato e cristallino che bagna il lungomare pieno di luci, di locali e di bancarelle, la variegata e moderna offerta commerciale e culinaria, la diversità dei concerti e la varietà degli spettacoli e per finire la grande partecipazione collettiva della città, che concorrono a creare una visione suggestiva, un clima di grande afflato e una  complicità tra i residenti e i visitatori, che rende la notte bianca unica nel suo genere in tutta la fascia ionica e dell’entroterra.

Le presenze stimate, senza alcuna esagerazione, sono state oltre le 40.000.

Sin dall’imbrunire, tutte le strade principali erano già solcate da molti turisti, mentre gli artisti dei tanti gruppi si apprestavano a completare il montaggio degli strumenti e i negozianti si accingevano ad aprire e allestire le vetrine.

Tutto è stato uno spettacolo. E’ vero, non c’è stato il richiamo del grande artista, ma stavolta si è voluto puntare sulle risorse locali e sulla centralità della città con tutte le sue proposte da far gustare ai cittadini. E’ stato un successo!

La formula si è rivelata vincente,anche perché le risorse finanziarie pubbliche sono state molto limitate grazie all’apporto degli operatori commerciali e degli sponsor, ma anche ai rapporti personali di amicizia con artisti vari che hanno consentito di avere prestazioni gratuite o con solo rimborso spese, sotto la sapiente regia del sindaco Mundo .

La notte Bianca è stata un grande contenitore riempito grazie all’aiuto e alla partecipazione degli operatori commerciali e turistici. La musica dal vivo, in ogni angolo, l’ha fatta da padrone.

Particolarmente apprezzati sono stati i due gruppi folcloristici internazionali della Martinica e del Messico composti da circa 40 elementi, che hanno solcato con i loro suoni, canti, colori e rumori le strade della città dal centro storico alla marina, coinvolgendo nei balli tutti i presenti che hanno seguito anche il gruppo folk itinerante i Montanari della Marina. Le sfilate delle auto e moto d’epoca con a bordo modelle vestite anni 60 hanno dato un tocco di eleganza e di storia  a tutta la manifestazione.

Applauditissimi sono state  le cover dei Beatles, il gruppo Jazz Materano, il concerto di Vanessa, quello dei giovanissimi The Violets che ripercorrendo i mitici anni 60, cui era ispirata la notte bianca, hanno fatto rivivere nei meno giovani i fasti della grande ripresa socio-economica dell’Italia, con l’auspicio che dopo gli anni bui trascorsi, possano far ripetere il miracolo italiano.

Non a caso tutte le location e i locali proponevano  suoni, costumi e oggetti anni 60.

Dopo la mezzanotte la festa si è spostata sul lungomare, illuminato dalle luci dei locali,delle attrazioni e  delle tante bancarelle di dolci, frutta, abbigliamento e di ogni genere che hanno fatto  da cornice ai lidi e ai ristoranti esauriti per tutta la notte, già gremita, dove si sono esibiti il gruppo Gatta Mammona e a seguire discoteca fino all’alba.

Da segnalare  l’assenza di incidenti e il grande senso di responsabilità di tutti i partecipanti,controllati dai Carabinieri al comando dei m.lli Bianco e La Bianca, che hanno vigilato sulla Kermesse con i Vigili urbani Malucchi, Rusciani e Amendolara e i volontari delle due associazioni di protezione civile guidate dal dott. Regino

Il Sindaco Francesco Mundo, nell’esprimere grande soddisfazione e apprezzamento verso tutti i cittadini che hanno tollerato i disagi creati da una città bloccata,ha evidenziato come la manifestazione cresca di anno in anno e vede la partecipazione sinergica di tutta la città,bandendo una volta tanto le divisioni e i pregiudizi. Ha auspicato che tale partecipazione venga utilizzata anche in seguito, sia per altre manifestazioni,ma soprattutto nell’azione di completo rilancio della città. Ha ringraziato i commercianti e l’ASSOPEC guidata dal presidente serafino Zangaro che, insieme alla famiglia Ottaviani, a Franchino Andrea, all’Arch. Pasquarelli, a Franca Lista unitamente ai delegati comunali Giampiero Regino e Caterina Violante a tutti coloro che hanno lavorato, hanno allestito un evento che sarà ricordato per l’immensa partecipazione popolare ma anche per l’originalità delle proposte. Nella notte i fuochi artificiali hanno illuminato il mare.

Il sindaco ha voluto ringraziare in modo  particolare i tecnici e i dipendenti comunali che in tre giorni hanno saputo contenere e disciplinare tra, San Rocco e la notte Bianca, oltre 60-70.000 presenze, dando prova effettiva di efficienza dei servizi comunali. Al mattino, le strade e la spiaggia si presentava pulite  e senza alcuna traccia di passaggio di folla. Altro merito.

Continuiamo su questa strada per raggiungere buoni risultati

Il Sindaco

                                                                     Avv. Francesco Mundo

198total visits,1visits today