Trebisacce – 4.3.2014:Il Sindaco Franco Mundo non condivide la soppressione delle attività del Giudice di Pace che avverrà il prossimo 30 aprile

UFFICIO SEGRETERIA SINDACO

E’ una vergogna!

Prima la Regione,ora il governo continuano incessanti l’opera di spoliazione dei territori periferici eliminando servizi,costituzionalmente garantiti,sempre e solo per logiche ragionieristiche ,che alla fine peraltro risultano anche inopportune e non consentono risparmi di spese,come erroneamente preventivato,ma servono solo ad allontanare ancora di più i cittadini dalla stato e dalla politica..

Sebbene già con la legge delega del 14.9.2011 n° 148,il governo avesse concesso ai comuni,già sede di Uffici del Giudice di Pace ,la possibilità di consentire ancora la funzionalità,previo accollo di tutte le spese necessarie per il funzionamento,escluse quelle per i magistrati onorari,incuranti delle istanze dei comuni e dei territori,il governo con D.Lgs  del 19.2.2014  n° 14 ha eliminato tutti gli uffici periferici dei Giudici di Pace, tra cui Trebisacce ,Oriolo e Cassano,accorpandoli a quelli siti nelle città sedi di Tribunali,così come anche per altre circoscrizioni.

La cessazione delle attività avverrà il 30 aprile p.v. .

Tale grave  fatto,oltre che contraddittorio rispetto ad una propria norma, che consentiva appunto di consorziare la gestione dell’ufficio del Giudice di Pace, rende vano tutti gli sforzi e il lavoro svolto dai comuni che,pur di evitare la soppressione  e impoverire ancora di più le città, già in crisi profonda,peraltro  ultimi avamposti della Stato a garantire un minimo di giustizia, avevano dato avvio ad una vera e propria unione di servizi, ripartendo le spese necessarie pere il funzionamento.

Ma,la cosa più grave è che il predetto D.Lgs. n° 14 /2014 è stato emanato nel più assoluto silenzio,approfittando della crisi di governo in essere, senza consentire  neanche un’interlocuzione politica,degli organi tecnici e degli ordini forensi e senza tener conto dei deliberati dei comuni adottati proprio in base ai richiamati D.Lgs.

Peraltro tali provvedimenti contrastano anche con i principi costituzionali che prevedono il decentramento amministrativo.

Nei prossimi giorni  cercheremo di coordinare le iniziative che tutti i comuni del comprensorio vorranno intraprendere, di intesa con altre istituzioni provinciali e  in accordo con l’ordine forense di Castrovillari .Sarà convocato anche un consiglio comunale aperto  per discutere di tale grave provvedimento che mortifica ulteriormente i cittadini , le comunità locali e tutta la categoria forenze.

Trebisacce lì 4.3.2014

F.to Il Sindaco

Avv. Francesco Mundo

203total visits,1visits today