Villapiana: 16/09/2014: Il nuovo anno scolastico 2014/2015 “Riparte da Villapiana”

20140911_11344720140915_12534520140915_12542320140915_122611

E’ stato inaugurato il nuovo anno scolastico 2014-2015, lo scorso 15 settembre 2014, presso il Centro Sportivo Polivalente di Villapiana Scalo. Su iniziativa del dirigente scolastico dell’IC “G. Pascoli”, Alfonso Costanza, in condivisione con l’ufficio scolastico provinciale e con l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Paolo Montalti si è svolta l’annunciata manifestazione sul nuovo anno scolastico “Riparte da Villapiana”, che ha coinvolto tantissime scuole del territorio provinciale, insieme con le autorità civili, politiche e militari: oltre al sindaco di casa Montalti, erano presenti S.E. il Prefetto Gianfranco Tomao, il neo-dirigente dell’ufficio scolastico provinciale Luciano Greco ed il suo predecessore Francesco Fusca, il Questore di Cosenza Luigi Liguori (di Corigliano), i comandanti provinciali dell’Arma dei carabinieri e della guardia di finanza, il vicario del vescovo di Cassano Jonio Nunzio Galantino, l’assessore provinciale alla Cultura Francesca Corigliano, i consiglieri regionali Gianluca Gallo e Mario Franchino, tutti i sindaci dell’Alto Jonio (come Gianni Papasso (Cassano All’Ionio), Giuseppe Ranù (Rocca Imperiale), Francesco Mundo (Trebisacce) ecc., tutti rigorosamente con fascia tricolore e accompagnati dal gonfalone comunale e inoltre tutti i dirigenti scolastici della zona, (come Franca Domenica Staffa (“ITS “G. Filangieri” di Trebisacce- Elisabetta Cataldi dei Licei di Trebisacce-Leonardo Viafora dell’IPSIA di Trebisacce) ecc., moltissimi docenti in servizio e in pensione e una folta delegazione di alunni e studenti dell’Alto Jonio. Di particolare effetto la delegazione degli alunni di Plataci, che hanno cantato in lingua albanese. Spiccavano ancora per la compostezza di portamento e per la divisa indossata le hostess del Filangieri di Trebisacce e le studentesse dei licei di Trebisacce. A richiamare l’attenzione dei numerosi presenti e a sancire l’inizio dei lavori l’Inno Nazionale eseguito dall’orchestra di trombe della Tieri del maestro Vincenzo Greco. Ha salutato gli ospiti e aperto la sagra degli interventi il sindaco di casa: «E’ un grande onore, oltre che un piacere, che l’ufficio scolastico provinciale abbia scelto Villapiana e la nostra giovane amministrazione per dare lo starter al nuovo anno scolastico. Le istituzioni, qui tutte rappresentate, – ha detto il primo cittadino rivolto agli studenti – sono al vostro fianco per aiutarvi a crescere ed a formarvi. La scuola è infatti il miglior investimento che una nazione può fare a favore delle generazioni future e del proprio destino civile e sociale». «La società – gli ha fatto eco il prefetto Gianfranco Tomao – vive oggi un periodo tormentato, condizionato da una perdurante crisi economica e sociale e la scuola, nonostante le tante criticità, deve rappresentare una priorità e un riferimento certo per le nuove generazioni. Il Governo – ha aggiunto il rappresentante dello Stato – ne è consapevole tant’è vero che proprio in questi giorni c’è una grande attenzione al mondo della scuola e sono state intraprese diverse iniziative per ridurre il precariato e per agevolare il lavoro dei docenti». E’ quindi seguito l’intervento del Questore di Cosenza dottor Liguori che ha ricordato come il seme della legalità deve essere inseminato proprio nella scuola. Sono quindi seguiti gli interventi del dirigente scolastico di casa Alfonso Costanza e degli altri ospiti che hanno augurato a docenti e alunni un proficuo e sereno anno scolastico. A seguire vi è stata la consegna della targa ai dirigenti scolastici del basso e alto ionio in pensione dal primo settembre 2014. E ancora la lettera di Alberto Manzi ai suoi studenti dalla voce del dott. Franco Cirò. Durante i lavori non sono mancati ai presenti degli spunti di riflessione collegiale: L’ha detto Don Lorenzo Milani : “Quando avete buttato nel mondo d’oggi un ragazzo senza istruzione avete buttato in cielo un passerotto senza ali” (La parola fa eguali). L’ha detto Nelson Mandela: “L’istruzione è il grande motore dello sviluppo personale.  È attraverso l’istruzione che la figlia di un contadino può diventare medico, che il  figlio di un minatore può diventare dirigente della miniera, che il figlio di un bracciante può diventare presidente di una grande nazione”. Gli organizzatori dell’evento e la Dirigenza dell’ IC “G. Pascoli” di Villapiana – con questa iniziativa – hanno voluto lasciare un signum nella storia personale di ogni partecipante. L’auspicio migliore, dunque,-è stato sottolineato- è quello di implementare nello studente i valori  della solidarietà e della fratellanza e, altresì, offrire i mezzi … per stare bene con sé stessi onde poter star bene nella Società.

Franco Lofrano

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: