Rocca Imperiale-09/09/2019: Al via la quarta edizione del corso di giornalismo di base

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rocca Imperiale:09/09/2019

Al via la quarta edizione del corso di giornalismo di base

 

 

E’ iniziato domenica 8 settembre 2019, con start alle ore 17:00,  il primo incontro, della quarta edizione, del Corso di giornalismo di  base, all’interno della  Sala Consiliare, presso il Monastero dei Frati Osservanti. Il prossimo appuntamento è fissato per domenica 15 settembre e si proseguirà con domenica 22 e la conclusione con la consegna degli attestati per domenica 29 settembre. La prima edizione è iniziata con due corsisti, la seconda ne ha registrato 12, la terza 10 e con la quarta edizione 5 corsisti. Seppure il numero degli iscritti è esiguo per gli organizzatori vi è la volontà di insistere e di offrire alla comunità un servizio sull’informazione giornalistica che è ritenuto utile. Si è concluso, quindi, il primo dei 4 incontri programmati, sul Corso di giornalismo di base “Giornalista si diventa operando!”, organizzato dall’Amministrazione Comunale, guidata dal sindaco Giuseppe Ranù e tenuto dal giornalista pubblicista Franco Lofrano, direttore responsabile del mensile “Eco Rocchese”, che ha spiegato, tra l’altro, nell’occasione, le regole per la redazione di un articolo di giornale e, in particolare,  la regola delle 5 W: chi, come, dove, quando e perchè, del titolo dell’articolo, del sommario, dell’occhiello, del catenaccio e dell’attacco. Lo scopo principale del corso, ha sottolineato Lofrano, è quello di fornire ai corsisti delle informazioni utili per poter affrontare, con minore disagio, la redazione di un articolo di giornale o, se si preferisce, affrontare la sindrome del foglio di carta bianco e riempirlo con una notizia completa di elementi essenziali e utili al potenziale lettore. La destinazione dell’articolo può riguardare un quotidiano, un mensile o un settimanale. Cosa gradita per il Lofrano sarebbe quella di poter pubblicare sul mensile “Eco Rocchese”,  anche testi di corsisti o giornalisti in erba. Il Corso base di giornalismo, si ricorda, è gratuito ed è aperto a tutti gli interessati e comprende 4 incontri e alla fine, ai frequentanti, verrà rilasciato l’attestato di partecipazione che sarà utile per il proprio Curriculum Vitae, ma certamente non utile per diventare giornalista. Contenta anche l’assessore alla Cultura Sabrina Favale, presente all’incontro per porgere i saluti ai corsisti provenienti da Rocca Imperiale e da Montegiordano, da parte dell’amministrazione comunale. Ogni incontro prevede due momenti: la prima ora di lezione e la seconda dedicata al laboratorio che prevede sempre degli ospiti che impreziosiscono con la loro esperienza il momento informativo-formativo. Nell’occasione è stato presente un giovane studente universitario della Facoltà di Scienze della Comunicazione di Firenze, Ludovico Cataldi, di Roseto Capo Spulico che ha raccontato il suo percorso con Entomologando, presente in rete, dimostrando un conoscenza approfondita sugli insetti e ha affermato che a invogliarlo a studiarne la loro vita, sapendo che rappresentano anche l’alimentazione del futuro, è la sua innata passione. E facendo percepire a tutti i presenti la sua pluriversalità in fatto di genuine passioni ha raccontato del suo impegno giornalistico e del suo attivismo nel sociale collaborando con l’associazione Virtual Community, di Roseto Capo Spulico , presieduta da Domenico Depalo e partecipando ad iniziative nel mondo di Google e di Geo Rai3.Sicuramente sentiremo parlare di Ludovico Cataldi destinato verso un percorso professionale di alto livello. Secondo graditissimo ospite il giornalista di Roseto Capo Spulico  Giovanni Pirillo, che invitato ad ogni edizione è sempre pronto a dare il suo contributo esperienziale. Ha spiegato del ruolo dell’addetto stampa di un comune, del ruolo del giornalista, del ruolo del cronista sportivo, dei principi della deontologia professionale e ha concluso che è un lavoro che necessita di grande passione per l’impegno che richiede. I corsisti hanno mostrato apertura e interesse e presto cominceremo a leggere i loro testi. Man mano che il corso procederà si spera di poter contare su di un numero maggiore di Freelance con lo scopo di scrivere su tutte le iniziative promosse sul territorio e da riportare sul mensile rocchese che ha lo scopo di consegnare alla storia almeno gli eventi rilevanti che  contribuiscono a migliorare il livello culturale e  la qualità della vita nella comunità.

Franco Lofrano

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: