Rocca Imperiale- 10/06/2024: Ranù riconfermato Sindaco per la terza volta/ Stravince con ben 547 voti di scarto/ Ranù vince su tutti!

 

 

 

 

 

 

 

 

Rocca Imperiale: 10/06/2024

Ranù riconfermato Sindaco per la terza volta

Stravince con ben 547 voti di scarto

Ranù vince su tutti!

 

 Giuseppe Ranù, candidato alla carica di sindaco, con la lista Civica n. 1 “Rocca che cambia 3.0” stravince alle amministrative dell’8 e 9 giugno 2024 con il risultato plebiscitario di 1403 voti pari al 62,11% . Lo sfidante Ferdinando Di Leo, candidato a sindaco con la lista Civica n.2 “Rocca nel cuore” riporta 856 voti pari al 37,89% . La differenza è di voti 547. I voti validi 2.259.-Votanti 2295 e elettori 3401- Ecco i risultati dei candidati consiglieri della lista n.1”Rocca che cambia 3.0”: Antonio Favoino (209); Marino Buongiorno (149); Antonio Affuso (144); Sabrina Favale (109); Francesco Gallo (101); Rocco Pirrone (95); Silene Gallo (93); Martina Fanelli (92); Francesco Marino (82); Luigi Corrado (77); Antonio Battafarano (64); Rosaria Suriano (45)-I primi 8 consiglieri sono stati eletti durante la proclamazione del sindaco fatta dalla Presidente Acciardi del seggio n.1, alla presenza del Segretario Comunale Nicola Middonno, nel pomeriggio del 10 giugno, alle ore 19,30 circa, presso il nuovo Istituto Comprensivo, nel centro storico. Il sindaco Giuseppe Ranù, durante il saluto di ringraziamento alla comunità, sia in Piazza Giovanni XXIII che in Piazza Monumento, ha chiaramente annunciato che l’intera compagine sarà coinvolta nel progetto politico in continuità. Da subito, quindi, tutti al lavoro di responsabilità che li attende nell’interesse della comunità. Ecco ora le preferenze riportate dai candidati consiglieri della lista n.2 “Rocca nel Cuore”: Giovanni Gallo (112);Tiziana Battafarano (96);Domenico Varone (88); Vincenzo Oriolo (78);Clelia Le Rose (71); Giuseppe Oriolo (64); Giovanni Di Leo (62); Vincenzo Pitrelli (61); Santo Cofone (57); Domenico Troilo (28); Maria Cristina Chippari (26); Paolo Arcuri (21)- Al gruppo di minoranza spettano 4 seggi e entrano: Ferdinando Di Leo, Giovanni Gallo, Tiziana Battafarano e Domenico Varone. Si è conclusa la campagna elettorale per le amministrative 2024 che è risultata intensa, vivace, dai toni aspri e che in buona sostanza ha visto competere il centrosinistra (Pd) con Ranù contro il centrodestra rappresentato da Ferdinando Di Leo. Ranù ha vinto su tutti. E si, perché, dieci anni fa ha vinto sullo sfidante Giovanni Gallo, cinque anni fa sulla sfidante Tiziana Battafarano e nella competizione del 2024 sullo sfidante Ferdinando Di Leo. E ciò spiega il perché il sindaco Giuseppe Ranù ha ribadito in più occasioni che a lui e alla squadra intera tocca l’onore e l’onere della responsabilità del buon governo locale, mentre agli avversari spetta il compito di riflettere sull’operato e sul modo di fare politica. Ranù durante il rituale corteo della vittoria si sarebbe aspettato una stretta di mano e gli auguri da parte dell’avversario Di Leo, ma ciò non è successo. La politica del fare ha trionfato e ora bisogna lavorare a testa bassa per portare a termine i cantieri già aperti e per iniziare quelli già annunciati in campagna elettorale. Auguri sindaco e buon lavoro!

Franco Lofrano