Trebisacce-29/11/2012: Il Progetto “Comenius” dell’Ipsia si avvia alla conclusione con successo

Trebisacce:29/11/2012

E’ partito lo scorso lunedì 26 novembre, il progetto “Comenius”-“ “Our  Voices  Across  Europe” organizzato dall’ I.I.S. IPSIA ITI “Ezio Aletti”, di cui è dirigente scolastica Adriana Grispo, che ha previsto quattro giorni intensi di attività educativa. Il progetto si è avvalso del patrocinio dell’amministrazione comunale e dal 26 al 30 novembre come partecipanti ha coinvolto ben sette paesi UE: Italia, Spagna, Polonia, Ungheria, Turchia, Romania e Grecia. Nel ruolo di coordinatore la Spagna. La finalità principale del “Comenius” è stata quella di  sviluppare tra i giovani la conoscenza e la comprensione della diversità delle culture europee attraverso la musica. Su questo concetto la dirigente Grispo ha dichiarato:” Noi crediamo che i giovani acquisiscano fiducia in se stessi nell’ esprimersi e integrare la propria personalità nella vita sociale, molto meglio se sono coinvolti nella musica. La musica è il linguaggio comune che abbatte pregiudizi e preconcetti. L’obiettivo del nostro progetto riguarda principalmente l’idea di rendere le persone consapevoli di questo linguaggio comune, la musica, come mezzo per arrivare a conoscersi, aiutare i giovani ad acquisire le abilità di vita di base e le competenze necessarie al loro sviluppo personale per una futura occupazione ed infine esercitare una attiva cittadinanza europea”. Elirosa Gatto, docente di Italiano, ha affermato che:” Progetto Comenius obiettivo realizzato: unire le nazioni partner attraverso il linguaggio della musica. Noi dell’ Ipsia diamo voce ai sogni dei ragazzi e insieme contribuiamo alla forza di coesione europea ospitando i ragazzi europei nelle nostre famiglie perché nessuno si senta straniera in casa europea . La band dell’Ipsia ha coinvolto tutti: dalla scuola alle istituzioni. Il territorio ha cantato con noi le melodie della tradizione contaminandole con i suoni dei partner europei. Una dedica particolare la band ha voluto farla a Silvana Palopoli che è’ rimasta nei cuori di tutti dell’Ipsia , il senso della vita che supera la morte, il senso del suo sorriso che aleggia nell’istituto. Obiettivo raggiunto, dunque, per chi , come noi dell’Ipsia, che crediamo nella didattica divergente”. La prima giornata di lavoro ha visto anche la partecipazione del sindaco Franco Mundo  e la fase di accoglienza e del saluto istituzionale agli ospiti, curata direttamente dalla dirigente Grispo. Dopo la work session gli ospiti si sono recati in visita nel centro storico presso il Museo dell’Arte Olearia “L. Noia”. Il secondo giorno partenza degli ospiti per il comune di Bisignano dove sono stati accolti dal sindaco Umile Bisignano e subito dopo hanno visitato le Botteghe dei Maestri liutai, la Scuola professionale di musica e il convento “S. Umile”. E  il terzo giorno un workshop gastronomico “Prodotti tipici delle aziende del territorio” e a seguire lo spettacolo musicale a cura del Laboratorio Musicale “Aletti”- I suoni dell’Alto Jonio- presso il Cinema Teatro Gatto. Lo scorso 29 gli ospiti hanno visitato la città di Corigliano e  l’azienda Favella per la degustazione dei prodotti Bufavella e ancora una visita al museo della Liquirizia “Amarelli” di Rossano. Venerdì 30 è stata la giornata conclusiva  che impegnerà gli ospiti in una work  session a cui farà seguito il rilascio degli attestati e partenza delle delegazioni.

Franco Lofrano

 

 

275total visits,1visits today