Trebisacce-10/12/2012:Il Sindaco Franco Mundo esprimePieno sostegno all’azione intrapresa dall’assessore provinciale ai trasporti Giovanni Forciniti ,per riattivare la linea ferroviaria interregionale Sibari-Taranto.

Comune di Trebisacce

Il sindaco

 

Pieno sostegno all’azione intrapresa dall’assessore provinciale ai trasporti Giovanni Forciniti ,per riattivare la linea ferroviaria interregionale Sibari-Taranto.

Innanzitutto sento il dovere,anche a nome dei sindaci dell’Alto Ionio Cosentino e della Sibaritide ,di ringraziare l’assessore provinciale Forciniti per  aver avviato  e ottenuto un confronto con la Regione Calabria,a soprattutto anche con le altre iniziative avviate,sebbene la competenza sia esclusiva della regione.

Non a caso l’assessore Regionale ai Trasporti Fedele,ha convocato i sindaci del comprensorio ,tramite lo stesso Forciniti per domani 11 dicembre a Catanzaro.

La soppressione dei treni interregionali,si inquadra nell’ambito delle politiche che la Regione Calabria sta portando avanti con pregiudizio per la fascia ionica cosentina.Non a caso i tagli operati in maniera orizzontale dalla Regione riguardano essenzialmente il nostro territorio: dalla sanità ai trasporti,dalle scuole alla viabilità,dai servizi  al turismo,ecc….

Orbene in tale contesto, non sono accettabili futili alchimie o prese di posizioni demagogiche.

L’Alto Ionio sta subendo una marginalizzazione generale e nessuno più è disponibile ad avallare e/o tollerare provvedimenti che penalizzano ancora le nostre popolazioni.

Questo è quanto riteniamo di dover dire domani all’assessore Regionale ai trasporti, ed è sostanzialmente quanto è emerso dai due incontri che abbiamo inteso organizzare a Sibari nei giorni scorsi,anche alla presenza di altri rappresentanti politici e istituzionali e di consiglieri regionali.

La Regione Calabria, proprio per evitare equivoci, deve accollarsi le spese per il sostegno alle linee ferroviarie ioniche.Trenitalia è la società contraente-concessionaria che espleta il servizio su incarico della Regione ,altrimenti si abbia il coraggio di avviare  la rimozione anche dei binari che costituiscono di fatto un ostacolo allo sviluppo urbanistico territoriale delle cittadini Ioniche;ma soprattutto si dica chiaramente se vi è la volontà politica di continuare a vedere circolare treni sulla nostra ferrovia,oppure che sono stati definitivamente soppressi .

 

Trebisacce lì 10.12.2012

F.to Il sindaco

Avv. Francesco Mundo

398total visits,1visits today